Trasferirsi nel Regno Unito dopo la Brexit: tutto quello che c'è da sapere

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    28 Aprile 2021

Con l’entrata in vigore della Brexit, le regole per trasferirsi, lavorare e studiare nel Regno Unito sono cambiate.

È possibile recarsi in Gran Bretagna per un massimo di 6 mesi, senza dover richiedere il visto, per turismo, visite a familiari e amici, studio a breve termine e attività commerciali, come eventi e conferenze.

Per trasferirsi in UK per un periodo più lungo, invece, bisogna soddisfare i requisiti richiesti dal nuovo sistema di immigrazione a punti (points-based immigration system), il quale ha lo scopo di privilegiare le competenze e il talento rispetto alla provenienza di una persona.

A Tale proposito abbiamo intervistato Giuseppe Mauro, commercialista presso lo Studio Page, il quale ci ha spiegato come sono cambiate le regole sull’immigrazione con il dopo Brexit.

Come funziona il sistema a punti?

Il Regno Unito ha ora implementato un sistema di immigrazione a punti che tratta allo stesso modo i cittadini dell'UE (compresi i cittadini dei paesi appartenenti all'Area Economica Europea e alla Svizzera) e i cittadini provenienti da altri Paesi.

I cittadini UE con settled o pre-settled status sono considerati residenti nel Regno Unito, quindi possono continuare ad essere assunti senza ulteriori adempimenti, salvo la verifica del loro status.

Con il nuovo sistema di immigrazione, chiunque venga nel Regno Unito per lavoro deve soddisfare una serie specifica di requisiti per i quali otterrà un punteggio ed i visti di lavoro sono assegnati solo a coloro che ottengono un punteggio sufficiente.

Il sistema prevede una serie di “percorsi” di idoneità detti "immigration routes" che devono essere valutati per l’assunzione di personale non residente nel Regno Unito.

Percorso per i lavoratori qualificati (Skilled Worker Route)

Per essere idoneo ad ottenere il visto per percorso per lavoratori qualificati, è necessario dimostrare di:
- avere un’offerta di lavoro da uno sponsor autorizzato dall’Home Office (Home Office-licensed sponsor) al livello di competenza richiesto

- tale offerta è per un lavoro qualificato che richiede un livello di formazione adeguato: Regulated Qualifications Framework 3 (RQF 3) o superiore (A Level o equivalente)
- dimostrare la conoscenza della lingua inglese livello B1 con un certificato non più vecchio di 2 anni rilasciato da scuole o corsi autorizzati

Inoltre, l'offerta di lavoro deve soddisfare la soglia salariale minima applicabile.

Il valore di tale soglia è il maggiore tra i seguenti importi::

1) la soglia salariale generale di £ 25.600, o

2) il salario di riferimento per la specifica mansione e qualifica, noto come "going rate".

Se l'offerta di lavoro è inferiore al requisito di stipendio minimo, ma non inferiore a £20.480, un candidato può comunque essere idoneo se ha:

- un'offerta di lavoro in un settore considerato in carenza occupazionale (shortage occupation)

- un dottorato di ricerca (PhD) pertinente al lavoro

- un dottorato di ricerca (PhD) in una disciplina STEM rilevante per il lavoro (per discipline STEM si intendono la discipline scientifico-tecnologiche: Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica).

Esistono poi diverse regole salariali ed eccezioni per i lavoratori in determinati settori, quali il sanitario o educativo, e per i "new entrants” all'inizio della loro carriera.

Cliccando qui è possibile richiedere un visto per Lavoratori qualificati.

È necessario un totale di 70 punti per poter fare domanda per lavorare nel Regno Unito

Condizioni

Obbligtoria/Negoziabile

Punti

Offerta di lavoro da parte di sponsor approvato

Obbligatorio

20

Lavoro al livello di abilità appropriato

Obbligatorio

20

Parla inglese al livello richiesto

Obbligatorio

10

Stipendio da £ 20.480 a £ 23.039 o almeno l'80% del “going rate” per la professione (a seconda di quale sia più alta)

Negoziabile

0

Stipendio da £ 23.040 a £ 25.599 o almeno il 90% del “going rate” per la professione (a seconda di quale sia più alta)

Negoziabile

10

Stipendio di £ 25.600 o superiore o almeno il “going rate” per la professione (a seconda di quale sia più alta)

Negoziabile

20

Lavoro in condizioni di carenza come designato dal Migration Advisory Committee

Negoziabile

20

Titolo di studio: dottorato di ricerca (PhD) in una materia pertinente al lavoro

Negoziabile

10

Titolo di studio: dottorato di ricerca (PhD) in una materia STEM pertinente al lavoro

Negoziabile

20

Identificare se un lavoro soddisfa il livello di abilità richiesto

Tutti i lavori corrispondono ad un preciso codice di classificazione professionale (Standard Occupational Classification Code, detto anche "SOC").

Ogni codice SOC ha un livello di abilità designato. Ciò determina se il lavoro soddisfa i requisiti per accedere allo “Skilled Worker Route”.

L'elenco completo dei SOC è pubblicato nella guida al sistema di immigrazione a punti, nel sito GOV.UK, continuamente aggiornato.

Oltre allo Skilled Worker Route, ci sono una serie di altri percorsi di immigrazione per fornire alle imprese la flessibilità di cui hanno bisogno. Alcuni di questi percorsi non richiedono di essere uno sponsor.

Global Talent Route

La Global Talent Route è disponibile per i cittadini dell'UE con gli stessi principi applicati già precedentemente per cittadini non UE.

In base a questo percorso i lavoratori più qualificati, che possono raggiungere il livello di punti richiesto, potranno entrare nel Regno Unito senza un'offerta di lavoro, purché siano approvati da un organismo britannico riconosciuto dal Ministero degli Interni.

Il datore di lavoro che assume un lavoratore qualificatosi col percorso Global Talent non necessita di una licenza di sponsor.

Questo percorso è progettato per attirare i migliori scienziati e ricercatori mondiali riconosciuti ed individui promettenti nel campo della scienza, delle discipline umanistiche, dell'ingegneria, delle arti e della tecnologia digitale.

Attualmente l’elenco degli organismi di omologazione approvati è il seguente:

- The Royal Society, for science and medicine;

- The Royal Academy of Engineering, for engineering;

- The British Academy, for humanities;

- UK Research and Innovation, for science and research;

- Tech Nation, for digital technology;

- Arts Council England, for arts and culture.

Graduate route

Il Graduate Visa è disponibile per gli studenti internazionali che hanno completato una laurea nel Regno Unito a partire dall'estate 2021 e consentirà agli studenti internazionali di rimanere nel Regno Unito e lavorare a qualsiasi livello di competenza per due anni dopo aver completato i loro studi.

Gli studenti internazionali che completano un dottorato di ricerca (PhD) dall'estate 2021 possono rimanere nel Regno Unito per tre anni dopo gli studi per vivere e lavorare.

Anche in questo caso, il datore di lavoro che assume un lavoratore in possesso di Graduate Visa non necessita di una licenza di sponsor.

Trasferimento intra-aziendale

Il percorso di trasferimento intra-aziendale (Intra-company Transfer o ICT) consente alle organizzazioni multinazionali di facilitare i trasferimenti temporanei nel Regno Unito per il "personale chiave" dell'azienda, attraverso le loro filiali, a condizione che siano soddisfatti i requisiti di sponsorizzazione ICT. In particolare, il percorso richiede che i candidati ricoprano ruoli qualificati per RQF 6 (livello equivalente ai laureati) e soggetti a una soglia salariale minima diversa da quella prevista per la Skilled Worker Route.

Quali sono e come funzionano gli altri percorsi?

Percorsi per Start-up e Innovatori

Le Start-up and Innovator Routes sono progettate per attrarre talenti imprenditoriali e idee di business innovative e sviluppabili nel Regno Unito.

Il percorso Start-up è per coloro che creano un'attività innovativa per la prima volta, mentre il percorso Innovator è per coloro con esperienza nel settore e almeno £ 50.000 di finanziamento.

I candidati possono essere singoli o team.

Visto sanitario e assistenziale

L'Health and Care Visa fa parte del Skilled Worker Route. Consente alle persone di venire nel Regno Unito per lavorare nelle occupazioni sanitarie ammissibili, con un'offerta di lavoro da parte:

- del NHS,

- da aziende del settore dell'assistenza sociale;

- da organizzazioni che forniscono servizi al NHS.

Percorso creativo

Il Creative Route è per i candidati nel settore creativo che desiderano entrare nel Regno Unito per contratti o incarichi a breve termine, per un massimo di 12 mesi.

I candidati devono avere un'offerta di lavoro confermata e il loro impiego sponsorizzato da un datore di lavoro del Regno Unito autorizzato dal Ministero degli Interni.

Percorso sportivo

Gli sportivi internazionali possono accedere allo Sporting Route.

Essi devono avere un'offerta di lavoro confermata e il loro impiego sponsorizzato da un datore di lavoro del Regno Unito autorizzato dal Ministero degli Interni. Inoltre, devono avere l'approvazione dell'ente sportivo competente.

Progetto pilota per Lavoratori Stagionali

Il Seasonal Workers Pilot è attualmente in corso fino alla fine del 2021 e consente l'assunzione di un numero limitato di lavoratori temporanei per ruoli specifici nel settore orticolo.

Programma di mobilità giovanile

Il Youth Mobility Scheme è frutto degli accordi che il Regno Unito ha in essere con otto Paesi e territori (l'Italia è esclusa ma è compreso San Marino) per consentire a circa 20.000 giovani all’anno di venire nel Regno Unito per lavorare e viaggiare. I candidati devono avere un'età compresa tra 18 e 30 anni e possono rimanere fino a due anni.

Cittadini dell'UE che già vivono nel Regno Unito

Coloro che si sono trasferiti in UK entro il 31 dicembre 2020, hanno tempo fino al 30 giugno 2021 per presentare domanda per l’EU Settlement Scheme ed ottenere il Pre-settled o il Settled status, necessari per continuare a vivere in Gran Bretagna.

Come misura transitoria, i datori di lavoro possono continuare ad accettare i passaporti e le carte d'identità nazionali dei cittadini dell'UE come prova del loro diritto al lavoro fino al 30 giugno 2021.

Sia attualmente che dopo tale data, i cittadini dell'UE possono comunque dimostrare il loro diritto a poter lavoro utilizzando il loro status digitale ottenuto dal Ministero degli interni attraverso l’apposito portale governativo.

Lavoratori frontalieri

Un lavoratore frontaliero (frontier worker) è un cittadino UE che ha un lavoro dipendente o autonomo nel Regno Unito, ma vive altrove. Chiunque lavorasse all’interno del Regno Unito entro il 31 dicembre 2020 potrà mantenere il proprio status, ma dovrà richiedere un permesso con la sola eccezione dei cittadini irlandesi che non sono tenuti a richiedere un permesso (ma possono farlo se lo desiderano).

La domanda dovrà essere supportata da idonea documentazione, che sarà richiesta a seconda della situazione. I documenti necessari dipendono dalle condizioni individuali del richiedente, quali per esempio il fatto di essere lavoratore dipendente o autonomo. Sempre a titolo di esempio, potranno essere richiesti:

- contratti di lavoro nel Regno Unito

- buste paga

- copie delle fatture per il lavoro svolto nel Regno Unito

Ci sono comunque diverse tipologie di prove documentali accettate dalle autorità preposte.

Diventare sponsor autorizzato (licensed sponsor)

Essere sponsor autorizzato è necessario ai fini dell’assunzione di lavoratori attraverso la Skilled Worker Route e, una volta ottenuta la licenza, si possono assumere dipendenti idonei da qualsiasi parte del mondo.

Per presentare domanda è bene procedere per tempo, tenendo presente che l’elaborazione standard di una richiesta è solitamente di otto settimane da quando la stessa è ricevuta dagli uffici competenti. Ciò nonostante, prima di richiedere la licenza è comunque opportuno verificare che il personale da assumere soddisfi i requisiti per poter entrare nel Regno Unito per fini di lavoro.

Alcuni percorsi, come il Global Talent, non necessitano di sponsorizzazione e pertanto il datore di lavoro può assumere questa tipologia di dipendenti liberamente, senza licenza.

Allo stesso modo non è necessario essere uno sponsor autorizzato per reclutare cittadini irlandesi o qualunque residente con un permesso di lavoro nel Regno Unito, inclusi – come detto - i cittadini dell'UE con settled o pre-settled status e i cittadini di altri paesi che abbiano ottenuto un permesso di soggiorno a tempo indeterminato nel Regno Unito.

Per diventare licensed sponsor si deve:

1. Verifica che la propria idoneità

Per ottenere una licenza, non puoi avere condanne penali non scontate per reati di immigrazione o alcuni altri reati, come la frode o il riciclaggio di denaro.

2. Scegliere il tipo di licenza da richiedere

Ciò dipenderà dal fatto che si stia sponsorizzando un candidato per un lavoro per scopi generali o ai fini di un'ICT (Intra-company Transfer)

Si può richiedere una licenza che copre uno dei due casi o entrambi.

3. Incaricare chi gestirà la sponsorizzazione all'interno dell’azienda.

È necessario individuare le persone all'interno dell’azienda che gestiranno il processo di sponsorizzazione.

Lo strumento principale che utilizzeranno è lo Sponsorship Management System (SMS).

I ruoli da ricoprire sono:

• authorising officer : il dirigente responsabile delle azioni del personale e dei rappresentanti che utilizzano l'SMS

• key contact - il principale contatto dell'azienda con l'ufficio UK Visas and Immigration (UKVI)

• level 1 user – il responsabile di tutta la gestione quotidiana della licenza tramite SMS

Questi ruoli possono essere ricoperti dalla stessa persona o da persone diverse.

4. Presentazione della domanda online e pagamento della tariffa richiesta

La richiesta di sponsorship viene presentata online e prevede il pagamento di tariffe che dipendono:

- dalla dimensione dell’organizzazione

- dalla tipologia di licenza richiesta.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple