5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Un'occasione imperdibile per visitare e conoscere il mondo misterioso e nascosto che si cela nei sotterranei di Londra. All' ICE (Institution of Civil Engineers) fino al 30 Novembre 2017.

La mostra Tunnel Engineering a Londra

Part of the Tideway project, the Lee Tunnel is the deepest tunnel ever constructed under London. Image © Matthew Joseph

Tunnel, tubi, sottopassaggi, gallerie, cunicoli segreti: il sottosuolo di Londra è stracolmo di passaggi sotterranei, di diverse dimensioni, progettati e costruiti nel tempo per numerosi scopi e funzioni. Per ammirare i capolavori dell'ingegneria meccanica che hanno permesso di costruire nel sottosuolo della capitale britannica opere pubbliche di grande valore e di dimensioni straordinarie, basta recarsi presso al sede dell'ICE, Institution of Civil Engineers, un imponente edificio in stile edoardiano neoclassico, sito nel cuore di Westminster; la sola visita del palazzo vale il viaggio, visto che si tratta di un'incredibile struttura in pietra di inzio Novecento, nota per la linearità e la sobrietà dei prospetti ma soprattutto per la ricchezza delle decorazioni e degli arredi degli ambienti interni, che ospitano la mostra.



La maggior parte delle opere sotterranee londinesi sono state realizzate grazie alle avanzate tecniche dell'ingegneria meccanica che, sin dalla metà del XIX secolo, hanno permesso di compiere passi da giganti nella progettazione di opere su grande scala. Il 'Tubo' più noto ed utilizzato è certamente la metropolitana di Londra (London Underground) detta comunemente Tube, appunto, che costituisce la più antica rete metropolitana del mondo e la più vasta d'Europa. La metro di Londra si estende per oltre 402 km, consta di 11 linee e conta ben 382 stazioni dislocate in tutta l'area della Grande Londra. Fu inaugurata il 10 Gennaio 1863 e da allora effettua servizio ogni giorno dell'anno ad eccezione del 25 dicembre e, nei giorni di venerdì e sabato, funziona, su alcune linee, 24 ore al giorno. Ma la metropolitana non è l'unico esempio di tunnel o canale sotterraneo della capitale britannica. Migliaia di km di tunnel a sezione circolare, furono scavati attraverso il sottosuolo argilloso della città sin dal 1869, utilizzando uno scudo in ferro battuto, un metodo brevettato nel 1864 da Peter W. Barlow.

Dai vermi che hanno ispirato il famoso ingegnere Brunel, geniale e versatile progettista inglese del XIX secolo, tuttora considerato uno degli ingegneri più innovativi di ogni tempo (avendo realizzato opere memorabili in vari campi dell'ingegneria, tra cui ponti, gallerie, ferrovie e navi), ai giganti meccanici che quotidianamente scendono nelle viscere delle nostre città moderne, l'arte del tunneling è utilizzata ormai da oltre un secolo. I curatori della mostra intendono condurre il pubblico in un viaggio storico che copre un ampio arco temporale, dal 1869 ai nostri giorni e che mostra alcuni dei tunnel più lunghi, più profondi ed avanzati (dal punto di vista costruttivo e tecnologico) al mondo. I reperti e i documenti esposti, rappresentano progetti realizzati nel passato, in corso d'opera o che saranno eseguiti nei prossimi anni. Sono esposti accanto ai disegni, ai grafici, ai documenti, alle cifre e ai costi riguardanti progetti storici come: il Box Tunnel e il Thames Tunnel di Brunel, il Lee Tunnel e il Power Tunnel; il sistema fognario di Londra (tra i primi la mondo), il grandissimo e complesso progetto del Channel Tunnel (il Tunnel della Manica); gli scavi (in parte ancora in corso) per il completamenteo del Crossrail.

Tunnel Engineering

Dal punto di vista didascalico e comunicativo la mostra è ben organizzata con chiari e grandi pannelli informativi che offrono una panoramica dettagliata su ciascuna delle sezioni in cui è suddivisa. Sono disponibili, inoltre, avveniristiche postazioni interattive digitali grazie alle quali i visitatori potranno:

  • esplorare i tunnel attraverso la realtà virtuale
  • azionare il simulatore di una macchina per lo scavo di un tunnel
  • entrare nella cabina di una macchina per scavare e sentirne le vibrazioni
  • effettuare un viaggio temporale nella storia degli scavi sotterranei
  • utilizzare display interattivi e rispodere a vari quiz
  • cercare di costruitre un tunnel o una galleria usando i LEGO

Sulle pareti delle sale, inoltre, sono disposti ampi pannelli colorati, modelli informativi e costruttivi, fotografie d'epoca ed attuali oltre a numerose schede informative per una maggiore comprensione dei temi trattati. Una mostra per l'intera famiglia, perfetta per i più piccoli ma interessante soprattutto per gli adulti che potranno imparare molto grazie a interessanti postazioni di approfondimento che forniscono informazioni tecniche più dettagliate e complete.

Tunnel Engineering

Fino al 30 Novembre 2017

Aperto dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 17.00

Ingresso gratuito

ICE (Institution of Civil Engineers)

One Great George Street, Westminster
London SW1P 3AA

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto