Aubrey Beardsley

VS Vincenzo Sebastiano Updated

La Tate Britain presenta a Londra la più grande retrospettiva in UK degli ultimi decenni, dedicata al lavoro di uno dei più importanti artisti britannici della fine dell'Ottocento: Aubrey Beardsley. La chiusura della mostra è stata posticipata al 20 settembre 2020.

Mostra Aubrey Beardsley Londra

The Yellow Book Volume I, 1894 Bound volume Stephen Calloway, Photo: © Tate. AUBREY BEARDSLEY, 4 MARCH – 25 MAY 2020, TATE BRITAIN

Si tratta della prima mostra alla Tate dedicata a Beardsley dal 1923, e la più completa retrospettiva dei suoi disegni originali allestita in Europa dopo l'importantissima esibizione del 1966 al V&A, che ha risvegliato l'interesse e la curiosità nei suoi confronti.

Aubrey Vincent Beardsley (1872–1898) è stato un illustratore, scrittore e pittore inglese, piuttosto influente negli ambienti teatrali all'epoca di Oscar Wilde. Negli ultimi decenni del XIX secolo, ha scioccato e deliziato la Londra tardo vittoriana con i suoi sinuosi disegni in bianco e nero. Grazie ad uno stile unico ed inimitabile ha esplorato ambienti ed atmosfere erotiche ed eleganti, attraverso un linguaggio raffinato ma anche umoristico e grottesco, conquistando ammiratori in tutto il mondo. Beardsley fu profondamente influenzato dallo stile giapponese che era di moda in quegli anni: famose sono le sue illustrazioni in bianco e nero a campiture piatte utilizzate per le scenografie di tante opere teatrali, una tra tutte, la Salomè. I suoi lavori sono intrisi di sentimenti che preludono chiaramente alla sensibilità del Novecento: il comico, il satirico, il giocoso, la fantasia liberata, l'onirico, l'incubo, la paura, l'orrido, il satanico, la morte, la gioia di vivere, l'amicizia, l'amore, il grottesco, la sessualità, la donna, il feto, la natura. Tutto ciò viene rappresentato da Beardsley attraverso figure caratterizzate da un forte contrasto fra nero e bianco, in una dialettica di linee marcate, con leggeri accenni al puntinismo che definiscono figure ancora più presenti perché senza rilievo, intrise di stilizzazioni e simbolismi e ricche di particolari, con riferimenti a motivi orientali che esaltano la linea astratta e la decorazione.

La mostra, organizzata dalla Tate Britain, in collaborazione con The Aubrey Beardsley Exhibition Supporters Circle, si sviluppa attraverso un percorso espositivo che descrive con attenzione appena 7 anni della brevissima ma intensa e prolifica carriera dell'artista, come disegnatore e illustratore, interrotta dalla morte prematura per tubercolosi a soli 25 anni. E' composta da oltre 200 opere tra disegni, schizzi, incisioni, acquerelli, gouache, stampe, provenienti da collezioni pubbliche e private in tutto il mondo.

Tra i lavori esposti ricordiamo diverse celebri illustrazioni per Le Morte d'Arthur, Lysistrata e per la Salomé di Oscar Wilde. I curatori hanno selezionato anche alcune opere di artisti famosi che sono state fonte di ispirazione per Beardsley, in particolare, alcune pergamene ed acquerelli giapponesi di Edward Burne-Jones e Gustave Moreau.

La personalità carismatica ed enigmatica di Beardsley ha avuto un ruolo così importante nella società artistica del tempo da far generare un vero e proprio fenomeno incentrato su lui e sulla sua arte, tanto che lo scrittore e caricaturista inglese Max Beerbohm soprannominò l'ultimo decennio dell'Ottocento il Periodo Beardsley.

Informazioni Evento

Aubrey Beardsley
Dal
27 Luglio 2020
Fino al
20 Settembre 2020
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
Biglietto adulti £ 16.00
Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto

Immagini

The Yellow Book Volume I 1894 Bound volume Stephen Calloway Photo: © Tate - Aubrey Beardsley exhibition
Volpone Adoring his Treasure 1898  Ink over graphite on paper 290 x 204 mm Courtesy of the Princeton University Library - Volpone Adoring his Treasure 1898 Aubrey Beardsley exhibition
The Black Cape, Line block print on paper Stephen Calloway Photo: © Tate -  Aubrey Beardsley exhibition
The Lady with the Rose Verso 1897  Ink, wash and graphite on paper  199 x 167 mm  Harvard Art Museums/Fogg Museum, Bequest of Scofield Thayer - Aubrey Beardsley exhibition
The Dream 1896 Ink over graphite on paper 257 x 178 mm The J. Paul Getty Museum, Los Angeles -  Aubrey Beardsley exhibition
The Climax Line block print on paper Stephen Calloway Photo: © Tate -  Aubrey Beardsley exhibition
How la Beale Isoud Wrote to Sir Tristram c.1893  Ink on paper  276 x 215 mm  Alessandra and Simon Wilson -  Aubrey Beardsley exhibition
Self Portrait 1892 Ink on paper British Museum -  Aubrey Beardsley exhibition
Aubrey Beardsley (1872-1898) Illustrations for Oscar Wilde’s Salome 1893 The Peacock Skirt Line block print on paper Stephen Calloway Photo: © Tate Aubrey Beardsley exhibition
The Slippers of Cinderella 1894  Ink and watercolour on paper Mark Samuels Lasner Collection, University of Delaware Library, Museums and Press -  Aubrey Beardsley exhibition
How Arthur saw the Questing Beast 1893 Ink and wash on paper 378 x 270 mm Victoria and Albert Museum -  Aubrey Beardsley exhibition
Frederick Evans 1853-1943 Portrait of Aubrey Beardsley 1893  Photo-etching and platinum print on paper 115 x 165 mm Wilson Centre for Photography - Frederick Evans - Portrait of Aubrey Beardsley Aubrey Beardsley exhibition

Altre mostre in corso a Londra

Alla Tate Britain la mostra dedicata all'originale progetto fotografico di uno dei più importanti artisti britannici contemporanei: Steve McQueen. Fino al 31 gennaio 2021
L'8 luglio apre finalmente i battenti la bellissima retrospettiva dedicata all’opera di uno degli artisti più talentuosi, originali e innovatori del XVI secolo, simbolo della pittura veneziana d...
La mostra "Kimono: Kyoto to Catwalk" al Victoria&Albert Museum di Londra racconta la storia e il ruolo del Kimono, l'indumento tradizionale più noto ed importante nella cultura e nella moda giapp...
E' Kara Walker l'artista scelta per l'installazione Hyundai Commission 2019: l'opera resterà esposta nell'immensa Turbine Hall della Tate Modern di Londra fino all'8 novembre 2020. Kara W...