4.4090909090909 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.41

La Metro di Londra (London Underground, familiarmente chiamata Tube), inaugurata il 10 gennaio 1863, è una delle più antiche ed estese del mondo. Alcuni dati rendono l'idea delle sue dimensioni e capacità: oltre 4 milioni di passeggeri al giorno, 450 km di binari, 382 stazioni che coprono tutta l'area metropolitana!

Metro Londra

Sovraffollamento e prezzi dei biglietti sono i punti deboli della Tube. In generale il servizio è molto efficiente (niente di paragonabile con nessuna delle reti metropolitane italiane), i ritardi di rete sono in calo e l'affidabilità è migliorata mentre progressivamente i vecchi treni vengono sostituiti con i nuovi.

La Metro di Londra divide la città in sei zone concentriche: dalla zona 1, che delimita il centro, alla zona 6, la più lontana e periferica. I prezzi delle zone centrali sono più elevati rispetto a quelli delle zone periferiche.

Mappa Metropolitana con ricerca stazioni

Orari Metro Londra e il nuovo servizio notturno

La metropolitana è generalmente operativa dalle 5.00 della mattina fino a mezzanotte dalla domenica al giovedì (con una riduzione di orari alla domenica).

Il venerdì e il sabato è attiva, da questo agosto, la Night Tube, limitatamente alla Victoria Line (linea azzurra) e Central Line (linea rossa). Il nuovo servizio 24h si estenderà in autunno alla Jubilee Line, Northern Line e Piccadilly Line (nessun servizio tra Acton Town e Uxbridge) assicurando comunque un buon collegamento tra le principali direttrici di Londra. Le tariffe notturne della metropolitana sono allineate a quelle diurne (si applica la tariffa ordinaria off-peak); i treni notturni corrono con una frequenza più bassa, a seconda di linee ed orari, ogni 8-20 minuti.

Un obiettivo raggiunto dopo una lunga attesa e una serie di rinvii con la previsione di estendere il servizio, negli anni a venire, anche sulle linee Metropolitan, Circle, District e Hammersmith & City, parte della London Overground e della Docklands Light Railway.

Night Tube

Consigli pratici

Per orientarsi nelle stazioni della metropolitana senza rischiare di prendere il treno sbagliato occorre fare caso alle indicazioni di direzione: eastbound (metro diretta ad est), westbound (metro diretta ad ovest), northbound (metro diretta a nord) e southbound (metro diretta a sud). Ognuna delle 12 linee è contraddistinta da un colore diverso in modo da poterle seguire facilmente su una mappa (in distribuzione gratuita presso le stazioni).

Soprattutto nelle ore di punta i treni della metropolitana sono affollatissimi così come le stazioni, i tunnel, le scale mobili, gli ascensori. Per questo sulle scale mobili si sta sempre sulla destra, per lasciare lo spazio libero sulla sinistra a chi ha fretta. Non si deve bighellonare davanti ai cancelletti: è buona norma tirare fuori la Oyster Card senza starla a cercare davanti alle barriere e se ci si deve fermare per consultare una cartina è meglio mettersi in disparte senza ostacolare gli ingressi e le uscite dalle stazioni.

La metro di Londra si integra perfettamente con tutti i sistemi di trasporto su rotaia che attraversano l'area metropolitana, dalla rete ferroviaria tradizionale alla Docklands Light Railway (DLR), una metropolitana leggera che corre fra i Docklands e la City, e la London Overground.



Curiosità

  • Una rete metropolitana così antica è quasi per forza di cose circondata da storie di mistero: vedi I fantasmi della Metropolitana di Londra
  • I treni della metropolitana possono superare le 60 miglia all'ora.
  • Molte stazioni della metropolitana sono state usate come rifugi antiaerei durante la seconda guerra mondiale, ma la Central Line è stato anche trasformata in una fabbrica di aerei da caccia che si estendeva per più di due miglia, con un proprio sistema ferroviario. La sua esistenza è rimasta un segreto fino al 1980.
  • La scala mobile più lunga è quella della stazione di Angel: è lunga 60 metri, con un dislivello di 27 metri.
  • La stazione di Aldgate, sulla Circle e Metropolitan Lines, è costruita su un enorme fossa comune, dove sono sepolti più di 1.000 corpi di morti per peste.
  • La stazione più profonda è quella di Hampstead, sulla Northern line, che scende fino a 58.5 metri. La stazione più alta sul livello del mare è Amersham, a 147 metri.
  • Si dice che sia Sting che Paul McCartney abbiamo suonato in metropolitana sotto mentite spoglie.
  • La frase Mind the gap risale al 1968. La registrazione che viene trasmesso dagli altoparlanti delle stazioni venne registrato per la prima volta da Peter Lodge, che aveva una casa discografica a Bayswater. Questa voce è ancora in uso, ma in alcune linee è stata sostituita.
  • Sono circa i 50 passeggeri che ogni anno si suicidano in metropolitana. La Jubilee Line è l'unica che ha schermi in vetro protettivi.

Bikeworldtravel / Shutterstock.com

Condividi...

Close

o fai sapere che ti piace!