Chemio rimandata causa Covid: muore a 31 anni

  • Scritto da Dora Bortoluzzi,
    20 Ottobre 2020

Aveva 31 anni, Kelly Smith, e stava combattendo contro un tumore che le aveva colpito l’intestino. Ma a cause dell’emergenza coronavirus le terapie destinate a combattere questa malattia sono state interrotte da parte del sistema sanitario nazionale inglese purtroppo lasciando Kelly senza speranza di sopravvivere: è la vicenda di Kelly Smith, paziente scomparsa a Macclesfield, in Inghilterra, che da circa tre anni si stava sottoponendo a cicli di chemioterapia. Negli ultimi mesi, le cure erano state posticipate a causa della pandemia.

Lo scorso marzo i medici avevano fatto sapere a Kelly Smith che la sua terapia sarebbe stata interrotta per tre mesi: la giovane donna è morta a giugno, dopo l’estensione del cancro. In questi mesi, insieme ai familiari, la paziente aveva lanciato diversi appelli attraverso i social network senza ottenere risultati.

Duro io commento della famiglia: “La perdita di Kelly è stata devastante per la nostra famiglia. Tante persone hanno sofferto come noi, perdendo i propri cari. Non supereremo mai veramente il fatto di averla persa”.

Non è il primo caso, questo di Kelly, infatti nei mesi scorsi anche una connazionale italiana conosciuta al mondo dei social come Eva la Rossa, aveva denunciato la sospensione della chemio terapia a causa della pandemia covid. Il destino è stato lo stesso morendo poche settimane dopo propio a causa di un tumore.

Per leggere questa ed altre notizie su Londra e Regno Unito scarica COMPLITALY, MILLE SOLUZIONI IN UN'UNICA APP, da adesso disponibile per Apple ed Android: scaricala subito!

scarica android scarica apple