5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Cosa si nasconde dietro un disegno rinascimentale o barocco? Quali annotazioni possono essere rinvenute? Che cosa rappresentano i segni e i simboli che spesso ritroviamo incisi sulle tavole? Questo ed altro nell'affasciante mostra in corso alla Courtauld Gallery di Londra, fino al 4 Giugno 2017.

Reading Drawings

Stradanus (1523 - 1605), Circe and Ulysses, The Courtauld Gallery, London

L'esibizione offre un'ampia panoramica sullo sviluppo del disegno su carta dal Rinascimento fino ai nostri giorni; tutte le opere esaminate provengono dal ricchissimo e preziosissimo archivio disegni del Courtauld Institute of Arts. La mostra offre chiavi di lettura diverse e alternative rispetto alla tradizione ufficiale, esaminando la varietà e l'intrigante, a volte criptico, contenuto delle iscrizioni che si trovano sui disegni: le firme e le scritte degli artisti stessi, le note e le registrazioni per le vendite o i cambi di proprietà e le annotazioni causali.



I disegni e le stampe, essendo eseguiti su carta, sono molto fragili ed estremamente sensibili alla luce: di conseguenza non possono essere esposti al pubblico in maniera permanente, ma solo in rare occasioni o su appuntamento (soprattutto per gli studiosi e i ricercatori). Si tratta quindi di un'occasione unica e da non perdere quella di visitare questa straordinaria esibizione.

Il disegno, a partire dal XV-XVI secolo, acquisisce sempre più importanza quale mezzo di rappresentazione espressiva in grado di esprimere la creatività artistica. E' proprio nel momento in cui la 'matita' (la punta d'argento, il carbonicno o la sanguigna, non fa differenza) si posa sulla carta che l'idea sboccia, i contorni si delineano, l'immaginazione dell'artista si libra e, insieme alla casualità, dà luogo, dopo errori e ripensamenti, al progetto artistico compiuto: ieri come oggi, ma soprattutto nel Rinascimento, l'arte non può fare a meno del disegno.

I disegni, in genere, avevano un funzione di studio o costituivano le bozze preparatorie per dipinti su tela, tavole su legno o sculture. Acquisiscono quindi un valore documentario e di studio notevole, sia per comprendere meglio le opere cui si riferiscono, sia per conoscere particolari o dettagli andati perduti o non più visibili, a causa del deterioramento dovuto all'usura, al tempo o alle condizioni meteorologiche. Molto spesso, le annotazioni e le firme apposte sui disegni sono servite ai ricercatori per chiarire dubbi sulla paternità e sulla storia dell'opera, sulla sua funzione, sullo scopo per cui era stata commissionata e sull'uso che doveva farsene.

Da tempo ormai i disegni non sono più considerati come materiale di laboratorio o di ricerca ma sono essi stessi catalogati e considerati come opere d'arte di altissimo livello. Soprattutto quando gli esecutori materiali di tali capolavori, qui in mostra tutti insieme, sono artisti del calibro di Leonardo da Vinci, Michelangelo, Albrecht Dürer, Pieter Bruegel il Vecchio Parmigianino, Pinturicchio, Canaletto, Corot o Signac. Un evento, quindi, davvero imperdibile!!!

Reading Drawings

Fino al 4 giugno 2017

Aperta tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso 17:30)

Biglietto adulti £ 7.00

Courtauld Gallery

Strand
London, WC2R 1LA

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto