Consolato Londra: Operatività durante il lockdown

DB Dora Bortoluzzi Updated
Consolato Londra: Operatività durante il lockdown

Riportiamo un comunicato stampa del Consolato Generale d'Italia a Londra

SERVIZI CONSOLARI E OPERATIVITA' DEL CONSOLATO GENERALE D'ITALIA A LONDRA DURANTE IL LOCKDOWN


OPERATIVITA' DEL CONSOLATO GENERALE E CONFERMA DEGLI APPUNTAMENTI FISSATI


A seguito del lockdown varato dalle Autorità britanniche, si comunica che tutti gli appuntamenti fissati si intendono confermati a meno di comunicazioni specifiche del servizio richiesto. Coloro che desiderassero spostare l'appuntamento in ragione delle attuali restrizioni e dell'attuale emergenza sanitaria possono farlo richiedendone la ricalendarizzazione direttamente all'ufficio competente.

Si comunica, invece, la sospensione dei servizi in walk-in senza appuntamento non emergenziali (autentiche di firma e foto) per tutta la durata del lockdown.

Continueranno a essere garantiti, come sempre, i servizi d'emergenza e indifferibili anche senza appuntamento.

ATTO DI ASSENSO PER IL RILASCIO DEI DOCUMENTI DI VIAGGIO IN CASO DI PROLE MINORE
Si ricorda che la normativa italiana prevede, per il rilascio dei documenti di viaggio in caso di presenza di prole minore, la necessità di ottenere l'assenso dell'altro genitore.

Dal 1 gennaio 2021, con la fine del periodo transitorio, i cittadini britannici sono da considerarsi a tutti gli effetti cittadini extra UE. Pertanto, la disciplina relativa all'autentica delle loro firme per l'assenso al rilascio dei documenti di viaggio segue quella in vigore per le altre cittadinanze extra europee.

Ciò prevede che la firma debba essere autenticata:
- da un funzionario del Consolato Generale;
- da un funzionario della Pubblica Amministrazione italiana in Italia;
- da un notaio britannico con successiva apostille in calce alla firma di quest'ultimo;
- se l'altro genitore di prole minore non si trova né in Italia, né nel Regno Unito, da un funzionario dell'ufficio consolare italiano del Paese in cui si trova.

Per altre informazioni è possibile consultare la relativa sezione del sito internet del Consolato.

NORMATIVA PER GLI SPOSTAMENTI VERSO L'ITALIA
Con Ordinanza del 23 dicembre scorso, il Regno Unito passa dall'elenco C all'elenco E (resto del mondo) dei Paesi ex DPCM del 3 dicembre 2020. Pertanto, a partire dal 7 gennaio 2021 trova applicazione la normativa relativa a questo gruppo di Paesi.

Ciò vuol dire che all’ingresso/rientro in Italia da questi Paesi, è necessario compilare un’autodichiarazione nella quale si deve indicare la motivazione che consente l’ingresso/il rientro. L’autodichiarazione va mostrata a chiunque sia preposto ad effettuare i controlli. È opportuno essere pronti a mostrare eventuale documentazione di supporto e a rispondere a eventuali domande da parte del personale preposto ai controlli. Si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato (è consentito il transito aeroportuale, senza uscire dalle zone dedicate dell’aerostazione). È inoltre necessario sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 14 giorni.

Sono previste eccezioni all’obbligo di isolamento in rientro dai Paesi dell’elenco E. I casi di eccezione sono riportati in chiusura, nel paragrafo dedicato.

Per ulteriori informazioni si consiglia un'attenta lettura dello specifico approfondimento sul portale Viaggiare Sicuri, a cura dell'Unità di Crisi della Farnesina.