1 1 1 1 1

Alla Royal Academy of Arts una mostra imperdibile dedicata ad una delle tecniche pittoriche e grafiche più antiche di sempre: il Disegno dal vivo. Fino all'11 Marzo 2018.

Mostra From life

Iggy Pop Life Class by Jeremy Deller. Organised by the Brooklyn Museum, February 21, 2016. Photo: Elena Olivo, (c) Brooklyn Museum

Il disegno dal vivo e la rappresentazione figurativa dei gesti, dei volti e del corpo, ripresi da modelli reali posti di fronte all'artista, sono sempre stati considerati, nel corso dei millenni, come uno dei processi di formazione essenziali per qualsiasi aspirante artista. A partire dal XVIII secolo il ritratto dal vivo ha rappresentato ancora di più una delle parti fondamentali per l'educazione artistica ed una materia cruciale nella formazione presso la scuola della Royal Academy. Ora, in concomitanza con il 250° anniversario della fondazione della RA, questo speciale progetto espositivo intende studiare tale tecnica grafica dando uno sguardo sia alla tradizione (nei secoli precedenti) che al suo attuale rapporto con gli artisti.


Guardando al passato, al presente e anche al futuro di uno dei processi artistici più longevi e complessi della storia, la mostra indaga sul significato del fare arte partendo dalla vita e dal reale e su come questa pratica si stia evolvendo in un mondo come il nostro in cui ormai la tecnologia apre continuamente nuovi orizzonti offrendo differenti modi di interpretare, fare e vedere l'arte. Disegnare e progettare dal vivo, dalla realtà che ci circonda è un settore della rappresentazione grafica che da millenni ha comportato per gli artisti una lunga, quanto faticosa pratica, unita a un attento studio teorico, che li ha messi in grado di affrontare la raffigurazione di temi apparentemente semplici quali il corpo umano, il paesaggio e l'architettura. Per disegnare 'dal vero' è necessario imparare a guardare l'oggetto da rappresentare, isolandolo visivamente ed indagandolo attentamente, alla scoperta dei differenti piani di lavoro; solo quando si riesce ad identificare la scala delle aree positive e negative all'interno di uno 'spazio disegno', è possibile rappresentare ciò che si vede con maggiore precisione.

Mostra disegno dal vivo

Thomas Rowlandson, Drawing from Life at the Royal Academy, (Somerset House) 1 January 1808. 19.7 x 26 cm. Photo © Royal Academy of Arts, London

A partire da opere storiche appartenenti alla Collezione permanente della Royal Academy, la mostra traccia una linea temporale della tecnica del ritratto dal vivo, dalle origini della RA nel XVIII secolo fino ad oggi. Accanto ai ritratti dei secoli passati i curatori hanno selezionato opere contemporanee realizzate con tecniche diverse (ma sempre disegni dal vivo) da vari artisti tra cui numerosi membri della Royal Academy stessa che continuano a praticare la tecnica del disegno dal vivo come Jenny Saville, Chantal Joffe, Antony Gormley e Gillian Wearing e Jeremy Deller (con la sua opere Iggy Pop Life Class).

Nelle sezioni finali della mostra i curatori mostrano al pubblico il modo in cui le tecnologie emergenti offrano agli artisti nuovi modi di osservare e rappresentare se stessi e il mondo che li circonda, aprendo la strada a tecniche inesplorate che vanno oltre i limiti del passato. Attraverso l'opera di artisti come Yinka Shonibare, Humphrey Ocean e Jonathan Yeo, o dell'architetto Farshid Moussavi, sono rappresentate ed esposte idee innovative per possibili applicazioni future (come HTC Vive e Tilt Brush by Google) della realtà virtuale nell'arte dei prossimi decenni

From life

Fino all'11 marzo 2018

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.30) Venerdì e Sabato fino alle 22.00 (ultimo ingresso 21.30)

Biglietto adulti £ 14.00 (£ 12.00 senza donazione)

Royal Academy of Arts

Burlington House
Piccadilly, London W1J 0BD

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto