1 1 1 1 1 Rating 5.00

E' il fotografo olandese Marsel van Oosten il vincitore di Wildlife Photographer of the Year 2018, il prestigioso concorso di fotografia naturalistica organizzato anche quest'anno dal Natural History Museum di Londra

Vincitore Wildlife Photographer of the Year

© Marsel van Oosten - Wildlife Photographer of the Year

Marsel van Oosten ha vinto il prestigioso concorso con lo straordinario ritratto di due scimmie dal muso dorato (Golden Snub-nosed Monkeys), una specie in via di estinzione, realizzato nelle montagne cinesi del Qinling. Il sedicenne Skye Meaker ha ricevuto invece il premio per la categoria Young Wildlife Photographer 2018 con il suo incredibile ritratto di un leopardo che si sveglia dal sonno nella Mashatu Game Reserve, nel Botswana. Novità per il 2018 è il Lifetime Achievement Award: quest'anno l'acclamato fotografo naturalista Frans Lanting è stato premiato per il suo contributo (da oltre tre decenni) alla conservazione della fauna selvatica.

Wildlife Photographer of the Year

© Skye Meaker - Wildlife Photographer of the Year

Nella categoria 'Anfibi e invertebrati' ha vinto la fotografia 'Hellbent' dell'artista americano David Herasimtschuk.

Mostra fotografie naturalistiche

© David Herasimtschuk - Wildlife Photographer of the Year

Mostra Natural History Museum

© Thomas P Peschak - Wildlife Photographer of the Year

Il bellissimo scatto Bloodthirsty di Thomas P Peschak, (Germania/South Africa) si è portato a casa il premio per la categoria 'Uccelli' mentre per gli 'Invertebrati' ha vinto la foto dell'australiana Georgina Steytler.

Wildlife Photographer of the Year 2018

© Georgina Steytler - Wildlife Photographer of the Year

Per i 'Mammiferi' il premio è andato all'artista spagnolo Ricardo Núñez Montero con la commovente immagine di una mamma gorilla che piange sul corpo del cucciolo morto; per la categoria 'Piante e Funghi' la vittoria è andata a Jen Guyton con lo scatto 'Desert Relic'.

Concorso fotografico Natural History Museum

© Ricardo Núñez-Montero - Wildlife Photographer of the Year

Natural History Museum Londra

© Jen Guyton - Wildlife Photographer of the Year

Ricordiamo ancora i vincitori delle categorie 'Underwater': Night flight del fotografo americano Michael Patrick O'Neill; 'Black and White': The vision dell'artista olandese Jan van der Greef; 'Creative Vision': The ice pool di Cristobal Serrano.

54a edizione Wildlife Photographer of the Year

© Michael Patrick O'Neill - Wildlife Photographer of the Year

Galleria fotografica Wildlife Photographer of the Year

© Jan van der Greef - Wildlife Photographer of the Year

Fotografie naturalistiche

© Cristobal Serrano - Wildlife Photographer of the Year

Le opere fotografiche che hanno partecipato alla 54° edizione del concorso resteranno in mostra nel bellissimo Museo di Storia Naturale di Londra fino al 30 Giugno 2019, prima di partire per il tour internazionale che toccherà prima 10 città nel Regno Unito e successivamente altre 60 città in giro per il mondo.

Come da tradizione, dal 1990 (anche se la mostra è stata inaugurata per la prima volta nel 1965), il Natural History Museum di Londra ospita questa prestigiosa mostra fotografica che espone le migliori immagini sulla fauna selvatica scattate in giro per il mondo. In questa sede sono premiati i migliori 100 scatti fotografici che illustrano la maestà, la meraviglia, la bellezza ma anche la vulnerabilità e i pericoli della vita animale sul nostro pianeta. La maggior parte dei fotografi ha immortalato anche la ferocia e la crudeltà del mondo animale di cui anche l'uomo fa parte proprio per ricordare che anche il genere umano può essere altrettanto 'selvaggio', se non di più.

Gli scatti vincitori, selezionati da una giuria internazionale di esperti, su oltre 45.000 immagini realizzate da fotografi, professionisti e dilettanti, provenienti da ben 95 paesi di tutto il mondo, sono scelti in base alla composizione artistica, all'innovazione tecnica e all'interpretazione realistica ed etica del mondo naturale. Le bellissime immagini sono esposte su eleganti pannelli fotografici retro-illuminati progettati esclusivamente per quest'evento; ogni scatto in mostra è accompagnato da una didascalia che racconta e illustra la storia, i dettagli tecnici ed artistici, oltre a fornire notizie ed informazioni sul fotografo.

Oltre alle immagini premiate, i visitatori potranno ammirare ancora scatti che rappresentano anfibi, rettili, tigri, conigli, orsi polari, elefanti, uccelli, scimmie, pesci di tutte le specie. Come ogni anno sono esposte anche foto di denuncia sociale contro le atrocità e le violenze subite dagli animali. In mostra ritroviamo anche ritratti intimi e commoventi o immagini dinamiche di animali in corsa, a caccia o nell'atto di mimetizzarsi per scampare alla morte; elementi visivi sorprendenti, narrazioni avvincenti che esprimono la passione e l'amore per il mondo naturale.

Wildlife Photographer of the Year

Fino al 30 Giugno 2019

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.50
(Venerdì fino alle 21.00)

Biglietto adulti £ 13.50 (all'ingresso); online £ 12.50

Natural History Museum

Cromwell Rd,
London SW7 5BD

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto