5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Al Fashion and Textile Museum di Londra una mostra (la prima nel Regno Unito) dedicata a Josef Frank, architetto, libero pensatore e anticipatore del Postmodernismo. Fino al 7 Maggio 2017.

JOSEF FRANK Patterns-Furniture-Painting

Josef Frank, The dining room in Anne's house, Millesgarden

L'esibizione è dedicata alla produzione di uno degli artisti meno conosciuti e allo stesso tempo più rilevanti del periodo compreso fra le due grandi guerre. Josef Frank (1885-1967) è stato un architetto austriaco, di origine ebraica; collaborò con Oskar Strand e fu legato al Circolo di Vienna. Nel 1933 si trasferì in Svezia, dove lavorò per la società di progettazione Svenskt Tenn producendo numerosi oggetti di design fino alla morte. Nel 1965 vinse il Gran premio di stato austriaco per l'architettura. La sua attività ispirò IKEA e H&M. Josef Frank operò nel settore dell'architettura, del design, del tessile applicando la sua visione alle diverse scale del progetto. Realizzò case unifamiliari, ville e anche insediamenti abitativi per lavoratori. Supervisionò la costruzione del Werkbund di Vienna del 1932 e partecipò intensamente, fornendo contributi concreti, al dibattito sull'emancipazione degli stili abitativi, confrontandosi con architetti di fama mondiale del calibro di Hugo Häring, Josef Hoffmann, Adolf Loos, Richard Neutra, Ernst Plischke, Gerrit Rietveld, Oskar Strnad, solo per citarne alcuni.



I suoi tessuti disegnati per Svenskt Tenn, azienda svedese di interior design, sono la testimonianza di un pensiero libero, orientato a perseguire il comfort e il calore degli spazi abitativi più che il freddo minimalismo. Molti di essi, insieme ai mobili disegnati per Haus & Garten, azienda fondata da Frank con Oskar Wlach nel 1925, sono di grande attualità e tuttora in produzione.

L'esposizione insiste sul profilo di Frank come pioniere e anticipatore del Postmodernismo, sul suo approccio antidogmatico, libero, indipendente rispetto alle linee di pensiero dominanti della sua epoca. Per Frank l'architettura è chiamata a interpretare le esigenze di benessere e vivibilità delle persone che abitano l'ambiente costruito. Quindi l'eterogeneità stilistica e la spontaneità sono benvenuti nel suo linguaggio pragmatico e possibilista.

Mostra JOSEF FRANK

Josef Frank, Watercolour between 1953-67, ©Anna Sievert

La mostra si articola attraverso un percorso che conta oltre 250 opere, provenienti da diverse collezioni internazionali (pubbliche e private). E'suddivisa in varie sezioni ciascuna delle quali esplora differenti tematiche che tengono conto sia della componente stilistica che di quella cronologica. Sono esposti mobili, oggetti in vetro, disegni, dipinti, acquerelli, schizzi, tessuti e foto che risalgono in gran parte al periodo in cui Frank lavorò con Estrid Ericson progettando e dando forma alle proprie idee sull'interior design. Insieme ridefinirono ciò che ancora oggi viene considerato il Modernismo Svedese.

Mostra JOSEF FRANK Londra

Josef Frank, Svenskt Tenn Textil Hawai Brun 1 2 © Svenskt Tenn

JOSEF FRANK

Josef Frank, Svenskt Tenn Textil Hawai Vit © Svenskt Tenn

L'esibizione, organizzata in collaborazione con il Millesgården di Stoccolma, pone l'accento in particolare sui vivaci disegni e sui tessuti di Frank realizzati per Svenskt Tenn insieme ad un certo numero di suoi acquerelli di grande bellezza praticamente sconosciuti e inediti fino a questo momento.

JOSEF FRANK Patterns-Furniture-Painting

Fino al 7 maggio 2017

Aperta dal Lunedì al Sabato dalle 11.00 alle 18.00
(Giovedi fino alle 20.00) Domenica dalle 11.00 alle 17.00

Biglietto adulti £ 9.90

Fashion and Textile Museum

83 Bermondsey St
London SE1 3XF

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto