Covid, Italia: Conte firma il nuovo Dpcm. Medici: "intervento non risolutivo"

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    25 Ottobre 2020

Quest'oggi il premier Giuseppe Conte ha firmato un nuovo Dpcm con misure restrittive per prevenire il continuo aumento dei contagi.

A partire da lunedì, fino al 24 novembre, bar, ristoranti e gelaterie dovranno chiudere alle ore 18.00, ma potranno restare aperti di domenica.

Un massimo di 4 persone potranno consumare al tavolo.

La didattica a distanza nelle scuole superiori sarà portata oltre al 75%, andando così incontro alla richiesta di diverse Regioni di portarla al 100%.

Nel nuovo Dpcm viene annunciata la chiusura di: cinema, teatri, casinò, sale scommesse, palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali.

È consentito lo svolgimento delle funzioni religiose nel rispetto dei protocolli anti contagio. Inoltre sarà possibile accedere ai luoghi di culto, a patto che siano adottate misure organizzative in modo da evitare assembramenti.

Per quanto riguarda le feste, nel testo si legge che: "sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all'aperto, ivi comprese quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose".

Si raccomanda fortemente di non ospitare persone nella propria abitazione diverse dai conviventi, a meno che non si tratti di un'urgenza o necessità lavorativa.

Niente spostamenti con mezzi pubblici o privati, salvo che per motivi di lavoro, di studio o di salute, o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi. Gli spostamenti tra Comuni o Regioni restano consentiti, ma solo se strettamente necessari.

L'accesso agli impianti sciistici sarà consentito solo agli atleti professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e/o dalle rispettive federazioni per permettere l'allenamento in vistea di competizioni sportive nazionali ed internazionali o per lo svolgimento di tali competizioni.

Si potranno svolgere i concorsi pubblici e privati, mentre vengono sospesi congressi e convegni, tranne quelli da remoto.

Tutte le varie manifestazioni pubbliche potranno aver luogo solamente in assenza di pubblico.

In merito al nuovo Dpcm, il Presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli, ha però dichiarato: "Le misure illustrate dal premier Conte rappresentano l'ultimo tentativo del governo prima di un inevitabile lockdown totale, se non dovessero funzionare".

Andrea Crisanti, ordinario di microbiologia all'Università di Padova, ha affermato: "Le misure messe in campo con il nuovo Dpcm sono misure ad effetto temporaneo e non risolutive. Finché non si elaborerà un piano per consolidare i risultati eventualmente derivanti da misure più restrittive, continueremo inevitabilmente in questa spirale di contagi".

Inoltre secondo lui sarebbe necessario "mettere in campo un piano di sorveglianza con tracciamento mirati che, una volta che saremo riusciti ad abbassare i contagi attraverso misure più restrittive come tutti speriamo, riesca a mantenerli bassi e sotto controllo".

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple
  • Londra
  • Notizie Londra
  • Covid, Italia: Conte firma il nuovo Dpcm. Medici: "intervento non risolutivo"