Covid, Londra: la protesta "io Apro!" arriva fino a Londra

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    23 Gennaio 2021

Se in Italia i ristoratori hanno alzato le serrande al grido di “io apro”, i gestori dei pub londinesi stanno per fare lo stesso con lo slogan “yes we are open!”

image0 1

Questo è quanto si apprende da alcuni post circolanti nei gruppi Facebook degli italiani a Londra. Una sorta di chiamata alla armi per combattere la crisi economica e le forti restrizioni del governo che, da alcune indiscrezioni, sembra non siano destinate a placarsi se non in vista della Pasqua.

In Italia la protesta #IOAPRO non ha ottenuto molti risultati se non quelli riportati in molti video dove si vedono irruzioni della polizia, multe, litigi con le forze dell’ordine e di conseguenza la chiusura dell’attività per 5 giorni. Che questo sia lo stesso destino che attende anche i gestori inglesi? La protesta è organizzata per il giorno 31 gennaio e il numero di adesioni incerto.

Intanto se nei mesi scorsi l’attività social delle varie grandi produzioni teatrali del west end ci aveva fatto ben sperare nel prossimo ritorno alla normalità, ieri il primo ministro Boris Johnson ha fatto tornare tutti con i piedi per terra annunciando in conferenza stampa la reale situazione in merito alla variante inglese moto più contagiosa e mortale della versione originale, che solo nella giornata di ieri ha fatto registrare 1401 decessi.

image1

Intanto anche dal mondo dell’intrattenimento arrivano le prime avvisaglie sullo stallo che anche in questi primi mesi del 2021 potremmo essere costretti a vivere. La produzione teatrale di Frozen, musical Disney che avrebbe dovuto debuttare nel West End a novembre 2020 e poi rimandata ad aprile 2021, ha iniziato ad avvisare i possessori di biglietti che le rappresentazioni potrebbero subire un ulteriore ritardo.

image2

Ritardo che sicuramente subirà No Time to Die, ultimo film dedicato dalla spia più amata del mondo, James Bond, che ancora una volta ha visto spostare la data di debutto all’8 ottobre 2021. L’ultima volta di Daniel Craig nei panni dell’agente 007 doveva debuttare nei cinema a novembre 2019. Che sia segno che anche questo settore non sarà destinato ad aprire in primavera?

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple