Covid, viaggi internazionali: Bruxelles propone il green pass

DB Dora Bortoluzzi Updated
Covid, viaggi internazionali: Bruxelles propone il green pass

Al fine di incentivare ed agevolare i viaggi internazionali, in previsione delle vacanze estive ormai prossime, la Commissione UE ha intenzione di rendere disponibile il green pass, il quale sarà pronto il primo di giugno, per poi diventare operativo al 100% a partire da luglio.

Il pass proposto da Bruxelles consiste in un QR Code da esibire sul proprio smartphone tramite una app, o in forma cartacea, e darà modo ai viaggiatori di dimostrare di non essere contagiosi, basandosi su una delle seguenti opzioni: essersi sottoposti alla vaccinazione, essere risultati negativi a un tampone, oppure essere guariti dal Covid-19 ed avere sviluppato gli anticorpi.

Il sistema sarà operativo a partire da luglio, tuttavia il primo Paese ad averlo introdotto in Europa è l'Islanda, dove il pass è attivo già da gennaio, mentre la Grecia è stata la prima a proporre il certificato anti-Covid per consentire la ripresa del turismo nel suo territorio.

La Gran Bretagna è a buon punto con la realizzazione dei passaporti sanitari, mentre in Italia si pensa ad un pass da utilizzare per potersi muovere tra le regioni.