1 1 1 1 1 Rating 4.67

La Tate Britain presenta la prima retrospettiva dal 1933 dedicata al lavoro di uno dei più importanti artisti britannici del XIX secolo: Edward Burne-Jones. Fino al 24 Febbraio 2019.

Mostra Edward Burne-Jones

Love among the Ruins, Edward Burne-Jones 1870-73 Private Collection

Sir Edward Coley Burne-Jones (1833–1898) è stato un pittore britannico, tra i maggiori rappresentanti della corrente dei Preraffaelliti; la sua arte risentì delle influenze di Dante Gabriel Rossetti nel periodo giovanile e dell'arte rinascimentale italiana (Botticelli, Ghirlandaio, Michelangelo) nella fase della maturità.

La confraternita dei Preraffaelliti nacque a Londra nel 1848 ispirata al mondo medievale nel quale gli artisti cercavano la purezza e la semplicità che sembravano ormai perdute e distrutte dalla nascente civiltà industriale, considerata la causa delle disarmonie della società del tempo. I Preraffaelliti elaborarono una pittura raffinata, eterea ed elegante (impreziosita da una linea fluente e da accordi ricercati tra i colori) che oscilla tra presente e passato ed esprime l'inquietudine e la malinconia della società vittoriana. Le opere di Burne-Jones, nell'ultimo periodo della sua carriera, si avvicinarono moltissimo anche all'Estetismo, secondo cui l'arte andava valorizzata come un oggetto mistico in grado di stimolare un godimento sensuale. Nessun artista è stato tanto fedele ai suoi principi quanto lui. Le rocce, il cielo, gli alberi, i personaggi che popolano il 'bellissimo, romantico sogno' del Maestro Preraffaellita non appartengono al nostro mondo, ma costituiscono una dimensione unica e differente in bilico tra il magico, l'onirico ed il fanciullesco.

Edward Burne-Jones

The Council Chamber, Edward Burne-Jones 1885-1890 © The Faringdon Collection Trust

Edward Burne-Jones è stato uno degli ultimi Preraffaelliti ed ha dato vita a mondi immaginari in dipinti, vetrate, arazzi ed oggetti di arredo. Così come molti altri Preraffaelliti, respinse il nascente mondo industriale dell'epoca vittoriana, cercando invece ispirazione nell'arte medievale, nella religione, nei miti e nelle leggende. Ha realizzato opere spettacolari raffiguranti cavalieri arturiani, eroi classici e angeli biblici, lavorando su dipinti, vetrate, ricami, gioielli e mobili. I soggetti erano rappresentati attraverso una raffinata sensibilità estetica, dando particolare rilievo alla cura per il dettaglio naturalistico.

Mostra Edward Burne-Jones Londra

Adoration of the Magi, Edward Burne-Jones 1894 © Manchester Metropolitan University Special Collections

Con il suo amico William Morris, Burne-Jones è stato un pioniere del movimento artistico e artigianale Arts and Crafts che mirava a portare la conoscenza delle Arti applicate e del design a tutti. Nel 1861 fondarono la Morris & Co, una fabbrica di stoffe, ceramiche, mobili, gioielli, tappeti, carte da parati, metalli lavorati e chintz che incoraggiava la rinascita dell'artigianato nelle sue forme più tradizionali.

La mostra alla Tate Britain intende definire e raccontare al grande pubblico l'ascesa di Burne-Jones, da ignoto pittore con una mediocre formazione artistica ad uno dei più influenti artisti britannici del tardo XIX secolo.

Mostra raffaelita

The Rose Bower, Edward Burne-Jones 1885-1890 © The Faringdon Collection Trust

Mostra Tate Britain

The Garden Court, Edward Burne-Jones 1874-1884 © The Faringdon Collection Trust

Sono esposte oltre 150 opere suddivise in varie sezioni tematiche, ciascuna delle quali pone l'accento su differenti temi della sua opera, che coprono oltre 50 anni del suo lavoro, partendo dai primi schizzi fino agli ultimi capolavori. Tra le opere più importanti e significative esposte, ricordiamo alcuni dei suoi lavori più amati, come gli enormi dipinti che raccontano la favola onirica della Bella Addormentata, i bellissimi e famosissimi quadri 'Love among the Ruins' (1870-73) e Love and the Pilgrim (1896–97); gli arazzi a tema medievale che riempiono le ampie pareti delle gallerie e i suoi incredibili disegni a penna e matita, caratterizzati dal sapiente uso della linea e dalla grande espressività.

Edward Burne-Jones

Fino al 24 febbraio 2019

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Biglietto adulti £ 18.00

Tate Britain

Millbank, London SW1P 4RG

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto