5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Il processo evolutivo degli insediamenti urbani, la dimensione fisica e demografica, l'organizzazione politica ed economica delle nostre città. Fino al 2 Gennaio 2018 al Museum of London.

Mostra City is ours

La mostra 'The City is Ours' è parte integrante del progetto culturale ed artistico 'City Now City Future', una stagione di esposizioni, workshop, eventi pubblici, convegni e dibattiti che durerà oltre un anno e che affronta numerosi temi relativi all'evoluzione urbana cercando di rispondere a differenti quesiti come: 'Come e perché le nostre città si trasformano? Cosa stanno facendo le comunità urbane in tutto il mondo per migliorare la vita urbana? Come possiamo partecipare e cosa possiamo fare per  modellare e definire la città di oggi e quella del futuro?



I curatori della mostra invitano i visitatori ad esplorare i piaceri e le sfide della vita urbana attraverso una serie di postazioni interattive e digitali con informazioni, fotografie, video, film e bellissime illustrazioni. La mostra mette in evidenza i modi in cui gli individui, le comunità e i governi stiano lavorando per migliorare la vita cittadina, riducendo i rifiuti alimentari e l'inquinamento, creando parchi e zone verdi per rendere l'aria più pulita e migliorando i sistemi di trasporto.

Mostra City is ours

Il progetto espositivo è stato creato originariamente dalla 'Cité des sciences et de l'industrie' di Parigi e questa è la prima mostra allestita al Museo di Londra presentata sia in inglese che in francese. L'esibizione è suddivisa in tre sezioni: Urban Earth, Cities Under Pressure and Urban Futures, ciascuna delle quali occupa un'ampia galleria del museo.

Mostra City is ours

Sono esaminate numerose città in tutto il mondo, le loro caratteristiche e gli approcci che, in parti diverse del pianeta, sono seguiti per migliorare la qualità della vita metropolitana; per esempio: il sistema di comunicazione e di trasporto a Parigi o a New York; l'efficientissima rete stradale e le infrstrutture per i ciclisti a Copenhagen; l'espansione urbanistica di città come Rio de Janeiro o Tokyo; le inziative intraprese a Londra negli ultimi anni per migliorare la vita sociale, per ridurre l'inquinamento e per facilitare l'acquisto di una nuova casa. Per l'Italia, abbiamo due esempi: Milano che ha presentato un video sul complesso architettonico del 'Bosco Verticale' e sulle problematiche relative al rimboschimento delle aree metropolitane, e Orvieto con il progetto 'Cittaslow', un'iniziativa che incoraggia i residenti a vivere la vita con ritmi più lenti al fine di preservare il patrimonio architettonico, ridurre l'inquinamento acustico e l'uso di energia, sviluppare aree verdi e zone pedonali, nonché sostenere le imprese locali. Parte integrante della mostra è l'Open Call, una sorta di invito pubblico a consegnare proposte e progetti per significativi cambiamenti urbani. L'invito è rivolto a tutti i tipi di professionisti: artisti, designer, architetti, ingegneri, progettisti, tecnici i, registi, scrittori o imprenditori.

The City is Ours

Fino al 2 gennaio 2018

Apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Ingresso libero

Museum of London

150 London Wall
London EC2Y 5HN

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto