Freedom Day: cosa si potrà fare o non fare a partire dal 19 luglio

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    06 Luglio 2021

Boris Johnson ha annunciato le restrizioni che verranno finalmente rimosse a partire dal 19 luglio, data fissata per il Freedom Day, affermando che da ora in poi il popolo britannico dovrà imparare a convivere con il virus.

Il 12 luglio ci sarà un'ulteriore conferma dell'allentamento di tali restrizioni, dopo che il premier avrà esaminato gli ultimi dati. 

NIENTE PIÙ MASCHERINE

L'utilizzo delle mascherine sui mezzi pubblici e all'interno di negozi e locali non sarà più obbligatorio, bensì la decisione spetterà al singolo individuo, sulla base del proprio buon senso.

Johnson ha infatti dichiarato: “Ovviamente indosserò una maschera in luoghi affollati pieni di persone che non conosco, per proteggere gli altri e per semplice cortesia. C'è però una differenza tra questo, e penso che tutti possano capirlo, e le circostanze in cui ci si potrebbe trovare seduti da soli per ore a tarda notte su un treno senza nessun altro nello scompartimento”.

STOP AL DISTANZIAMENTO SOCIALE

Non verrà più richiesto di mantenere la distanza di almeno un metro con le altre persone e non ci saranno più limitazioni per quanto riguarda il numero di persone ed i luoghi in cui incontrarsi in gruppo, per la gioia del settore dell'hospitality, messo a dura prova dalle restrizioni attualmente in vigore.

NO ALLA SCANSIONE DEI QR CODE PER ACCEDERE AI LOCALI

Non sarà più richiesta la scansione dei QR code tramite la app NHS Test & Trace al momento di accedere a pub, ristoranti e locali. 

Gli esercizi potranno decidere in autonomia se proseguire con tali controlli oppure no.

RITORNO IN UFFICIO

Migliaia di impiegati potranno finalmente riprendere a lavorare in presenza presso i propri uffici, dopo aver trascorso mesi in smart working.

NIENTE PIÙ REGOLA DEL SEI

Le persone potranno tornare ad incontrarsi in gruppi anche più numerosi di 30 persone, senza dover più sottostare al limite attualmente imposto a sei persone.

TORNANO I FESTIVAL

Sarà  nuovamente possibile partecipare ad eventi di massa, compresi i festival.

Gli stadi ed i luoghi destinati agli eventi all’aperto si potranno nuovamente riempire, tuttavia verranno richiesti test o certificati vaccinali.

Oltre a queste libertà, si attende l'annuncio dell'eliminazione di altre 3 restrizioni, il quale però verrà dato dopo il 19 luglio. 

Si prevede che presto verranno eliminate le bolle scolastiche, il che comporterebbe il non dover più costringere in autoisolamento intere classi qualora risulti positivo un alunno. Tale regola verrà sostituita dall'introduzione di test rapidi giornalieri da far effettuare agli studenti ed insegnanti entrati in contatto con il soggetto contagiato.

È atteso con ansia anche l'annuncio dell'eliminazione della quarantena al rientro dai Paesi in lista ambra per i soggetti completamente vaccinati. Al posto della quarantena verranno richiesti dei test giornalieri.

Infine, dovrebbe essere annunciata al più presto la decisione di rimuovere l'obbligo di autoisolamento per i cittadini completamente vaccinati entrati in contatto con soggetti risultati positivi al Covid-19.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple