Covid, BoJo: il vaccino è stato ordinato

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    10 Novembre 2020

Boris Johnson ha annunciato ieri sera che il Regno Unito ha ordinato 40 milioni di dosi del primo vaccino per il Covid-19 sviluppato da Pfizer, abbastanza da riuscire a vaccinare un terzo della popolazione.

Pfizer ha rivelato ieri che, in base ai risultati ottenuti dai vari test effettuati nella fase 3 di sperimentazione, ancora in corso, il suo vaccino ha dimostrato un’efficacia del 90%: 9 persone su 10 a seguito dell’iniezione, hanno sviluppato un’immunità al Covid-19.

Prima di poter ricevere il via libera per la diffusione del vaccino, però, dovrà essere dimostrata l'efficacia e la sicurezza sulla metà dei 43.500 volontari vaccinati in sei Paesi. Tali risultati sono attesi per la fine di novembre.

L’azienda ha impiegato soltanto 10 mesi per sviluppare il vaccino, quando solitamente tale processo richiede dai 10 ai 15 anni di lavoro.

Johnson ha dichiarato: "All'inizio dell'anno il governo britannico ha ordinato 40 milioni di dosi del vaccino Pfizer, abbastanza per circa un terzo della popolazione, dal momento che ha bisogno di due iniezioni per ciascuno. Questo ci pone in testa al gruppo internazionale su base pro capite; e devo aggiungere che abbiamo ordinato oltre 300 milioni di dosi da altri cinque candidati al vaccino. Se il vaccino Pfizer dovesse superare tutti i rigorosi controlli di sicurezza e si dimostrasse efficace, inizieremo un programma di distribuzione dei vaccini guidato dall’NHS in tutto il Regno Unito."

Il vice direttore medico, il professor Jonathan Van-Tam, ha dichiarato che, nonostante gli ottimi risultati finora ottenuti dalla sperimentazione, sarebbe un errore colossale rilassarsi troppo presto interrompendo le attuali misure per la prevenzione dei contagi.

Ai medici di base e agli ospedali è stato detto di prepararsi per il lancio entro tre settimane, partendo dagli over 85 e il personale del Servizio Sanitario Nazionale.

Sir John Bell, professore di medicina all'Università di Oxford, ha detto che la notizia significa che "la vita tornerà alla normalità entro la primavera".

Il professor Chris Whitty, Chief Medical Officer dell'Inghilterra, ha invece twittato: "La notizia preliminare dell’efficacia del vaccino Pfizer/BioNTech dimostra il potere della scienza contro Covid. Dobbiamo vedere i dati finali sulla sicurezza e l'efficacia, ma al momento sono molto incoraggianti. È un motivo di ottimismo per il 2021."

Non è ancora possibile dire con certezza quanto durerà l'effetto di immunizzazione, ma in base ai dati raccolti gli scienziati credono che non sarà di breve durata.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple