Le opere di William Hogarth in mostra alla Tate Britain di Londra

VS Vincenzo Sebastiano Updated

Alla Tate Britain un’ampia e completa retrospettiva dedicata al lavoro di William Hogarth, una delle più importanti figure artistiche britanniche del XVIII secolo: dal 3 Novembre 2021 al 20 Marzo 2022.

Mostra William  Hogarth

William Hogarth, "A Scene from ‘The Beggar’s Opera’ VI", 1731 Tate

La mostra Hogarth and Europe racconta la storia e le vicende di numerosi artisti europei che come Hogarth hanno catturato la modernità, le potenzialità e lo spirito innovativo del XVIII secolo.

William Hogarth (1697–1764) è stato un pittore, incisore e autore di stampe satiriche inglese. Dedicatosi quasi esclusivamente ad incisioni satiriche su temi d’attualità, che hanno per oggetto la società londinese, iniziò a realizzare caricature degli eventi della vita del teatro, pubblicando nel 1724 le incisione Mascherate e opere, e le illustrazioni per il Paradiso perduto di John Milton. Nel 1728 eseguì una tela con una scena dell’opera teatrale The Beggar’s Opera di John Gay, raffigurandovi gli attori e alcuni spettatori appartenenti all’artistocrazia del tempo. Lo stesso artista in più occasioni rivelò che le fonti da cui attingeva per le storie e le tematiche delle sue opere, erano il teatro e la letteratura inglese contemporanea.

Hogarth si inserisce pienamente nel contesto culturale inglese della seconda metà del XVIII secolo, periodo in cui l’affermazione della borghesia e dei valori sociali del buon senso e della rispettabilità spinsero gli artisti ad inserire nei propri quadri tematiche come la morale concreta e facilmente identificabile, unita al gusto del racconto e ad un’analisi attenta degli aspetti reali e quotidiani della vita del tempo.

Ed in effetti la società e la cultura europee cambiarono radicalmente nella metà del XVIII secolo: un’epoca nuova, di opportunità e cambiamento, illuminazione e innovazione, ma anche materialismo, sfruttamento e ingiustizia. In un’Europa ricca e cosmopolita, erano già evidenti i semi e le prime avvisaglie dei grandi e imminenti cambiamenti che avrebbero stravolto per sempre il mondo, dalle numerose rivoluzioni alla guerra globale. In Gran Bretagna, William Hogarth divenne famoso proprio per i dipinti e le stampe che catturarono la vita moderna e i suoi cambiamenti con energia, arguzia e umanità. Ma non fu il solo a dedicarsi e specializzarsi in tale settore artistico. In tutta Europa nello stesso periodo, pittori, scultori, letterati e poeti creavano immagini vivide e rappresentative della vita contemporanea ma anche del pensiero e della critica sociale. I ricchi e i poveri, gli immorali e gli autoillusi, gli egoisti e gli altruisti, sono stati trasformati in personaggi e storie pittoriche e pittoresche che hanno catturato l’immaginazione delle persone e hanno portato l’arte britannica, e non solo, verso nuove ed inaspettate direzioni.

Per la prima volta, questa mostra esporrà le più grandi opere di Hogarth accanto a quelle di numerosi colleghi a lui contemporanei, provenienti da tutta l’Europa; tra questi il veneziano Francesco Guardi, il francese Jean-Baptiste-Siméon Chardin e l’olandese Cornelis Troost, solo per citarne alcuni.

La Tate Britain è un museo gratuito ma l'ingresso alla mostra è a pagamento.

Informazioni Evento

Hogarth and Europe
Dal
03 Novembre 2021
Fino al
20 Marzo 2022
La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
Biglietto adulti £ 18.00
Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto

Immagini

William Hogarth A Scene from ‘The Beggar’s Opera’ VI, 1731 Tate
William Hogarth  The Painter and his Pug, 1745 Tate
William Hogarth  The March of the Guards to Finchley 1749  - 1750  © The Foundling Museum
Giuseppe Maria Crespi  The Flea 1707 – 1709  Uffizi Gallery
William Hogarth  Heads of Six of Hogarth’s Servants, c 1750-5 Tate
William Hogarth  Marriage A-la-Mode: 2, The Tête à Tête, 1743-45 © The National Gallery, London
Jean-Baptiste Siméon Chardin Still-life: The Kitchen Table circa 1733–1734 National Galleries of Scotland. Purchased 1908
William Hogarth Miss Mary Edwards, 1742 The Frick Collection, New York, photo: Joe Coscia Jr.
William Hogarth  Gin Lane, 1751 Andrew Edmunds

Altre mostre in corso a Londra