Roman Abramovich: il Regno Unito congela i beni del proprietario del Chelsea

Roman Abramovich: il Regno Unito congela i beni del proprietario del Chelsea

Il governo ha annunciato la decisione di aggiungere altri sette oligarchi e politici, incluso Roman Abramovich, alla lista di individui sanzionati. Abramovich ha annunciato qualche giorno fa l'intenzione di vendere il Chelsea, poiché è "nel migliore interesse del Club, dei tifosi, dei dipendenti, nonché degli sponsor e dei partner del Club". Questo dopo aver dichiarato di aver affidato la "gestione" del club agli amministratori della fondazione di beneficenza del club. Dato l'impatto significativo che le sanzioni di oggi avrebbero sulla squadra di calcio del Chelsea e i potenziali effetti a catena, il governo ha autorizzato una serie di attività legate al calcio per consentire al Chelsea di continuare a giocare partite e altre attività legate al calcio che a loro volta proteggeranno la Premier League, la più ampia piramide calcistica, i fan fedeli e altri club. Questa licenza consentirà solo alcune azioni nominate esplicitamente per garantire che l'individuo designato non sia in grado di aggirare le sanzioni del Regno Unito. La licenza sarà costantemente rivista e il governo lavorerà a stretto contatto con le autorità calcistiche.

Queste le decisioni del governo britannico così come annunciate nel comunicato stampa:

  • Il proprietario del Chelsea FC vede i suoi beni congelati, il divieto di transazioni con privati ​​e aziende del Regno Unito, il divieto di viaggio e l'imposizione di sanzioni ai trasporti
  • Anche il one-time business partner di Abramovich, Oleg Deripaska, è stato sanzionato con le stesse misure
  • Il braccio destro di Putin Igor Sechin e altri 4 membri della cerchia ristretta di Putin sono stati presi di mira con il congelamento dei beni e il divieto di viaggio
  • L'Economic Crime Bill che entrerà in vigore la prossima settimana consentirà al governo del Regno Unito di procedere ulteriormente e più velocemente che mai sulle sanzioni

Il ministro degli Esteri Liz Truss ha annunciato oggi (giovedì 10 marzo) il blocco completo dei beni e il divieto di viaggio per sette degli oligarchi più ricchi e influenti della Russia, i cui imperi commerciali, ricchezza e connessioni sono strettamente associati al Cremlino.

Come parte degli sforzi principali del Regno Unito per isolare Putin e coloro che lo circondano, questi oligarchi - che hanno un patrimonio netto collettivo di circa 15 miliardi di sterline - avranno i loro beni nel Regno Unito congelati, sarà loro vietato viaggiare qui e nessun cittadino del Regno Unito o la società può fare affari con loro.

Quelli appena sanzionati dal Regno Unito includono Roman Abramovich, proprietario del Chelsea Football Club, per un valore di oltre 9 miliardi di sterline; il principale industriale Oleg Deripaska per un valore di 2 miliardi di sterline e il CEO di Rosneft Igor Sechin. Anche un altro gruppo di oligarchi con sede in Russia vicino a Putin è stato sanzionato. Quelli sanzionati oggi sono:

  • Roman Abramovich, proprietario del Chelsea FC, ha partecipazioni nel gigante dell'acciaio Evraz e Norilsk Nickel
  • Oleg Deripaska ha partecipazioni in En+ Group
  • Igor Sechin è l'amministratore delegato di Rosneft
  • Andrey Kostin è il presidente della banca VTB
  • Alexei Miller è CEO della società energetica Gazprom
  • Nikolai Tokarev è il presidente della compagnia di oleodotti di proprietà statale russa Transneft
  • Dmitri Lebedev è Presidente del Consiglio di Amministrazione della Banca Rossiya

Il primo ministro Boris Johnson ha dichiarato:

Non possono esserci rifugi sicuri per coloro che hanno sostenuto il feroce assalto di Putin all'Ucraina. Le sanzioni di oggi sono l'ultimo passo nel sostegno incrollabile del Regno Unito al popolo ucraino. Saremo spietati nel perseguire coloro che consentono l'uccisione di civili, la distruzione di ospedali e l'occupazione illegale di alleati sovrani.

Il ministro degli Esteri Liz Truss ha dichiarato:

Le sanzioni di oggi dimostrano ancora una volta che gli oligarchi ei cleptocrati non hanno posto nella nostra economia o nella nostra società. Con i loro stretti legami con Putin sono complici della sua aggressione. Il sangue del popolo ucraino è nelle loro mani. Dovrebbero abbassare la testa per la vergogna. Il nostro sostegno all'Ucraina non vacillerà. Non ci fermeremo in questa missione per aumentare la pressione sul regime di Putin e soffocare fondi per la sua brutale macchina da guerra.

Il Regno Unito ha già sanzionato più di 200 persone, entità e sussidiarie più significative e di alto valore della Russia dall'invasione, con oltre 500 di loro ora coperte dall'elenco delle sanzioni del Regno Unito .

L'Economic Crime Bill che entrerà in vigore la prossima settimana semplificherà notevolmente il processo di imposizione delle sanzioni, consentirà al Regno Unito di sanzionare più facilmente le persone, fermerà gli oligarchi che minacciano il Regno Unito con cause multimilionarie per danni a spese del contribuente e consentirà anche al Regno Unito per rispecchiare le decisioni degli alleati. Il Regno Unito continuerà ad andare oltre, più velocemente e più a fondo per punire il regime di Putin per questa guerra insensibile.

Il Regno Unito continuerà a guidare gli sforzi globali per fornire all'Ucraina sostegno economico, diplomatico, umanitario e difensivo.

Blocco delle risorse

Un blocco dei beni impedisce a qualsiasi cittadino del Regno Unito, o qualsiasi impresa nel Regno Unito, di trattare con fondi o risorse economiche che sono posseduti, detenuti o controllati dalla persona designata e che sono detenuti nel Regno Unito. Eviterà inoltre che fondi o risorse economiche siano forniti a oa beneficio della persona designata.

Divieto di viaggio

Un divieto di viaggio significa che alla persona designata deve essere rifiutato il permesso di entrare o rimanere nel Regno Unito, a condizione che l'individuo sia una persona esclusa ai sensi della sezione 8B dell'Immigration Act 1971.

Sanzioni sui trasporti

I poteri introdotti di recente rendono un reato penale per qualsiasi aeromobile russo volare o atterrare nel Regno Unito e conferiscono al governo poteri di rimuovere gli aeromobili appartenenti a persone ed entità russe designate dal registro degli aeromobili del Regno Unito, anche se l'individuo sanzionato non è a bordo . Le navi russe sono bandite anche dai porti del Regno Unito.

  • Scritto da Paolo Goduto,
    10 Marzo 2022
  • Londra
  • Notizie Londra
  • Roman Abramovich: il Regno Unito congela i beni del proprietario del Chelsea