Covid, UK: i minori di 30 anni potrebbero non ricevere AstraZeneca

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    08 Aprile 2021

A seguito dei 19 morti registrati nel Regno Unito, alle persone di età compresa tra i 18 e i 29 anni verranno offerti in alternativa al vaccino AstraZeneca, Pfizer o Moderna, in quanto i coaguli di sangue sono stati confermati come effetti collaterali.

Su circa 20 milioni di vaccinazioni AstraZeneca nel Regno Unito sono decedute 19 persone, delle quali 3 erano di età inferiore ai 30 anni. La possibilità di morire a seguito di coaguli di sangue è circa una su un milione.

AstraZeneca non verrà bloccato in Gran Bretagna, tuttavia l'intenzione sembrerebbe essere quella di non somministrarlo ai più giovani, proponendogli invece Pfizer e Moderna.

L'EMA ha affermato che "i coaguli di sangue insoliti con piastrine basse dovrebbero essere elencati come effetti collaterali molto rari" del vaccino, mentre l'ente di regolamentazione del Regno Unito, l'MHRA (The Medicines and Healthcare products Regulatory Agency), si è riunito per discutere i rischi di coaguli di sangue.

Tutto ciò fa temere in un ritardo nella roadmap del governo britannico, tuttavia il primo ministro Boris Johnson ha affermato che il piano per uscire dal lockdown sta procedendo come previsto, nonostante il possibile blocco di AstraZeneca tra i più giovani. Ha infatti affermato di non vedere alcun motivo per ritardare l'eliminazione di tutte le restrizioni, prevista per il 21 giugno, dopo che scienziati sia nel Regno Unito che in Europa hanno trovato prove che sostengono la rara possibilità di collegamento tra il vaccino e la formazione di coaguli di sangue.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple