Covid, UK: ristoranti e pub sold out fino a giugno

DB Dora Bortoluzzi Updated
Covid, UK: ristoranti e pub sold out fino a giugno

Con il 12 di aprile il Regno Unito ha visto un ulteriore allentamento delle restrizioni anti-covid grazie al successo della campagna vaccinale, con la riapertura di pub e ristoranti con l'obbligo di accogliere e servire i clienti solamente all'esterno dei propri locali.

Nonostante le limitazioni ancora in vigore, pub e ristoranti inglesi hanno visto un boom delle prenotazioni, registrando il sold out fino a giugno.

Al termine del lockdown, il quale ha comportato la chiusura degli esercizi commerciali più lunga della storia moderna inglese, ci si aspetta un vero e proprio boom dei consumi e delle prenotazioni. Trovare un posto a sedere all'esterno dei locali londinesi è praticamente impossibile a qualsiasi ora del giorno, con ristoranti e pub che lavorano senza sosta da pranzo a cena, nel tentativo di accogliere più clienti possibili.

Tuttavia sono diversi i locali chiusi definitivamente a causa della pandemia, nonostante le varie misure di sostegno governative. Secondo Standard & Poor’s si tratterebbe di almeno 6000 attività che non sono riuscite a sopravvivere al Covid-19.

A risentire maggiormente della crisi sono stati i piccoli esercizi a conduzione familiare, con la cancellazione di circa 10mila licenze per la somministrazione di alcolici.