5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Il Victoria and Albert Museum celebra la bellezza, la passione e l'intensità dell'Opera, il suo sviluppo e l'importanza che ha assunto nel corso dei secoli. Fino al 25 Febbraio 2018.

Mostra Opera: Passion, Power and Politics

Nadja Michael as Salome Royal Opera House, London, 2008 ROH © Robbie Jack - Corbis. Corbis Entertainmen. Getty Images

La mostra inaugura, tra l'altro, la Sainsbury Gallery, la nuova galleria, parte del V&A Exhibition Road Quarter, che rappresenta uno degli spazi espositivi temporanei più ampi del Regno Unito.

Il termine italiano 'Opera', ormai utilizzato ufficilamente in tutto il mondo, individua e definisce un genere teatrale e musicale in cui l'azione scenica è abbinata alla musica, al balletto e al canto. Il V&A, in collaborazione con la Royal Opera House di Londra, presenta una mostra storica e di grandissimo valore che esplora il mondo e la tradizione dell'Opera dalle sue origini nell'Italia tardo rinascimentale fino ai giorni nostri.



L'Opera lirica nacque in Italia alla fine del XVI secolo per opera di un gruppo di musicisti e intellettuali fiorentini, la 'Camerata fiorentina' che, affascinati dall'Antichità e in opposizione agli eccessi della musica polifonica del Rinascimento, vollero far rivivere la tragedia antica nella sua semplicità. La prima opera, che ancora oggi viene rappresentata, è stata La Favola d'Orfeo, composta da Monteverdi nel 1607, ben 400 anni fa.  

Mostra Opera Londra

Opera: Passion, Power and Politics installation image © Victoria and Albert Museum, London

L'esibizione al Victoria&Albert Museum è stata allestita ed organizzata concettualmente partendo da sette diverse première operistiche in altrettante città europee, utilizzate come casi studio per il notevole valore artistico e tecnico delle performances e per gli allestimenti scenografici. I curatori hanno voluto sottolineare lo stretto legame esistente tra la creazione di una nuova opera ed il luogo in cui essa viene rappresentata e di come essa possa riflettere le conversazioni sociali, politiche, artistiche ed economiche di tale regione. É analizzato anche il 'processo di fare opera' in tutte le sue sfaccettature, dal libretto al punteggio, dal design alla performance, dalla scenografia ai costumi.

Mostra Victoria and Albert Museum

Opera: Passion, Power and Politics installation image © Victoria and Albert Museum, London

Le città e le première analizzate sono: Venezia e Monteverdi con L'incoronazione di Poppea (1642); Londra e Handel con il Rinaldo (1711); Vienna e Mozart con Le nozze di Figaro (1786); Milano e il Nabucco di Verdi (1842); Parigi e il Tannhäuser di Wagner nella sua versione rivisitata (1861); Dresda e la Salomè di Richard Strauss (1905); San Pietroburgo e Lady Macbeth of Mtsensk, di Shostakovich (1934).

Mostra Opera Victoria and Albert Museum

Opera: Passion, Power and Politics installation image © Victoria and Albert Museum, London

Con oltre 200 reperti, tra oggetti di scena, costumi, quadri, disegni, progetti scenografici originali, libretti e spartiti, strumenti musicali e video, la mostra copre un ampio arco temporale che condurrà i visitatori in un vaggio di oltre quattro secoli, dalle origini in Italia nel XVI secolo fino all'esplosione internazionale dell'opera nel XX e XXI secolo. L'esposizione è organizzata in maniera tematica e si divide in differenti sezioni ciascuna dedicata ad una città e alla première ospitata.

Opera: Passion, Power and Politics

Fino al 25 febbraio 2018

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.30
(Venerdì fino alle 21.30)

Biglietto adulti £ 19.00

Victoria&Albert Museum

Cromwell Road, London SW7 2RL

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto