1 1 1 1 1 Rating 5.00

Questa mostra imperdibile racconta la storia dei rapporti tra la Gran Bretagna e la Russia attraverso le opere d'arte della Royal Collection. Fino al 28 Aprile 2019 alla Queen's Gallery di Buckingam Palace.

Russia, Royalty and the Romanovs

Laurits Regner Tuxen, The Family of Queen Victoria in 1887, 1887 Credit: Royal Collection Trust/ © Her Majesty Queen Elizabeth II 2018

I curatori Russia, Royalty & the Romanovs hanno cercato di evidenziare gli stretti rapporti e gli intrecci familiari, politici, diplomatici ed artistici che hanno legato la Gran Bretagna, la Russia e le rispettive famiglie reali: dai contatti iniziali nella metà del XVI secolo fino agli inizi del XX secolo attraverso alleanze, matrimoni, doni ma anche tragedie, conflitti e ben due guerre mondiali.

Molti dei reperti esposti sono stati acquisiti attraverso lo scambio personale di doni tra le due famiglie reali. Nel 1698 lo zar Pietro I, detto Pietro il Grande, arrivò a Londra. Primo sovrano russo a mettere piede sulla terra inglese, rimase per tre mesi a Londra come leader della 'Grande Ambasciata', un tour diplomatico e di ricerca di consensi nell'Europa occidentale che includeva numerosi incontri con il sovrano britannico, Guglielmo III. Alla sua partenza, lo zar regalò al Re un suo ritratto, dipinto da Sir Godfrey Kneller che lo rappresenta come un sovrano giovane e vivace che guarda all'Occidente sperando di creare una nuova Russia più aperta ed emancipata.

Durante il regno dell'imperatrice Caterina II, la Russia si espanse a sud e ad ovest affermandosi come una delle grandi potenze dell'Europa. Il ritratto dell'incoronazione dell'imperatrice Caterina II (Caterina la Grande) di Vigilius Eriksen del 1765 fu donato a Giorgio III nel 1813 per essere esposto nella Privy Chamber di Kensington Palace. Anche se il sovrano inglese non visitò mai la Russia, il suo interesse per il paese era evidente, come testimoniano numerosi libri della sua biblioteca.

Mostra Queen's Gallery

Vigilius Eriksen, Catherine II (1729-1796), c.1765-9 Credit: Royal Collection Trust/ © Her Majesty Queen Elizabeth II 2018

Mostra Romanov Londra

Sir Thomas Lawrence, General Fedor Petrovitch Uvarov (1773/4-1824), 1818 Credit: Royal Collection Trust/ © Her Majesty Queen Elizabeth II 2018

Dopo la vittoria finale delle guerre napoleoniche da parte delle forze alleate nel 1815, il pittore ritrattista inglese, nonchè quarto presidente della Royal Academy, Sir Thomas Lawrence, fu incaricato da Giorgio IV di dipingere i ritratti delle figure centrali che portarono alla sconfitta dell'imperatore francese per decorare la Waterloo Chamber al Castello di Windsor, una stanza creata appositamente per celebrare la grande vittoria. Tra questi possiamo trovare anche i dipinti del conte Platov, Matvei Ivanovitch, comandante della cavalleria cosacca e del generale Fedor Petrovitch Uvarov, aiutante dell'Imperatore Alessandro I al Congresso di Vienna, condottieri russi che ricoprirono un ruolo fondamentale nella sconfitta di Napoleone.

Nel 1923 la duchessa di York (futura regina Elisabetta, la regina madre) commissionò un suo ritratto all'artista russa Savely Sorine; dopo 25 anni, Sorine fu nuovamente chiamata dalla regina madre per dipingere un ritratto di sua figlia, la principessa Elisabetta, duchessa di Edimburgo e futura regina Elisabetta II.

Mostra Romanov Buckingham Palace

Savely Sorine, Portrait of HRH The Duchess of York (1900-2002), 1923 Credit: Royal Collection Trust/ All Rights Reserved

Mostra Russia

Savely Sorine, Portrait of HRH Princess Elizabeth, Duchess of Edinburgh (b.1926), 1948 Credit: Royal Collection Trust/ All Rights Reserved

Durante una visita ufficiale nel 1956, il Primo Segretario russo Nikita Krusciov e il Premier Nikolai Bulganin presentarono alla Regina Elisabetta II numerosi regali; tra questi il bellissimo dipinto ad olio 'A Winter's Day' del famoso pittore, editore e storico dell'arte russo Igor Grabar. Tra gli altri reperti in mostra ricordiamo il grande quadro che ritrae la numerosa famiglia della Regina Vittoria, realizzato nel 1887 dal pittore e sculture danese Laurits Regner Tuxen; lo stesso artista realizzò nel 1894 il bellissimo dipinto (qui esposto) del matrimonio tra lo Zar Nicola II e la principessa Alix d'Assia, nipote della regina Vittoria.

Mostra Zar

Laurits Regner Tuxen, The Marriage of Nicholas II, Emperor of Russia, 26th November 1894, 1896 Credit: Royal Collection Trust/ © Her Majesty Queen Elizabeth II 2018

Russia, Royalty & the Romanovs Londra

Nicholas Chevalier, The Marriage of Prince Alfred, Duke of Edinburgh, 23 January 1874, 1875 Credit: Royal Collection Trust/ © Her Majesty Queen Elizabeth II 2018

Russia, Royalty & the Romanovs include una seconda esibizione 'Roger Fenton's Photographs of the Crimea, 1855': si tratta della prima mostra dedicata esclusivamente alle fotografie pionieristiche di Roger Fenton realizzate durante la guerra di Crimea. Gli scatti di Fenton hanno mostrato per la prima volta l'impatto terrificante della guerra sul grande pubblico ed hanno inoltre creato il genere della fotografia documentaristica di guerra.

La visita della mostra è inclusa nel biglietto di ingresso alla Queen's Gallery di Buckingham Palace.

Russia, Royalty & the Romanovs

Fino al 28 Aprile 2019

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.30

Biglietto adulti £12.00

The Queen's Gallery

Buckingam Palace
London SW1A 1AA

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto