1 1 1 1 1 Rating 5.00

La mostra alla Royal Academy of Arts di Londra offre un'occasione unica per ammirare insieme, per la prima volta in assoluto, il lavoro ed il talento di due straordinari artisti lontani nel tempo (e nei mezzi utilizzati) ma vicini nell'animo e nell'intento: Bill Viola e Michelangelo Buonarroti. Fino al 31 Marzo 2019.

Bill Viola

Bill Viola, Nantes Triptych, 1992, Video/sound installation Courtesy Bill Viola Studio Photo: Kira Perov

La mostra, organizzata dalla Royal Academy of Arts in collaborazione con la Royal Collection Trust e con il Bill Viola Studio, riunisce le opere di Bill Viola e Michelangelo Buonarroti, due artisti nati con ben cinque secoli di distanza, che hanno esplorato ed esplorano gli stessi temi universali con opere di trascendente bellezza e crudo potere emotivo. In contrasto con la scala e la magnificenze dei suoi affreschi, o con la grandiosità delle sue sculture, i raffinati disegni di Michelangelo permettono al pubblico di avvicinarsi e comprendere meglio il nucleo emotivo del suo lavoro. Si tratta di schizzi ed opere, lontane dai grandi capolavori e dalle committenze illustri, che sono state create come doni ed espressioni d'amore o come riflessioni private e meditative sulla propria mortalità.

Michelangelo Buonarroti

Michelangelo Buonarroti, The Risen Christ, c. 1532-3 Black chalk on paper, 37.2 x 22.1 cm Royal Collection Trust / © Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

Mostra Viola / Buonarroti

Bill Viola, Fire Woman, 2005, Video/sound installation Performer: Robin Bonaccorsi Courtesy Bill Viola Studio Photo: Kira Perov

Nel 2006 l'artista pionieristico Bill Viola, fra i più apprezzati al mondo nell'ambito della videoarte, vide alcuni dei disegni più belli di questa raccolta di Michelangelo, appartenenti alla collezione reale del Castello di Windsor, e rimase sbalordito dall'uso magistrale e dalla straordinaria espressività con cui Michelangelo usava il corpo per trasmettere stati emotivi e spirituali. Anche se create con un mezzo radicalmente diverso e dopo cinque secoli, le opere di Viola affrontano le stesse domande fondamentali sulla nascita, sulla vita e sulla morte. Entrambi gli artisti sfruttano il potere simbolico dell'arte sacra ed entrambi ci mostrano i limiti e gli estremi della fisicità e momenti di forte trascendenza.

Mostra Royal Academy of Arts

Michelangelo Buonarroti, The Lamentation over the Dead
Christ, c. 1540 Black chalk, 28.1 x 26.8 cm The British Museum,
London. © The Trustees of the British Museum

Questa mostra esplora le affinità tra Bill Viola e Michelangelo, ed è concepita come un viaggio 'immersivo' attraverso il ciclo della vita. I curatori hanno selezionato 15 tra le opere più toccanti ed espressive di Michelangelo tra cui quelle che appartengono alla collezione reale di Windsor (come i disegni della Crocifissione o come il 'Compianto del Cristo morto') o come l'unica scultura in marmo di Michelangelo presente nel Regno Unito, il bellissimo Tondo Taddei che rappresenta la Vergine e il Bambino con l'infante San Giovanni, (appartenente alla collezione permanente della Royal Academy). Di Bill Viola, sono state scelte invece 12 importanti installazioni video, realizzate tra il 1977 e il 2013 che coprono e descrivono le fasi più interessanti della sua carriera: tra queste la straordinaria Ascensione di Tristan (Tristan's Ascension (The Sound of a Mountain Under a Waterfall)), una proiezione su uno schermo alto cinque metri che rappresenta l'ascesa dell'anima dopo la morte. Nelle sue opere, film, video o videoinstallazioni multimediali, Bill Viola rappresenta spesso in chiave allegorica i cicli vitali (del giorno e della notte, della nascita e della morte, ecc.); in esse convergono influenze diverse, dalla musica alla filosofia, alle immagini tratte dai mass media che Viola trasforma in sequenze di forte impatto emotivo, dense di significati metaforici e spesso di accento lirico.

Bill Viola / Michelangelo
Life Death Rebirth

Fino al 31 marzo 2019

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.30)
Venerdì e Sabato fino alle 22.00 (ultimo ingresso 21.30)

Biglietto adulti £ 20.00 (£ 18.00 senza donazione)

Royal Academy of Arts

Burlington House, Piccadilly
London, W1J 0BD

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto