Covid, UK: Regno Unito più avanti con le vaccinazioni rispetto all’UE

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    02 Marzo 2021

Il programma di vaccinazione contro il Covid-19 nel Regno Unito sta procedendo ad un ritmo serrato ed ogni giorno è sempre più evidente la differenza con l'Europa, il cui numero di vaccinazioni è ancora basso, rischiando di rallentare l'uscita dalla pandemia globale.

In Gran Bretagna ha già ricevuto la prima dose del vaccino circa il 30% della popolazione, mentre in Germania e Spagna la percentuale è del 4,3%, scendendo ulteriormente in Francia ed Italia, dove la prima iniezione è stata fatta a circa il 4% degli abitanti. Le ripercussioni economiche causate dal ritardo nelle vaccinazioni, saranno inevitabili per l'UE, la quale vede la fine delle restrizioni ancora molto lontana.

Alla luce del programma annunciato da Boris Johnson per riportare la Gran Bretagna alla normalità, i britannici si sono affrettati a prenotare voli per le vacanze estive e la compagnia low-cost EasyJet ha registrato il boom nella vendita di biglietti, nonostante non sia ancora certo se sarà possibile soggiornare nei Paesi dell'UE, dato l'ancora elevato numero di contagi.

Tuttavia, per permettere ai viaggiatori di spostarsi in sicurezza, consentendo alle compagnie aeree e alle autorità locali di controllare gli accessi, nelle prossime settimane verrà messo a disposizione il Covid Travel Pass, sviluppato dall’Organizzazione Internazionale delle Compagnie aeree (IATA). Si tratta di una app scaricabile sul proprio smartphone che consente di caricare e condividere con le autorità locali e e compagnie aeree, gli esiti dei test anti Covid-19. Il controllo avverrà attraverso la scansione del QrCode.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple