1 1 1 1 1 Rating 4.50

La National Gallery presenta la prima grande mostra personale in UK dedicata al lavoro di uno dei più importanti artisti contemporanei: Sean Scully. Fino all'11 Agosto 2019.

Sean Scully

Sean Scully, 2018, Photo: Liliane Tomasko

La mostra Sea Star: Sean Scully at the National Gallery (gratuita) ben rappresenta la profonda ammirazione dell'artista per il colore, la composizione ed il potere della pittura. Per questa mostra, Scully espone per la prima volta alcuni suoi nuovi dipinti ispirati alla collezione della National Gallery, ed in particolare al capolavoro di Joseph Mallord William Turner (1830 circa) dal titolo The Evening Star. In queste opere, Scully, prende spunto proprio del paesaggio atmosferico del quadro di Turner che rappresenta un ragazzo sulla spiaggia che sta per tornare a casa mentre il cielo e il mare si scuriscono, acquisendo le tipiche tonalità e le atmosfere incantate dei paesaggi romantici inglesi. Per Scully, questa immagine malinconica è una delle opere più profonde e rappresentative di Turner: si sente fortemente legato a questo paesaggio che è stato spesso fonte di ispirazione, proprio come nel caso dei dipinti qui presentati. E per evidenziare ulteriormente il legame tra i due artisti, il quadro di Turner è esposto accanto ad altri dipinti di Scully che da esso sono stati ispirati.

Mostra Sean Scully

Joseph Mallord William Turner 1775 – 1851, The Evening Star, about 1830 Oil on canvas 91.1 x 122.6 cm Turner Bequest, 1856 © The National Gallery London

Commoventi e poetiche, le opere astratte di Scully sono costruite su pannelli dipinti a olio, spesso realizzati con una vernice densa atta a creare superfici ricche, materiche e strutturate. Utilizzando il motivo della banda o della scacchiera, l'artista evoca paesaggi, elementi architettonici, orizzonti, campi fioriti e coste; le sue forme contemplative diventano ricordi di esperienze personali e di momenti importanti della vita che spesso rimandano alle sue origini irlandesi e alla sua infanzia. Come in molti lavori di Turner, i soggetti restano immersi in giochi di luce, nebbie e nuvole anche nei dipinti di Scully. Grazie alla tecnica della striatura, negli ultimi anni della carriera ha sviluppato e ridefinito il suo stile istantaneo ed immediatamente riconoscibile basato essenzialmente sull'astrazione geometrica.

Mostra National Gallery

Sean Scully Robe Magdalena, 2017 Oil on aluminium 215.9 × 190.5 cm Private collection (SS3249) © Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Sean Scully at the National Gallery

Sean Scully Robe Blue Blue Durrow, 2018 Oil on aluminium 215.9 × 190.5 cm Private collection (SS3393) © Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Le opere di Scully ci consentono di apprezzare l'astrazione nascosta nei dipinti di grandi artisti del passato, non ultimo Turner, il cui lavoro pioneristico è stato spesso visto come un'anticipazione dei grandi pittori astratti del secolo scorso. I dipinti di Scully sono fortemente connessi con le costruzioni architettoniche e con i muri delle strutture in cui sono esposti e sono costituiti da striature dense e materiche. Con dipinti nuovi e recenti, realizzati su più pannelli, accanto a elaborati lavori su carta, la mostra esplora l'approccio unico ed originale di Scully alla pittura astratta. Le sue composizioni sono fatte essenzialmente di forme e colori, quasi sempre non ricollegabili, almeno non immediatamente, ad oggetti riconoscibili.

Mostra Sea Star: Sean Scully at the National Gallery

Sean Scully What Makes Us, 2017 Pastel on paper Each panel 152.4 × 101.6 cm Private collection (SS2894) © Sean Scully. Photo: courtesy the artist

Sea Star:
Sean Scully at the National Gallery

Fino all'11 Agosto 2019

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
(Venerdì fino alle 21.00)

Ingresso gratuito

NATIONAL GALLERY

Trafalgar Square
London, WC2N 5DN

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto