Estate 2021, tutti dovranno isolarsi in un covid hotel a rientro in UK

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    25 Gennaio 2021

Vacanze estive complicate per chi sceglierà di viaggiare al di fuori dell'Isola, infatti gli arrivi nel Regno Unito, compresi quelli dei britannici in ritorno verso casa, saranno soggetti a stop in hotel Covid fino a 10 giorni. Questo in vista di inasprimenti futuri a cui il governo sta lavorando in questi giorni.

Secondo quanto riferito, Boris Johnson sta considerando di costringere tutti i viaggiatori a mettersi in quarantena negli hotel degli aeroporti per evitare che nuovi ceppi di coronavirus danneggino il programma di vaccinazione britannico. La decisione di rafforzare i controlli alle frontiere dovrebbe essere presa oggi dal Primo Ministro in una riunione del comitato operativo.

Ci si aspetta che concordino un'ulteriore repressione, in cui tutti i passeggeri in arrivo negli aeroporti del Regno Unito saranno costretti a soggiornare negli hotel Covid designati, dove dovrebbero rimanere per 10 giorni.

Gli hotel, basati sul modello australiano, saranno introdotti nei principali aeroporti, e ciò significa che anche i britannici, e chi risiede nel Regno Unito, dovrà trascorrere quasi due settimane nell'alloggio finché non sarà in grado di produrre un test negativo.

La nuova regola sarà un duro colpo per il settore turistico, già enormemente in crisi, e il prezzo dell'hotel ricadrà ovviamente sul viaggiatore.

Contro corrente è Grant Shapps, segretario ai trasporti, ha affermato che le nuove restrizioni dovrebbero applicarsi solo ai passeggeri in arrivo da paesi con nuovi ceppi di coronavirus noti.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple