5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

La mostra in corso alla Tate Modern è dedicata alla storia socio-culturale della Russia nella prima metà del XX secolo. Fino al 18 Febbraio 2018.

Mostra Rivoluzione Russa

Alexander Deineka, Stakhanovites

Un drammatico spaccato di vita quotidiana che definisce con precisione la storia artistica e visuale della Russia, e dell'Unione Sovietica in generale, dal 1905 alla morte di Stalin (1955), vista attraverso gli occhi di artisti, architetti, designer e fotografi.



La mostra, organizzata per celebrare il centenario della rivoluzione russa, esplora ed indaga le caratteristiche della nuova cultura visiva che si venne a creare in Russia nei primi anni del Novecento, trasformando definitivamente il tessuto socio-culturale della nazione. La Rivoluzione del 1917 portò al rovesciamento dell'Impero russo degli Zar e alla formazione della prima Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa. Si è trattato di un evento che ha destabilizzato l'intero assetto politico europeo, i cui sintomi erano già percepibili all'inizio del secolo, divenendo un punto di riferimento fondamentale per i movimenti socialisti e comunisti dei paesi dell'occidente industrializzato e un modello per la lotta anticolonialista di molti paesi afro-asiatici per tutto il XX secolo. Con la rivoluzione russa irrompe nella storia del Novecento il primo Stato socialista che diverrà, in breve tempo, una potenza mondiale e contribuirà a disegnare il nuovo ordine del mondo dopo il declino dell'egemonia europea.

Mostra Rivoluzione Russa Londra

Gustav Klutsis, Under the Baner of Marx, Engels, Lenin and Stalin 1933

Le lotte per la ribellione e l'indipendenza portarono caos, rivoluzioni, guerre civili e carestie, ma anche speranza ed ottimismo. I curatori hanno ben evidenziato tale stato, ponendo l'accento sui movimenti e sulle idee rivoluzionarie della nascente generazione di artisti, fotografi, designer e architetti che, dal 1905 fino ai primi anni Cinquanta, hanno immaginato e proposto una nuova visione, audace e avveniristica della Russia.

Mostra Rivoluzione Russa Tate Modern

Yevgeny Khaldei, Soviet soldiers raising the red flag over the Reichstag, May 1945

Il nucleo principale della mostra alla Tate Modern proviene dalla straordinaria collezione del fotografo e graphic designer David King (1943-2016). La raccolta, che conta oltre 250.000 articoli relativi a questo periodo storico, nacque mentre King lavorava per il Sunday Times Magazine negli anni '70. La collezione è stata poi acquisita dalla Tate Modern nel 2016.

Red Star Over Russia

El Lissitsky, Unstoppable photomontage

L'esibizione rappresenta un'occasione unica per ammirare rarissimi manifesti propagandistici, stampe e fotografie (molte delle quale inedite) raccolte da King nel corso dei decenni; molti documenti esposti furono colpiti dalla censura statale. Tra le opere e i reperti esposti più interessanti ricordiamo i lavori di El Lissitzky, Gustav Klutsis, Dmitri Moor, Aleksandr Deineka, Nina Vatolina e Yevgeny Khaldei, solo per citarne alcuni. Un viaggio emozionante che mette in luce aspetti poco conosciuti della Russia della prima metà del XX secolo e che aiuta il pubblico a comprendere meglio un periodo importante e cruciale nella storia del mondo moderno. Da non perdere!!!

Red Star Over Russia
A revolution in visual culture 1905–55

Fino al 18 Febbraio 2018

Aperta dalla Domenica al Giovedì dalle 10.00 alle 18.00
Venerdì e Sabato dalle 10.00 alle 22.00

Biglietto adulti £ 11.30

Tate Modern

Bankside
London SE1 9TG

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto