Covid, UK: annunciato programma per produrre più vaccini in UK

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    30 Marzo 2021

Boris Johnson ha svelato durante la conferenza stampa trasmessa in diretta da Downing Street che la Gran Bretagna si sta adoperando per produrre più vaccini anti Covid possibili, evitando così le forniture provenienti dall'estero, viste le minacce dell'UE sul divieto di esportazione .

L'impianto sarà gestito dal gigante GlaxoSmithKline a Barnard Castle, nella contea di Durham e avrà il compito di fornire 60 milioni di dosi a partire da maggio del vaccino Novavax, il quale è attualmente in attesa di approvazione da parte del MHRA.

Il primo ministro ha dichiarato: "Nello stesso momento in cui portiamo avanti il ​​nostro programma per offrire una vaccinazione a tutti gli adulti entro la fine di luglio, ci stiamo adoperando per aumentare le nostre capacità di produzione a lungo termine. Oggi posso annunciare che la Vaccine Taskforce ha raggiunto un accordo con GlaxoSmithKline per produrre questo prezioso vaccino anche nel Nord Est, fornendoci tra 50 e 60 milioni di dosi di vaccino britannico".

Il segretario alla salute Matt Hancock ha aggiunto: "Abbiamo tutti visto quanto siano importanti le capacità di produzione di vaccini a terra e questo fantastico accordo ne garantirà una maggiore produzione qui nel Regno Unito. Il programma di vaccinazione del Regno Unito è stato un successo, con oltre 30 milioni di persone che hanno già ricevuto una prima dose di vaccino contro il Covid-19. Se il vaccino Novavax dovesse soddisfare gli elevati standard di sicurezza ed efficacia del MHRA, l'accordo raggiunto rafforzerà questi sforzi nei prossimi mesi".

L'annuncio arriva dopo mesi di aspre discussioni tra la Gran Bretagna e l'UEBruxelles ha ripetutamente minacciato di bloccare le spedizioni di vaccini nel Regno Unito a meno che la Gran Bretagna non invii più dosi dei vaccini da lei prodotti.

In UK il 45% della popolazione ha ricevuto almeno la prima dose del vaccino, mentre in Europa la percentuale è pari al 10%.

Grazie all'efficacia che sta dimostrando il programma vaccinale inglese, la Gran Bretagna vede un ulteriore allentamento delle restrizioni, con la ripresa degli sport all'aria aperta, la riapertura delle strutture sportive all'aperto, come i campi da calcio, basket, tennis, golf e le piscine all'aperto.

Sono inoltre nuovamente consentiti gli incontri all'aperto tra persone di famiglie diverse, in gruppi di massimo 6 persone.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple