Viaggio a Londra

Quello che devi sapere prima di partire
Viaggio per Londra

Quali sono le regole per entrare in Inghilterra se sono completamente vaccinato?

Se sei completamente vaccinato e arrivi in Inghilterra dall'Italia o dalle altre nazioni non incluse nella lista rossa, dovrai:

Fino al 10 febbraio

Prima di partire:

Dovrai inserire il numero di riferimento della prenotazione per il test COVID-19 sul passenger locator form. Tutto questo si applica anche se la tua permanenza in Inghilterra è inferiore a 2 giorni.

All'arrivo dovrai:

  • fare il test Covid in qualsiasi momento dopo il tuo arrivo e al più tardi entro la fine del secondo giorno. Il giorno in cui arrivi è il giorno 0. Se il risultato del test è positivo, devi autoisolarti. Puoi fare un lateral flow test invece di un test PCR . Se il risultato del lateral flow test è positivo, è necessario autoisolarsi ed eseguire un test PCR.

L'elenco dei fornitori privati approvati è pubblicato su GOV.UK: puoi consultarlo a partire da questo indirizzo https://www.gov.uk/find-travel-test-provider

Dalle 4am dell'11 febbraio

  • non è più necessario sostenere un test COVID-19 prima del viaggio in Inghilterra o dopo il tuo arrivo
  • non è necessario autoisolarsi all'arrivo

Cosa si intende per completamente vaccinato?

Completamente vaccinato significa che hai avuto un ciclo completo di un vaccino approvato almeno 14 giorni prima del tuo arrivo in Inghilterra. Il giorno in cui hai ricevuto la dose finale non conta come uno dei 14 giorni. Vedi anche la lista dei vaccini COVID-19 approvati e dei paesi con prova di vaccinazione approvata per l'ingresso in Inghilterra.

Quali sono le regole per entrare in Inghilterra se non sono completamente vaccinato?

Dalle 4am dell'11 febbraio

  • nei 2 giorni prima del viaggio in Inghilterra dovrai fare il test Covid-19
  • prenota e paga già prima della partenza i test COVID-19 da farsi dopo l'arrivo in Inghilterra
  • nelle 48 ore prima del tuo arrivo dovrai completare il modulo di localizzazione passeggeri
  • all'arrivo fare il test COVID-19 già prenotato
  • non è più richiesto di autoisolarsi all'arrivo, a meno che il test non sia positivo

Cosa succede se vengo trovato positivo al mio arrivo a Londra?

Nel malaugurato caso in cui il risultato del test di ingresso risulti positivo, dovrai autoisolarti per 10 giorni interi (il giorno in cui hai sostenuto il test è il giorno 0) e sottoporti ad un test PCR di conferma. Non è necessario sostenere il test del giorno 8 se il test del giorno 2 è positivo. Se il test del giorno 2 è negativo, devi sostenere il test del giorno 8.

Se il test del giorno 8 è positivo, devi autoisolarti per 10 giorni interi. Il giorno in cui hai sostenuto il test del giorno 8 è il giorno 0.

Se il risultato del test è negativo

Se il test del giorno 2 è negativo, devi continuare la quarantena.

Devi sostenere il test del giorno 8 a partire dal giorno 8.

Se il test del giorno 8 è negativo, puoi interrompere la quarantena in qualsiasi momento successivo:

  • giorno 10 – il giorno 0 è il giorno in cui sei arrivato in Inghilterra
  • quando ricevi il risultato del test del giorno 8

Le sanzioni per chi viola le regole sono elevate e il viaggio può essere interrotto se non si è in regola: se devi viaggiare per Londra e l'Inghilterra, controlla gli ultimi aggiornamenti sul sito governativo.

Ricorda che dal 1 ottobre 2021 è necessario il passaporto per entrare nel Regno Unito!

Ritorno in Italia dal Regno Unito

Per viaggiare dal Regno Unito all'Italia, dovrai:

  1. Compilare un formulario on-line di localizzazione (denominato anche digital Passenger Locator Form (dPLF) e presentarlo, sul proprio dispositivo mobile o in versione cartacea, al vettore al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli;
  2. Presentare al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia deputato a effettuare i controlli, la certificazione “verde” COVID-19, rilasciata al completamento del ciclo vaccinale ovvero certificazione equipollente, emessa dalle autorità sanitarie competenti a seguito di vaccinazione validata dall’EMA (Agenzia Europea per i Medicinali);
  3. Presentare al vettore, all’atto dell’imbarco, e a chiunque sia preposto a effettuare i controlli, un certificato che attesti il risultato negativo di un test molecolare o antigenico, condotto con tampone, effettuato nelle 48 ore precedenti all’ingresso in Italia se molecolare o nelle 24 ore precedenti all'ingresso nel territorio nazionale se antigenico.

In caso di mancata presentazione della certificazione indicata al punto 2 (certificato di vaccinazione) è comunque possibile entrare in Italia ma è fatto obbligo di:

  • Sottoporsi a test molecolare o antigenico nelle modalità sopra indicate;
  • Sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria (informando la ASL competente per attivare la sorveglianza) presso l’indirizzo indicato nel dPLF, raggiungibile solo con mezzo privato, per un periodo di 5 giorni;
  • Effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico, condotto con tampone, al termine dei 5 giorni di isolamento.

MINORI

Test molecolare o antigenico:

  • Da 0 a 5 anni (quindi fino a 6 anni non compiuti): sempre esentati dall’effettuazione del test molecolare o antigenico;
  • Da 6 a 17 anni (quindi 18 anni non compiuti): tampone obbligatorio, se previsto dalla normativa applicabile in base alla storia di viaggio nei 14 giorni precedenti l’ingresso in Italia.

Isolamento:

  • Da 0 a 17 anni (quindi fino a 18 anni non compiuti): esentati dall’isolamento se viaggiano con genitore a sua volta esentato dall’isolamento perché in possesso di certificato di vaccinazione (o di un certificato di guarigione, se riconosciuto dalla normativa applicabile in base alla storia di viaggio dei 14 giorni precedenti).

I certificati di vaccinazione NHS (in formato cartaceo o digitale) sono riconosciuti in Italia ai fini del Green Pass.

In questa pagina, trovi le altre informazioni per organizzare un viaggio dall'Italia a Londra o Regno Unito



Moneta inglese: la sterlina

L'unità monetaria inglese è la Sterlina (pound, £) divisa in 100 pence (p). In caso di viaggio è meglio partire con pochi euro e prelevare sterline agli sportelli automatici una volta arrivati piuttosto che prelevare molte sterline dalla banca o peggio cambiare gli euro nei vari sportelli dove si cambiano le diverse valute. Tutte le carte di credito dei principali circuiti internazionali sono accettate praticamente ovunque. Una volta a Londra in genere gli euro non sono accettati.

Di seguito il tasso di cambio Euro-Sterlina aggiornato.

Da portare: l'adattatore elettrico!

Un adattatore per le prese britanniche (3 fori disposti a triangolo) è tra le cose da mettere assolutamente in valigia, se non ci si vuole trovare nell'impossibilità di caricare il proprio smartphone, computer e macchina fotografica. In Uk il voltaggio ad uso domestico è 220V come in Italia, ma per far funzionare i dispositivi acquistati fuori dal Regno Unito occorre l'adattatore: si può acquistare anche in Italia con pochi euro, in aeroporto ma anche online.

Adattatore elettrico da viaggio

Trova il volo per Londra

Documenti per Londra e Regno Unito

Passaporto o Carta di identità?

Dal 1 ottobre 2021 la carta d'identità non è più valida per l'ingresso nel Regno Unito rendendo obbligatorio l'uso del passaporto. Dal 1 ottobre le carte d'identità UE sono accettate solo per le categorie tutelate dall'accordo di recesso (lavoratori trasfrontalieri e cittadini comunitari che abbiano presentato la carta d'identità come documento di riconoscimento per la pratica di "settled" o "pre-settled status").

Documenti per minori

A decorrere dal 26/6/2012 i minori possono viaggiare in Europa e all'estero solo con un documento di viaggio individuale. Al contempo i passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza. Anche i passaporti individuali rilasciati ai minori, anteriormente alla data di entrata in vigore della nuova normativa (25 novembre 2009), con durata decennale, sono validi fino alla loro naturale data di scadenza, previa inclusione dei dati dei genitori per i minori di anni 14. Ai minori verrà rilasciato il nuovo libretto di passaporto con microchip, ma la normativa prevede che solo dal compimento dei 12 anni di età siano acquisite le impronte e la firma digitalizzata.

Per riassumere, il minore può viaggiare:

  • con un passaporto individuale, restando in vigore le normative precedenti che consentono l'espatrio del minore
  • con la carta d'identità
  • fino a 15 anni, con un certificato contestuale di nascita e cittadinanza (art.7/14 25/11/2009) vidimato dal questore
  • fino a 16 anni nel caso in cui sia iscritto nel passaporto del genitore o di chi ne fa le veci fino alla scadenza del documento stesso a prescindere dall'età del minore sempre fino al compimento dei 16 anni - purché il documento sia stato rilasciato prima del 25 novembre 2009

Per approfondimenti: https://poliziadistato.it/articolo/191/

Portare animali domestici nel Regno Unito

Puoi entrare o tornare in Gran Bretagna con il tuo gatto, cane o furetto se:

  • è stato dotato di microchip
  • ha un passaporto per animali da compagnia o un certificato sanitario
  • è stato vaccinato contro la rabbia

I cani devono solitamente sottoporsi anche a un trattamento contro la tenia .

Se non segui queste regole il tuo animale domestico può essere messo in quarantena per un massimo di 4 mesi, o rifiutato all'ingresso se viaggi via mare. Sei responsabile di eventuali commissioni o addebiti. Per informazioni dettagliate vedi il sito governativo.

Visite guidate in italiano


    Sicurezza a Londra

    Soprattutto nelle strade frequentate dai turisti o sui mezzi pubblici sono frequenti i borseggi per cui si raccomanda la massima attenzione quando si viaggia in autobus, metropolitana o in luoghi affollati. Sono segnalati furti di oggetti di valore e di documenti d'identitànelle stanze d'albergo: si consiglia l'utilizzo delle cassette di sicurezza. In casi di furti e/o smarrimenti di beni personali, è possibile presentare una denuncia alla polizia inglese tramite il sito internet Reportmyloss.com.

    Onde evitare formalità burocratiche connesse al furto di passaporto e/o carta di identità, con eventuali disagi nei voli di rientro, si suggerisce di circolare con una fotocopia del documento di identità. In caso di furto/smarrimento del documento d'identità occorre rivolgersi al Consolato Italiano a Londra.

    Numeri di emergenza

    • Pronto soccorso: 999
    • Polizia: 999 (solo emergenze); 101 (altre informazioni)
    • Ambulanze: 999 (solo emergenze); 111 (bisogni sanitari urgenti non di emergenza)
    • Soccorso stradale: 999
    • Vigili del Fuoco: 999
    • Ambasciata Italiana a Londra: 0044 (0)20 7312 2200, attivo dalle 8.30 alle 18.00, dal lunedì al venerdì, e h24 nei fine settimana e nei giorni festivi. Al di fuori di questi orari, e solo per gravi emergenze, è possibile chiamare il cellulare di reperibilità: +44 (0)7711 620 676

    Attuale livello di allarme terrorismo

    Il Regno Unito condivide con il resto dell’Europa l’esposizione al terrorismo internazionale. Le autorità inglesi hanno intensificato i controlli ed hanno adottato altre misure considerate opportune nei luoghi ritenuti sensibili a possibili attacchi terroristici, come aeroporti, stazioni, metropolitane, grandi centri commerciali e, in generale, luoghi ad elevata frequentazione, a Londra ed in altri centri urbani del Paese. Di seguito il livello di allarme aggiornato in tempo reale dall'MI5

    27-01-2022 06:13
    The current national threat level is SEVERE. The threat to Northern Ireland from Northern Ireland-related terrorism is SEVERE.

    Significato del livello di allarme:

    • LOW: attacco improbabile
    • MODERATE: attacco possibile ma non probabile
    • SUBSTANTIAL: forte possibilità di attacco
    • SEVERE: attacco altamente probabile
    • CRITICAL: attacco imminente