4.7 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.70

Alla Whitechapel Gallery di Londra un'interessante mostra dedicata alla rappresentazione dell'uomo nei dipinti e soprattutto negli autoritratti, provenienti dalla ISelf Collection. Fino al 20 Agosto 2017.

ISelf Collection: Self-portrait as the Billy Goat

Pawel Althamer: Self-portrait as the Billy-Goat, 2011 - Courtesy the artist and Foksal, Warsaw

L'esibizione raccoglie un'incredibile selezione di autoritratti figurativi, fisici, psicologici e immaginari realizzati da artisti di diverse nazionalità e background culturale. L'evento è parte integrante di un ampio programma artistico che si occupa dell'organizzazione e dell'allestimento di mostre e collezioni artistiche (provenienti da tutto il mondo) inedite e mai esposte in precedenza al grande pubblico. Questa è la prima di quattro esibizioni, tutte appartenenti alla Iself Collection.



Il titolo della mostra è tratto da un autoritratto di Pawel Althamer, immortalato nelle vesti del famoso 'Pensatore' di Auguste Rodin (1903), reinterpretato con un tocco aggiuntivo in quanto egli rappresenta se stesso con il viso di Billy Goat (una capra). Paweł Althamer (1967) è uno scultore contemporaneo di origine polacca, artista poliedrico, creatore di installazioni e di video artistici. Al centro del suo universo è sempre l'uomo, scosso da paure ancestrali e visioni allucinate.

Il rapporto tra il corpo e le sensazioni che noi proviamo è analizzato ulteriormente dall'artista messicano Gabriel Kuri attraverso la sua famosa opera Self portrait as chart with looping volume (2012) che riflette sui concetti di unità e di incorporeità.

ISelf Collection Whitechapel Gallery

Linder: You search but do not see, 1981/2010 - Courtesy the artist and Stuart Shave/Modern Art

La mostra è articolata attraverso un ampio percorso espositivo che conta numerose opere tra dipinti, fotografie, disegni e schizzi: dai selfie surrealisti agli auto-ritratti di Cindy Sherman, Louis Bourgeois, Yayoi Kusama e Tracy Emin. Tutte le opere selezionate esaminano l'identità individuale degli esseri viventi, il corpo e la condizione umana così come visti e ritratti da venti artisti differenti. Troviamo esposti ritratti e autoritratti, fotografie e selfie che osservano e studiano la condizione umana: differenti tipolgie fisiche, razze e colori, ma anche analisi psicologiche ed intime che si propongono di svelare le dinamiche complesse che si nascondono sotto la superficie delle apparenze. Ciascun autoritratto rivela il metodo con cui gli artisti mettono in scena il proprio corpo, propongono riflessioni ed esaminano i diversi modi di costruire il proprio senso di identità personale.

Tra gli artisti selezionati ricordiamo Pawel Althamer, Louise Bourgeois, André Breton e i surrealisti, Enrico David, Tracey Emin, Gabriel Kuri, Yayoi Kusama, Linder, Aditya Mandayam, Raqs Media Collective, Prem Sahib e Cindy Sherman.

ISelf Collection:
Self-portrait as the Billy Goat

Fino al 20 agosto 2017

Apertura tutti i giorni dalle 11.00 alle 18.00 (Lunedì chiuso)

Ingresso gratuito

Whitechapel Gallery

77-82 Whitechapel High St, London E1 7QX

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto