Viaggi internazionali, pubblicati gli ultimi aggiornamenti: l'Italia resta nell'elenco ambra

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    24 Giugno 2021

Il governo britannico ha pubblicato sul suo sito le ultime modifiche apportate al sistema a semaforo per i viaggi internazionali.
L’Italia al momento è rimasta nell'elenco ambra.

Le modifiche entreranno in vigore a partire dalle 4:00 di mercoledì 30 giugno.

Con quest'ultima revisione diverse Nazioni sono state aggiunte alla lista verde, tra cui Ibiza, Maiorca, malta e alcune isole dei Caraibi. Tuttavia, ad eccezione di Malta, tutte le 16 nuove Nazioni sono “sotto controllo” e potrebbero essere nuovamente spostate nella lista ambra.

L'elenco rosso vede invece l'aggiunta di 6 Paesi, tra cui Tunisia e Haiti.

Le regole di viaggio tra Italia e Uk rimangono perciò invariate.

INGRESSO NEL REGNO UNITO DALL’ITALIA

I viaggiatori provenienti dall’Italia devono sottoporsi ad un test per il Covid-19 nei 3 giorni precedenti alla partenza, compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri e prenotare il kit contenente due test da effettuare il secondo e ottavo giorno dall’arrivo.

Al momento dell’arrivo rimane l’obbligo di quarantena per 10 giorni, durante i quali ci si dovrà sottoporre ai tamponi contenuti nel kit precedentemente prenotato.

I bambini di età pari o inferiore ai 4 anni sono esentati dall’obbligo di sottoporsi ai tamponi del secondo ed ottavo giorno.

Tuttavia sottoponendosi ad un ulteriore test, il Test to Release, è possibile terminare la quarantena con qualche giorno di anticipo. Esso può essere effettuato solamente dopo 5 giorni dall’ingresso in UK e comporta comunque l’obbligo di acquisto dei kit di test da effettuare il secondo ed ottavo giorno dopo l’arrivo in Gran Bretagna.

PARTENZE VERSO L’ITALIA

48 ore prima della partenza è necessario sottoporsi ad un test molecolare o antigienico e compilare online il locator form.

Cliccando qui è possibile prendere visione dell’elenco delle strutture che effettuano test fit to fly necessari per recarsi in Italia.

È inoltre richiesto di comunicare il proprio ingresso nel territorio Nazionale al numero verde COVID-19 della regione verso la quale si è diretti.

Secondo l’ultima ordinanza emessa dal governo italiano, fino al 30 luglio, è fatto obbligo di autoisolarsi per 5 giorni una volta arrivati in Italia, per poi effettuare un ulteriore tampone al termine della quarantena.

Il Segretario ai Trasporti Grant Shapps ha confermato l’intenzione del governo britannico di rimuovere l’obbligo di quarantena per i britannici che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino e rientrano da Paesi inseriti nell’elenco ambra, affermando che verranno comunicati ulteriori dettagli nei prossimi mesi. Tuttavia tale decisione probabilmente entrerà in vigore solamente nella tarda estate.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple
  • Londra
  • Notizie Londra
  • Viaggi internazionali, pubblicati gli ultimi aggiornamenti: l'Italia resta nell'elenco ambra