1 1 1 1 1 Rating 5.00

Si chiama Raffaele Trombetta ed è il nuovo Ambasciatore d'Italia a Londra. Lo ha reso noto la Farnesina dopo aver ricevuto il gradimento del governo britannico e la delibera del Consiglio dei ministri che ha provveduto alla nomina.

Raffaele Trombetta

Un ruolo importantissimo assunto nel paricolare momento storico che stiamo vivendo. A Raffaele Trombetta spetterà infatti di rappresentare l'Italia e la popolosa comunità degli italiani che vivono nel Regno Unito nei tempi incerti della Brexit. Raffaele Trobetta prende il posto di Pasquale Quito Terracciano che, dopo quasi 5 anni, lascia Londra per assumere la guida dell'Ambasciata d'Italia a Mosca. Il nuovo ambasciatore italiano a Londra è nato nel 1960 a Napoli ed è laureato in Scienze politiche, oltre ad aver conseguito un Master in Studi Europei presso la London School of Economics. La carriera diplomatica di Trobetta è iniziata nel 1985 presso il dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo alla Farnesina. Questo il profilo di Raffaele Trombetta come pubblicato dal sito del Ministero degli Esteri:

Raffaele Trombetta

Nato a Napoli il 23 aprile 1960, Raffaele Trombetta è sposato e ha due figli. Consegue la laurea in Scienze Politiche, il 28 febbraio 1983, presso l'Università di Napoli e nel 1994 il Master in Studi Europei presso la London School of Economics. Entra nella carriera diplomatica il 1° febbraio 1985. Il 1° gennaio 1986 viene nominato Segretario di Legazione, prestando servizio presso l'Ufficio XIV del Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo. A partire dal 6 luglio 1987 è Secondo segretario commerciale a Bogotà, dove, il 1° agosto 1989, viene nominato Primo segretario di legazione. Il 1° febbraio 1990 viene confermato nella stessa sede con funzioni di Primo segretario commerciale. L'8 dicembre 1990 assume l'incarico di Console a Londra. Il 9 gennaio 1995 passa alla Segreteria della Direzione Generale Affari Economici, dove assume le funzioni di Capo della Segreteria stessa a partire dal 22 febbraio 1995. Il 1° maggio 1995 viene nominato Consigliere di Legazione; con tale grado, dal 29 settembre 1995, presta servizio presso il Gabinetto dell'On. Ministro. Dal 18 settembre 1997 è Capo della Segreteria del Segretario Generale della Farnesina. A partire dal 14 dicembre 1998 è a Bruxelles in qualità di Consigliere della Rappresentanza permanente d'Italia presso l'Unione Europea. Qui, il 2 luglio 2000, viene nominato Consigliere di Ambasciata. Il 26 ottobre 2000 è confermato nella stessa sede con funzioni di Primo consigliere. Il 10 agosto 2002 assume l'incarico di Vice Capo Missione a Pechino. Il 3 luglio 2006 diviene Capo della Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato. Durante lo svolgimento di quest'incarico, il 2 gennaio 2007 viene nominato Ministro plenipotenziario. Dal 17 aprile 2008 è Vice Direttore Generale per i Paesi dell'Asia, dell'Oceania, del Pacifico e l'Antartide. Il successivo 1° settembre 2008 gli viene affidato l'incarico di Vice Direttore Generale per l'Integrazione Europea. Dal 1º gennaio al 15 dicembre 2010 è Reggente della stessa Direzione Generale. Dal 16 dicembre 2010, a seguito della riforma del Ministero degli Affari Esteri, presta servizio in qualità di Vice Direttore Generale per l'Unione Europea e Direttore Centrale per l'Integrazione europea. Dal 7 gennaio 2013 è Ambasciatore d'Italia in Brasile. Insignito dell'Onorificenza di Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica dal 2011. Dal 1° aprile 2015 è accreditato, con credenziali di Ambasciatore, anche a Paramaribo (Suriname). Dal 1° gennaio 2016 è promosso Ambasciatore Dal 6 giugno 2016 è nominato Capo di Gabinetto dell'On. Ministro.

Competenze linguistiche: Inglese/Francese/Portoghese/Spagnolo.

Al nuovo Ambasciatore d'Italia a Londra l'augurio della nostra redazione