Epic Iran: al V&A di Londra l'arte e la cultura iraniana

VS Vincenzo Sebastiano Updated

Al Victoria & Albert Museum un evento imperdibile racconta l’arte, la cultura e il mito dell’Iran, terra antica e affascinante, la cui storia continua ad interessare il pubblico da oltre 5000 anni. Dal 29 Maggio fino al 12 Settembre 2021.

Installation view of Epic Iran at the V&A (c) Victoria and Albert Museum, London

Installation view of Epic Iran at the Victoria and Albert Museum (V&A)

L’intento della mostra Epic Iran è quello di indagare, approfondire e far conoscere al grande pubblico la storia di un’antichissima civiltà, dalle sue origini fino ai nostri giorni. I curatori ci accompagnano in un incredibile viaggio nel tempo raccontando l’enigmatica e affascinante storia di un popolo e riportando in vita le gesta, lo splendore, la ricchezza, i meravigliosi monumenti, l’arte, le tradizioni e i costumi di una delle civiltà più importanti, ma per molti ancora poco conosciuta, della storia umana.

Epic Iran esplora ben 5.000 anni di arte, design e cultura iraniani, riunendo oltre 300 oggetti provenienti dall’antica Persia, dall’Iran islamico ma anche dalle opere di artisti contemporanei. Spaziando dalla scultura alle ceramiche, dai tappeti ai tessuti, dalla fotografia ai film, le opere esposte riflettono la vibrante cultura storica del paese, gli splendori architettonici, i miti, la poesia e le tradizioni che sono state al centro dell’identità iraniana per millenni e che tuttora costituiscono la base della cultura contemporanea del paese, in costante evoluzione e auto rinnovamento. La mostra, organizzata sia cronologicamente che tematicamente, ci guida in un lungo viaggio temporale rappresentato attraverso opere di eccezionale bellezza e pregio. Il percorso espositivo copre un arco temporale di oltre 5000 anni ed è composto da ben 300 reperti di eccezionale valore, provenienti in parte dalla collezione permanente del British Museum ma anche da collezioni pubbliche e private in tutto il mondo. E’ suddivisa in dieci sezioni tematiche, ciascuna delle quali pone l’accento su periodi e aspetti differenti della plurimillenaria storia dell’Iran. La prima, Land of Iran, descrive i paesaggi e i territori dell’altopiano iranico sin dalle origini. Emerging Iran narra dei primi secoli di storia, a partire dal 3200 a.C., puntualizzando che anche prima dell’ascesa dell’Impero persiano, la ricca civiltà iraniana rivaleggiava per raffinatezza e potenza con quelle dell’Egitto e della Mesopotamia. The Persian Empire si sofferma sulla nascita del grande impero persiano, avvenuta con la dinastia achemenide a partire dal 550 a.C., quando Ciro il Grande fu incoronato re dei Medi e dei Persiani, unendo politicamente l’Iran per la prima volta con capitale Persepoli. Nella quarta sezione, Last of the Ancient Empires si racconta della dinastia sasanide, della comparsa dello Zoroastrismo come religione ufficiale e della nascita di nuove tradizioni artistiche ed architettoniche. E così si va avanti nei secoli, attraverso le varie dinastie che hanno governato l’impero (The Book of Kings) fino all’avvento dell’Islam (Change of Faith), svolta cruciale nella storia del paese e alla successiva nascita di scuole artistiche di altissimo profilo e raffinatezza capaci di produrre oggetti in ceramica, vetro, oro e smalti di eccezionale valore (Literary Excellence). L’ottava sezione, Royal Patronage, è incentrata sull’importanza della monarchia e del patrocinio reale a partire dal XIII secolo, e di come le tradizioni culturali ed artistiche iraniane siano rinate e divenute nuovamente importanti dopo l’Islam. La penultima sezione, The Old and the New, ci porta nel XIX secolo, raccontandoci della dinastia Qajar e di come essa si sia fortemente ispirata ai re del passato per legittimare il proprio potere, cercando anche di modernizzare il paese, grazie a nuove relazioni politiche e sociali con altri paesi europei. Con l’ultima parte della mostra, Modern and Contemporary Iran si arriva alla Rivoluzione del 1979 e ai nostri giorni; questa sezione offre chiavi di lettura alternative della storia iraniana più recente, viste da una prospettiva diversa, quella degli artisti, che hanno vissuto personalmente le burrascose e controverse vicende storiche del paese negli anni Settanta e Ottanta e Novanta del Novecento, fino ad oggi. L’arte contemporanea in Iran è molto attiva e racconta al pubblico storie attuali di carattere politico, sociale e culturale. Il fine ultimo dei curatori della mostra è proprio quello di rendere visibili e far conoscere al pubblico la millenaria e importantissima storia antica del paese ma anche i lavori e le storie narrate da tantissimi artisti iraniani contemporanei.

Informazioni Evento

Epic Iran
Dal
29 Mag 2021
Fino al
12 Settembre 2021
Orario Mostra: dal Mercoledì alla Domenica dalle 10.00 alle 17.00
(Ultimo ingresso alle ore 16:00)
Biglietto adulti £ 18.00
Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto

Immagini

Installation view of Epic Iran at the V&A (c) Victoria and Albert Museum, London (8)
Installation view of Epic Iran at the V&A (c) Victoria and Albert Museum, London (14)
Installation view of Epic Iran at the V&A (c) Victoria and Albert Museum, London (10)
Installation view of Epic Iran at the V&A (c) Victoria and Albert Museum, London (2)
Sirak Melkonian, Veiled Woman, 1957 © Sirak Melkonian. Photo: Victoria and Albert Museum, London. Exhibition section: Modern and Contemporary: New Departures
Woman’s jacket, blouse and skirt, 1800–50 © Victoria and Albert Museum, London Exhibition section: The Old and The Newa and Albert Museum, London (2)
Rhyton, 500-330 BC Courtesy Metropolitan Museum of Art, New York Exhibition section: The Persian Empire
Shirin Aliabadi, Miss Hybrid #3, 2008. Photograph © Estate of Shirin Aliabadi. Collection: The Farjam Collection Exhibition section: Modern and Contemporary: After the Revolution
Monir Shahroudy Farmanfarmaian, Untitled, 1974 © Estate of Monir Shahroudy Farmanfarmaian. Photo: Victoria and Albert Museum, London. Exhibition section: Modern and Contemporary: New Departures
Qaran Unhorses Barman, a folio from the Shahnameh of Shah Tahmasp, Tabriz, about 1523-35. The Sarikhani Collection, I.MS.4025. Photo: © The Sarikhani Collection Exhibition section: The Book of Kings
Horoscope of Iskandar Sultan, 1411 Courtesy Wellcome Collection Exhibition section: Change of Faith
Farhad Moshiri, Eshgh (Love), 2007 © Farhad Moshiri. Photo: Victoria and Albert Museum, London Collection: The Farjam Collection Exhibition section: Modern and Contemporary: After the Revolution
Cyrus Cylinder, 539-538 BC Photo: © The Trustees of the British Museum Exhibition section: The Persian Empire
Bottle and bowl with poetry in Persian, 1180-1220 © Victoria and Albert Museum, London Exhibition section: Literary Excellence

Altre mostre in corso a Londra

Dopo mesi di chiusura a causa della pandemia, la Royal Academy of Arts riapre celebrando la vita e i colori con una mostra imperdibile dedicata a uno degli artisti britannici più popolari e influen...
Il British Museum di Londra riapre con un’imperdibile mostra che celebra una delle figure politiche e religiose più famose e influenti della storia inglese: Thomas Becket. Dal 20 Maggio al 22 Agost...
Alla Royal Academy of Arts, una mostra intensa e drammatica dedicata alle opere di Tracey Emin ispirate da uno dei più importanti pittori europei del XX secolo: Edvard Munch. Dal 18 maggio al 1° Ag...
The Art of Banksy arriva nel cuore di Covent Garden: in mostra le immagini più iconiche e famose dell’anonimo artista di strada Banksy. Fino al al 21 Novembre 2021.