1 1 1 1 1 Rating 4.50

Cosa sono i superbatteri? Quali pericoli comportano? Gli antibiotici sono ancora in grado di difenderci dai batteri o essi prenderanno il sopravvento? Questo ed altro nell'interessantissima mostra (gratuita) in corso, fino alla primavera del 2019, al Science Museum di Londra.

Superbugs exhibition

Anna Dumitriu, bioartists who grew bacteria for the Superbugs exhibition © The Board of Trustees of the Science Museum

Gli Antibiotici sono sostanze prodotte da un microrganismo capace di uccidere altri microrganismi. Il termine (che deriva dal greco e significa 'contro la vita') indica un farmaco, di origine naturale o di sintesi, in grado di rallentare o fermare la proliferazione dei batteri. Sempre più spesso però accade che i batteri dimostrino una grande capacità di sopravvivenza (resilienza) divenendo insensibili agli antibiotici che dovrebbero distruggerli: i germi patogeni hanno imparato a mettere in atto e a condividere tra di loro meccanismi di difesa sempre più sofisticati per resistere agli antibiotici. Oggi le resistenze batteriche rappresentano una grande emergenza sanitaria perché favoriscono il ritorno di malattie infettive che si pensavano sconfitte o sotto controllo. La resistenza agli antibiotici è un processo naturale di selezione causato dalle mutazioni genetiche a cui vanno incontro i batteri. Ma è anche il risultato dei nostri comportamenti: l'uso eccessivo e improprio degli antibiotici permette ai batteri resistenti di proliferare e prendere il sopravvento. Compaiono quindi in questo modo i Superbatteri, i Superbugs appunto (da cui il titolo della mostra) che rappresentano una minaccia emergente per la salute, specialmente in ambito ospedaliero dove sono capaci di resistere alla maggior parte degli antibiotici disponibili, rendendo difficile e talvolta impossibile il trattamento di pazienti con sistema immunitario compromesso.

Mostra superbatteri Londra

Bacteria in the Superbugs exhibition 4 © The Board of Trustees of the Science Museum

La mostra al Museo della Scienza di Londra intende esplorare il modo in cui la società sta rispondendo all'enorme sfida della resistenza agli antibiotici, attraverso la ricerca scientifica in tutto il mondo, raccontando le storie personali di ricercatori, scienziati e medici che, giorno dopo giorno, combattono contro i Superbatteri. L'evoluzione e la diffusione della resistenza tra le infezioni batteriche gravi (e sempre più comuni) continuano ad indebolire buona parte del nostro arsenale antibiotico e rendono le operazioni di routine significativamente più rischiose. Tali infezioni purtroppo oggi causano quasi 700.000 morti ogni anno, una cifra che potrebbe salire a più di 10 milioni entro il 2050. La progettazione e la realizzazione dell'installazione espositiva stessa riflettono in modo efficace i diversi aspetti del problema. Un ampio ed alto muro illuminato domina la galleria principale: su di esso sono stati inseriti una serie di display. Questo enorme monolite, in cima al quale campeggia a caratteri cubitali il titolo della mostra, parla, racconta e spiega al pubblico la funzione di barriera, i compiti principali degli antibiotici ed il modo in cui essi agiscono come una grande diga che trattiene il flusso delle infezioni. Di fronte al muro sono state posizionate 12 piccole torri su cui sono collocate le Piastre di Petri, piccoli recipienti o piatti di vetro o plastica, solitamente di forma cilindrica, che rappresentano un importante strumento di lavoro in molti campi della biologia, per la crescita di colture cellulari. Ciascuno contiene un diverso tipo di microbo (inattivo), inclusi il MRSA e il Neisseria gonorrhoeae, avamposti di resistenza che hanno superato la barriera delle difese umane ed ora si mescolano tra la folla.  

Superbugs exhibition

View of the Superbugs exhibition © The Board of Trustees of the Science Museum

Dal punto di vista didascalico e comunicativo la mostra è ben organizzata con chiare e grandi vetrine che contengono pannelli informativi e che offrono una panoramica dettagliata su ciascuna delle sezioni in cui è suddivisa. Combinando il testo con elementi visivi sorprendenti e contenuti interattivi, i curatori conducono il visitatore attraverso un viaggio temporale nella storia della medicina, dalla scoperta e l'introduzione degli antibiotici, nella prima metà del XX secolo, alla crescita della resistenza dei Batteri negli anni successivi, fino alle scoperte che hanno portato all'introduzione di nuovi farmaci che cercano in tutti i modi di debellare e sconfiggere i SuperBugs più potenti e resistenti. Lungo i vari percorsi dell'esibizione allo Science Museum sono disponibili numerose stazioni interattive con informazioni, fotografie, video (di medici, infermieri e pazienti) ed illustrazioni relative ai diversi ceppi di batteri e agli antibiotici che possono contrastarli.

Superbugs:
The Fight For Our Lives

Fino alla primavera del 2019

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
Venerdì fino alle 22.00 – ultimo ingresso alle 20.45

Ingresso gratuito

Science Museum

Exhibition Road, South Kensington,
London, SW7 2DD

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto