Covid, UK: requisiti per viaggiare verso il Regno Unito. Allarme certificati falsi

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    22 Maggio 2021

Con la ripresa dei viaggi internazionali, per entrare nel Regno Unito è necessario dimostrare di avere una serie di requisiti, che riguardano diversi tipi di test e certificati.

Il mercato nero dei prodotti correlati alla pandemia, compresi falsi test Covid negativi e falsi certificati di vaccinazione, è in piena espansione. I funzionari di frontiera hanno infatti dichiarato che, anche prima della riapertura delle frontiere per i viaggi, venivano rilevati circa 100 test falsi ogni giorno.

Cosa è necessario per entrare nel Regno Unito?
In linea di massima sono necessari fino a tre test PCR: uno prima dell'ingresso che mostra un risultato negativo e fino a due dopo l'arrivo in UK, a seconda del Paese di provenienza.
I test PCR hanno un costo medio pari a £ 120.

E gli altri Paesi?
I Paesi hanno requisiti diversi, ma alcuni, inclusi gli stati dell'UE, hanno affermato che per accedervi sarà richiesto un requisito che coinvolge la vaccinazione, tuttavia non sono ancora stati annunciati tutti i dettagli.

A cosa servono i certificati nel Regno Unito?
Per entrare nel Regno Unito, sono necessari certificati per fornire la prova di un test Covid-19 negativo. Il risultato del test deve essere in inglese, francese o spagnolo.

A seconda del Paese di origine, potrebbero essere necessari fino a due ulteriori test, entrambi i quali richiederebbero un certificato per dimostrare un risultato negativo.

E la vaccinazione?
Il governo ha suggerito che incorporerà uno stato di vaccinazione nell'app NHS Covid esistente.

Tuttavia, attualmente non ci sono requisiti per dimostrare lo stato di vaccinazione quando si entra nel Regno Unito. Il livello di avanzamento della vaccinazione sarà preso in considerazione nel determinare come classificare i Paesi.

Quali sono i controlli?
Gli ufficiali delle forze di frontiera negli aeroporti e nei porti sono responsabili del controllo dei certificati, sebbene non venga fornita alcuna formazione specifica.

Alcuni ufficiali delle forze di frontiera hanno affermato che i certificati falsi possono essere facili da individuare poiché spesso contengono errori di ortografia o di punteggiatura, tuttavia non esiste un unico modello per un test negativo, il che può rendere l'identificazione più difficile.

Qual è l'entità dell'uso dei certificati falsi?
Il personale delle forze di frontiera ha affermato che per loro natura è difficile stimare la reale portata dell'uso di certificati falsi. Tuttavia, i funzionari sindacali hanno affermato che ogni giorno vengono intercettati almeno 100 certificati falsi, pari a migliaia al mese.

I ricercatori della sicurezza informatica hanno affermato che sul dark web c'erano più di 1.200 fornitori che offrivano certificati falsi, vaccini, farmaci per il trattamento e dispositivi di protezione. I singoli canali sulle app di messaggistica crittografata hanno più di 1.000 abbonati.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple
  • Londra
  • Notizie Londra
  • Covid, UK: requisiti per viaggiare verso il Regno Unito. Allarme certificati falsi