5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Picasso Portraits è il titolo dell'importante retrospettiva dedicata ai ritratti di uno dei più grandi artisti del XX secolo, Pablo Picasso. Fino al 5 Febbraio 2017 alla National Portrait Gallery di Londra.

Mostra Picasso Londra

Portrait of Olga Picasso by Pablo Picasso, 1923; Private Collection - Copyright: Succession Picasso/DACS London, 2016

Si tratta della prima grande mostra, dedicata esclusivamente alla ritrattistica di Picasso, che viene organizzata dai tempi di 'Picasso and Portraiture' tenutasi nel 1996 al Museum of Modern Art di New York e al Grand Palais a Parigi.



Tutta la vita di Picasso può essere considerata come un grande laboratorio di idee e di tecniche: sperimenta la pittura, la scultura, l'incisione, il collage, la scenografia teatrale. La storia, con i suoi eventi drammatici (le 2 Guerre Mondiali, la guerra in Spagna) segna fortemente il suo linguaggio. Egli esprime, con ironia, dolore, gioia e tutte le sollecitazioni che provengono dal mondo, seguendo sempre le veloci trasformazioni del suo tempo e rifiutando di identificarsi con una sola corrente artistica. Arrivato a Parigi, infatti, decide di rinunciare ai linguaggi tradizionali e segue la strada della sperimentazione: dapprima utilizza esclusivamente il blu (Periodo Blu), in diverse tonalità, con cui rappresenta la triste condizione dei poveri e degli emarginati; nel 1904 inizia il cosiddetto Periodo Rosa (dove prevalgono tinte più calde e tenui), durante il quale rappresenta attori, saltimbanchi e giocolieri del circo, metafore della libertà e dell'anticonformismo. Nel 1907 il quadro Les Damoiselles d'Avignon preannuncia la sua adesione al Cubismo: le figure sono disposte in uno spazio frammentato, i volumi e i corpi sono essenziali, modellati secondo precisi piani geometrici, realizzati accostando parti bidimensionali.

Un oggetto privilegiato dalla sua attenzione artistica in tutte le fasi della carriera rimase sempre il corpo umano, soprattutto con la sperimentazione di nuove forme da dare al ritratto, quello femminile in particolare.

La mostra Picasso Portraits, sponsorizzata dalla Goldman Sachs, in collaborazione con il Museu Picasso di Barcellona, comprende oltre 75 ritratti realizzati dall'artista in diversi periodi della sua straordinaria carriera; i dipinti sono di differenti dimensioni ed includono capolavori noti in tutto il mondo, ma anche opere minori, meno famose, che non erano mai state esposte in Gran Bretagna precedentemente. Tra queste ultime ricordiamo lo straordinario ritratto in stile cubista (1910) del mercante d'arte tedesco Daniel-Henry Kahnweiler (tra i primi estimatori del genio di Picasso), in prestito dall'Art Institute di Chicago; il bellissimo ritratto di Maria Benz, acrobata, artista e moglie del poeta surrealista Paul Eluard, eseguito nel 1938, proviene invece da una collezione privata.

I curatori della mostra hanno selezionato opere che rappresentano tutte le fasi della carriera dell'artista, dai ritratti realisti della sua infanzia, a quelli appartenenti al Periodo Blu, al Periodo Rosa, al Cubismo, fino alle tele più intime e contemplative della vecchiaia. Picasso ha costantemente dipinto con estrema libertà e senza alcun vincolo i suoi ritratti, utilizzando tecniche e stili sempre diversi; ritratti formali, realistici e figurativi, sono esposti accanto ad opere cubiste o a caricature spiritose e pungenti; disegni e schizzi classici dal vero sono accostati a dipinti espressivi che riflettono il suo enorme talento nel comprendere e saper rappresentare con maestria il carattere, l'identità e le passioni più intime dei suoi modelli. 

La mostra comprende alcuni autoritratti e una serie di ritratti e caricature di amici, amanti, mogli e figli dell'artista. Tra questi citiamo i dipinti di Guillaume Apollinaire, Carles Casagemas, Santiago Rusiñol, Jaume Sabartés, Jean Cocteau, Igor Stravinsky, Fernande Olivier, Olga Picasso, Marie-Thérèse Walter, Dora Maar, Lee Miller, Françoise Gilot e Jacqueline Picasso. Sono esposte anche caricature di alcuni artisti del passato, come Velázquez e Rembrandt con i quali Picasso ha sempre sentito un forte legame e da cui ha tratto spesso ispirazione.

La maggior parte delle opere esposte provengono dal Museu Picasso di Barcellona; altri dipinti sono stati prestati dal British Museum, dalla Tate Modern, dal Musée National Picasso di Parigi, dal Centre Pompidou, (Parigi), dal Museum Berggruen di Berlino, dal Museum of Modern Art di New York, dal Guggenheim Museum di New York, dall'Art Institute of Chicago, dal Philadelphia Museum of Art e dalla Galleria Nazionale d'Islanda. Molti sono anche i dipinti che provengono dagli eredi dell'artista e da altre collezioni private.

Picasso Portraits

Succession Picasso/DACS London, 2016 Photo: Centre Pompidou, MNAM-CCI, Dist. RMN-Grand Palais/Rights reserved

Picasso Portraits

Dal 6 ottobre 2016 al 5 febbraio 2017 2017

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Giovedi e Venerdì fino alle 21.00)

Biglietto adulti £ 19.00 (£17.00 senza donazione)

National Portrait Gallery

St. Martin's Pl, London WC2H 0HE

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto