5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

La mostra all' Imperial War Museum indaga il tema della guerra così come visto e trattato nel mondo del cinema nell'ultimo secolo. Fino all'8 Gennaio 2017.

La mostra Real to Reel a Londra

Staged scene from The Battle of the Somme film, 1916 © IWM

L'esibizione rientra in una serie di eventi che ricordano il centenario della Battaglia della Somme; si celebrano anche i 100 anni dall'uscita del documentario Geoffrey Malins sul conflitto, dal titolo 'The Battle of the Somme'. I curatori hanno ben evidenziato il fatto che molti cineasti nell'ultimo secolo abbiano costantemente trovato ispirazione dal dramma e dal dolore insito nella guerra, traducendo storie d'amore e di perdita, di paura e coraggio, di trionfo e sconfitta in indimenticabili film per il grande schermo. I visitatori saranno letteralmente trasportati dietro le quinte di alcuni dei film di guerra più noti e importanti che hanno catturato l'immaginazione del pubblico cinematografico per più generazioni. Potranno scoprire le storie personali, i drammi e le tragedie raccontati nei copioni e nelle scenografie orignali (alcune delle quali inedite) esposte qui insieme a oggetti e materiali di scena, costumi, modelli, manufatti bellici e macchianari usati in celebri pellicole come The Dam Busters, Dove osano le aquile, Apocalypse Now, Battle of Britain, Das Boot, Casablanca, Jarhead, Salvate il soldato Ryan, Espiazione e War Horse, solo per citarne alcuni.



'The Battle of the Somme' (il film di Malins) all'epoca ebbe un successo sensazionale, spiega la curatrice dell'IWM, Laura Clouting: fu visto da circa 20 milioni di persone (al tempo la metà della popolazione del Regno Unito) e fu la prima pellicola a legittimare il cinema come uno dei mezzi più efficaci per raccontare e spiegare gli orrori della guerra.

Da oltre un secolo, registi del calibro Hitchcock con Night Will Fall, Claude Lanzmann con Shoah piuttosto che Stanley Kubrick e Steven Spielberg hanno avuto un incredibile successo con film dedicati a conflitti famosi che, in un certo senso, hanno aiutato il pubblico a comprendere le esperienze vissute da civili e militari in tempo di guerra.

La mostra si apre con una panoramica su persone e storie reali che hanno ispirato i registi: T.E. Lawrence, Adolf Hitler e Violet Szabo, eroi di guerra, criminali e dittatori hanno fornito eccellente materiale di partenza per registi e sceneggiatori. Una sezione della mostra è dedicata al lavoro di Stanley Kubrick e mette in evidenza il suo approccio meticoloso e il metodo di ricerca nello scrivere i testi per i dialoghi di film come il 'Dottor Stranamore'o 'Full Metal Jacket', nati da un incontro con un corrispondente di guerra in Vietnam. Molto interessante è la sezione che indaga il ruolo del film di animazione in tempo di guerra (tra il 1942 e il 1945) come molte produzioni della Disney che si è concentrata sulla realizzazione di video didattici e di propaganda per il governo degli Stati Uniti, tra cui una clip di Paperino sotto le armi.

Una delle parti più affascinanti dell'esibizione è quella che mette in evidenza le difficoltà logistiche incontrate nel ricreare le scene per le grandi battaglie: in particolare ricordiamo le straordinarie sequenze d'azione della 'Battaglia d'Inghilterra', per le quali sono state necessarie ben 42 settimane di riprese e il coinvolgimento di oltre 200 piloti e 3000 comparse o l'uso di un modello in scala reale di un sottomarino utilizzato nel film Das Boot. Molto dettagliata è la parte dedicata ai costumi di scena, tra cui l'uniforme indossata da James McAvoy in Espiazione, il vestito di Liam Neeson in Schindler's List e il costume indossato da Peter O'Toole in Lawrence d'Arabia.

La mostra si conclude con una riflessione sul fascino duraturo dei film di guerra e sul grande successo di critica e di pubblico che essi hanno ottenuto. In una sala trasformata per l'occasione in un cinema, con tende di velluto blu e tappeto rosso, oggetti e costumi di scena tratti da Casablanca sono esposti accanto a una replica della moto guidata da Steve McQueen in 'The Great Escape' e a locandine originali in grande formato relative alle produzioni più famose della storia del cinema.

Real to Reel
a Century of War Movies

Fino all' 8 gennaio 2017

Biglietto adulti £ 10

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
(ultimo ingresso alle 17.30)

IWM London

Lambeth Road, London SE1 6HZ

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto