Tracey Emin / Edvard Munch: The Loneliness of the Soul

VS Vincenzo Sebastiano Updated

Alla Royal Academy of Arts, una mostra intensa e drammatica dedicata alle opere di Tracey Emin ispirate da uno dei più importanti pittori europei del XX secolo: Edvard Munch. Dal 18 maggio al 1° Agosto 2021.

Mostra Jean Dubuffet Londra

Edvard Munch, Crouching Nude, 1917-1919. Oil on canvas, 70 x 90 cm. Munchmuseet

Un’occasione unica per ammirare alcuni dei quadri più noti di Edvard Munch accanto ai dipinti della Emin che hanno tratto ispirazione proprio da quei capolavori.

Tracey Emin (Londra, 1963) è da oltre 25 anni una figura di spicco nell’arte contemporanea; ha aperto la strada a un nuovo stile radicale, irriverente, espressionista, dai toni forti e pungenti: nelle sue opere ha raccontato degli stupri subìti, degli aborti, dei desideri lancinanti del corpo e delle notti insonni passate a scattare selfie. La Emin è nota per le sue opere autobiografiche, lucide, chiare, attraverso le quali confessa momenti anche terribili della sua vita. Ha sempre lavorato con diverse tecniche e mezzi espressivi: il disegno, la pittura, la scultura, la videoarte, le installazioni e la fotografia. All’inizio della sua carriera ha fatto parte del noto gruppo di artisti inglesi ‘The Young British Artists’, ma attualmente è uno dei membri degli accademici della Royal Academy of Arts.

In questa mostra, Tracey Emin ha selezionato i suoi quadri preferiti di Edvard Munch, esposti insieme ad alcuni dei suoi dipinti più recenti. La Emin è sempre stata affascinata dal pittore norvegese, autore dell’Urlo; in più di un’occasione ha scritto: ‘Sono innamorata di quest’uomo da quando avevo diciotto anni’. Nel 1998 ha persino creato un video inquietante girato nello stesso molo di Oslo in cui sono ambientate molte delle più famose opere di Munch.   La mostra, organizzata da MUNCH, Oslo, Norway in collaborazione con la Royal Academy of Arts, presenta più di 25 opere della Emin, inclusi diversi dipinti su tela, alcuni dei quali sono esposti qui per la prima volta; oltre ai quadri e agli acquerelli sono presenti alcune installazioni create con il neon e diverse sculture.

Tutti i lavori qui esposti, esplorano il concetto di solitudine dell’anima e sono stati accuratamente scelti dalla Emin per essere esposti accanto a 18 olii e acquerelli tratti dagli archivi della ricca collezione MUNCH a Oslo, in Norvegia. Un’opportunità unica per ammirare il lavoro della Emin in una mostra molto personale e introspettiva. La selezione dei suoi quadri rivela non solo quanto Munch sia stato per lei un’ispirazione costante, soprattutto attraverso i suoi ritratti delle donne, ma mette anche in risalto l’abilità e la versatilità della Emin come artista, che spesso ha fuso nei suoi lavori elementi di pittura, disegno e scrittura. Viste insieme, le opere dei due artisti, conducono gli spettatori su territori labili e a volte oscuri in cui le crude emozioni navigano faticosamente ed emergono dagli abissi dell’angoscia e della morte rivelandosi come una commovente esplorazione del dolore, della perdita e del desiderio.

Informazioni Evento

Tracey Emin / Edvard Munch: The Loneliness of the Soul
Dal
18 Mag 2021
Fino al
01 Agosto 2021
Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso 17.30)
Venerdì e Sabato fino alle 22.00 (ultimo ingresso 21.30)
Biglietto adulti £ 17.00

A causa del distanziamento sociale, la capacità ricettiva nelle gallerie della Royal Academy of Arts è notevolmente ridotta per cui l’accesso non può essere sempre garantito se le fasce orarie sono al completo. Si consiglia di consultare il sito web e di prenotare il biglietto prima di arrivare al museo.
Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto

Immagini

Edvard Munch, Crouching Nude, 1917-1919. Oil on canvas, 70 x 90 cm. Munchmuseet
Tracey Emin, Every part of me Kept Loving You, 2018. Acrylic on canvas, 205.7 x 279.5 cm. Private collection, UK © Tracey Emin. All rights reserved, DACS 2020
Tracey Emin, I am The Last of my Kind, 2019. Acrylic on canvas, 182 x 120 cm. Courtesy: Galleria Lorcan O'Neill © Tracey Emin. All rights reserved, DACS 2020
Tracey Emin, More Solitude, 2014. Neon, Edition 2/10, 30.6 x 115 cm. Collection of Michelle Kennedy and Richard Tyler © Tracey Emin. All rights reserved, DACS 2020
Tracey Emin, Because you left, 2016. Acrylic on canvas, 25.2 x 30.3 cm. Private collection © Tracey Emin. All rights reserved, DACS 2020
Edvard Munch, Female Nude, 1919–1924. Watercolour, 95.2 x 60 cm. Munchmuseet
Tracey Emin, It - didnt stop - I didnt stop, 2019. Acrylic on canvas, 152 x 183.5 x 3.7 cm.  Xavier Hufkens © Tracey Emin. All rights reserved, DACS 2020
Edvard Munch, Seated Female Nude, 1923–1933. Watercolour, 34.9 x 26 cm. Munchmuseet
Edvard Munch, The Death of Marat, 1907. Oil on canvas, 153 x 149 cm. Munchmuseet

Altre mostre in corso a Londra

A MUST SEE show! 50 paesi, 6 continenti, centinaia di designer ed artisti pronti a sbalordirci con le proprie creazioni e a influenzare i nostri gusti e le nostre emozioni!!! Alla Somerset House di...
Alla Royal Academy of Arts, una mostra intensa e drammatica dedicata alle opere di Tracey Emin ispirate da uno dei più importanti pittori europei del XX secolo: Edvard Munch. Dal 18 maggio al 1° Ag...
Per il 200° anniversario della nascita, le maestose sale di Kensington Palace ospitano la mostra dedicata all'infanzia di una delle sovrane più amate e longeve della monarchia bri...
Al Victoria & Albert Museum un evento imperdibile racconta l’arte, la cultura e il mito dell’Iran, terra antica e affascinante, la cui storia continua ad interessare il pubblico da oltre 5000 anni....