5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Un appuntamento imperdibile al Natural History Museum per tutti gli appassionati ed esperti di animali pericolosi e dei loro potentissimi veleni. Fino al 13 Maggio 2018.

Mostra Venom: Killer and cure

Burgundy goliath birdeater (theraphosa stirmi) © Trustees of the Natural History Museum, London

I curatori e gli studiosi che hanno collaborato all'allestimento dell'esibizione mostrano al pubblico in modo chiaro ed intuitivo i differenti modi in cui è possibile incontrare e riconoscere alcune delle creature e delle specie animali più velenose al mondo, scoprendo come molte di esse all'apparenza possano sembrare innocue. Il dottor Ronald Jenner, esperto di evoluzione del veleno presso il Natural History Museum, ricorda infatti che in qualsiai parte della terra è possbile trovare animali velenosi o addirittura letali che non sempre assumono le sembianze che ci si potrebbe aspettare: ci sono minuscole formiche con veleni più potenti e mortali di quelli di un cobra mentre altri predatori velenosi vengono regolarmente serviti nelle cene a base di frutti di mare.



Un mondo estremamente affascinante ed imprevedibile, quello dei veleni e degli animali che li producono e che quasi sempre se ne servono per difesa e per paura nelle situazioni in cui avvertono il pericolo per la propria vita o per quella dei propri simili. Sarà così possibile vedere il mondo attraverso gli occhi dei predatori ma anche delle prede, di esplorare e conoscere meglio gli effetti dei veleni, il ruolo che essi giocano nel mondo naturale e la stretta connessione che hanno con la salute umana. Sin dalla preistoria, in epoche, culture ed aree geografiche diverse, gli esseri umani hanno sempre trovato modi creativi ed innovativi per neutralizzare e sfruttare le proprietà dei veleni, alcuni dei quali, nella medicina moderna, sono alla base di cure e terapie all'avanguardia per debellare mali incurabili e, di conseguenza, per salvare molte vite umane.

Il percorso espositivo si articola in differenti sezioni tematiche che includono informazioni e reperti su numerose specie velenose. Dal punto di vista didascalico e comunicativo la mostra è ben organizzata con chiari e grandi pannelli informativi che offrono una panoramica dettagliata su ciascuna delle specie esaminate. Lungo i vari percorsi dell'esibizione sono disponibili numerose stazioni interattive con didascalie, legende, fotografie, video ed illustrazioni; le informazioni fornite mostrano le diverse caratteristiche dei veleni e le descrizioni di ciò che ciascuno di essi può fare: ad esempio l'effetto emotossico del Serpente a Sonagli che distrugge tessuti, organi e causa coagulopatia (incapacità di coagulazione del sangue) o la cardiotossina che può iniettare l'aculeo del Pesce Pietra (Synanceia horrida) che produce un forte dolore e gonfiore nella zona d'iniezione, che si estende in tutto il corpo e provoca in seguito tachicardia, paralisi e morte, se non curato immediatamente.

Mostra animali velenosi

Vampire bat © Trustees of the Natural History Museum, London

Nelle diverse sezioni dell'esibizione è possibile avere informazioni su alcune specie di scorpioni, serpenti, lumache, ragni, su un millepiede gigante particolarmente pericoloso, sul drago di Komodo, sulla gigantesca e temibile Vespa Tarantola, (il cui nome scientifico è Pepsis genus), sulla piccolissima 'Formica Proiettile' (Bullet Ant) il cui morso procura il più devastante dolore che un insetto possa arrecare. É possibile ancora vedere la testa della Vipera di Gaboon, la specie con la bocca e i denti velenosi più grandi in natura, l'incantevole Riccio fiore (Toxopneustes pileolus) considerato il più velenoso tra i ricci di mare, lo Scorpione Imperatore o la Medusa Cubozoa (box jellyfish), il cui abbraccio può uccidere un essere umano in meno di cinque minuti.

Una mostra per l'intera famiglia perfetta per i più piccoli ma interessante anche per gli adulti che potranno imparare molto grazie a interessanti postazioni di approfondimento che forniscono informazioni più dettagliate e complete. Un modo interessante di conoscere e valutare il potere dei veleni, non solo come arma letale ma soprattutto come strumento indispensabile per la ricerca medica e per salvare tante vite umane.

Venom: Killer and cure

Fino al 13 Maggio 2018

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.50
(Venerdì fino alle 21.00)

Biglietto adulti £ 9.00

Natural History Museum

Cromwell Rd
London SW7 5BD

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto