Il commercialista ci spiega: Il Job Retention Bonus (JRB)

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    27 Ottobre 2020

Giuseppe Mauro accountant a Londra, titolare dello studio commercialistico Page, ci spiega nel dettaglio il Job Retention Bonus.

Il Job Retention Bonus (JRB) fa parte delle misure di sostegno poste in essere dal Governo britannico a sostegno dell’occupazione durante la pandemia COVID-19.

Il JRB in sintesi

Il bonus è un pagamento una tantum ai datori di lavoro pari alla somma di £ 1.000 per ogni dipendente per il quale il datore di lavoro ha presentato una richiesta valida ai sensi del CJRS (Coronavirus Job Retention Scheme) e che rimane impiegato in modo continuativo fino al 31 gennaio 2021.

I dipendenti che ne abbiano i requisiti devono guadagnare almeno un importo totale lordo di £ 1.560 per il periodo tra il 1 novembre 2020 e il 31 gennaio 2021. Tale importo deve essere suddiviso nei tre mesi senza necessità che l’importo sia uguale ogni mese, ma per ogni mese l’importo non può essere uguale a zero ed i pagamenti devono essere regolarmente comunicati ad Hmrc tramite il flusso telematico del payroll (RTI mensile).

Il bonus subirà tassazioni?

Il bonus sarà tassabile, quindi l'azienda che lo percepisce dovrà includerlo tra i redditi imponibili ai fini della Corporation Tax.

Quando va presentata la domanda?

La domanda dovrà essere presentata in via telematica dopo l’invio della comunicazione telematica delle retribuzioni del mese di gennaio 2021 (RTI mese di gennaio2021).

Il bonus sarà liquidato ai datori di lavoro a partire dal febbraio 2021.

Chi può beneficiare del bonus?

Possono beneficiare del JRB anche i datori di lavoro privati (con dipendenti che non sono impiegati come parte di un'azienda, come ad esempio le babysitter, le tate o altro personale domestico). Per questi datori di lavoro, il bonus non rientra però tra i redditi tassati (reddito esente da imposte).

Regole per i datori di lavoro

Sono ammissibili al programma tutti i datori di lavoro che abbiano i seguenti requisiti:

1) avere un conto bancario nel Regno Unito;

2) avere adempiuto per tutti i dipendenti fino alla fine di gennaio 2021, in modo accurato e puntuale ai propri obblighi di dichiarazione e versamento delle trattenute fiscali e previdenziali e relative comunicazioni ad Hmrc (flussi RTI);

3) essere in regola con gli obblighi in materia di buste paga e aver risposto a tutte le eventuali richieste dell'Hmrc di fornire i dati mancanti dei dipendenti in relazione alle pratiche effettuate relative al CJRS (Coronavirus Job Retention Scheme).

Regole per i dipendenti

È considerato ai fini del bonus, ciascun dipendente che abbia i seguenti requisiti:

1) essere stato regolarmente inserito nel CJRS (Coronavirus Job Retention Scheme);

2) essere stato impiegato dal datore di lavoro, in modo continuativo dal momento della più recente richiesta CJRS fino al 31 gennaio 2021;

3) essere pagato un totale di almeno £ 1.560 per il periodo dal 1 novembre 2020 al 31 gennaio 2021. Si precisa che non necessariamente il dipendente deve essere pagato £ 520 in ogni mese, ma deve comunque aver ricevuto in ciascuno dei tre mesi un compenso con regolare busta paga comunicata a HMRC tramite RTI;

4) non aver ricevuto prima del 31 gennaio 2021 un preavviso di licenziamento (notice)

Può essere richiesto il bonus anche per i dipendenti che sono titolari di cariche sociali, amministratori (director) e lavoratori temporanei.

Questi criteri devono essere soddisfatti indipendentemente dalla frequenza dei periodi di retribuzione del dipendente (settimanale o mensile o altro), dalle ore lavorate o dalla sua retribuzione.

In caso di necessità, approfondimenti o altri quesiti di natura contabile potete contattare lo studio Page cliccando qui

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple