5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Alla Tate Britain di Londra una mostra imperdibile dedicata a uno dei artisti britannici più popolari e influenti del XX secolo: David Hockney. Fino al 29 Maggio 2017.

David Hockney

Portrait of an Artist (Pool with Two Figures) 1971 Private Collection © David Hockney

Si tratta della più completa retrospettiva mai allestita non solo in UK ma in tutto il mondo incentrata sul lavoro e sulla produzione artistica di David Hockney, dalle orgini fino ai nostri giorni. La mostra alla Tate Britain raccoglie infatti una ricca selezione delle opere più famose dell'artista celebrando i suoi successi non solo nel campo della pittura ma anche in quelli del disegno, della stampa, della fotografia e dei video. Dopo la presentazione a Londra l'esibizione, organizzata in collaborazione con il Centre Pompidou di Parigi e il Metropolitan Museum di New York, proseguirà in un tour internazionale tra Europa (Parigi) e USA (New York).



David Hockney (Bradford, 1937) è un pittore, disegnatore, incisore, fotografo e scenografo britannico. Può senza dubbio essere considerato uno dei più noti ed affermati artisti viventi di tutto il mondo. Alla ribalta ormai da sessanta anni, Hockney, diviene uno dei principali esponenti della Pop Art anglosassone fin dall'inizio degli anni Sessanta. Ha viaggiato spesso negli Stati Uniti fino a quando non si trasferì stabilmente in California, nel 1963. L'elemento figurativo rappresenta il cardine e il fulcro della sua produzione artistica, che non si limita alla pittura. È infatti incisore, disegnatore, ritrattista, scenografo (Royal Opera House di Londra, Metropolitan Opera, San Francisco Opera e Los Angeles Music Centre Opera), nonché fotografo e autore di collage fotografici realizzati con la Polaroid. E' un grande sperimentatore di tecniche, materiali e colori, costantemente attratto dalle tecnologie più all'avanguardia. Ha svolto studi sperimentali sull'uso degli specchi e delle lenti nella pittura antica; negli ultimi anni ha sperimentato anche il lavoro con la tavoletta elettronica.

I curatori della mostra dedicata a David Hockney hanno cercato di fornire aspetti inusuali e originali dell'opera dell'opera dell'artista, ripercorrendo le tappe principali della sua vita, dal momento dell'apparizione prodigiosa sulla scena pubblica (nel 1961) come studente, fino ai nostri giorni: ogni capitolo della sua carriera (che dura ormai da quasi 60 anni) è qui rappresentato da opere iconiche e di grande significato (alcune della quali mai esposte in precedenza) che comprendono dipinti ma anche fotografie, disegni, stampe e video. 

La mostra parte dai primi lavori, come i 'Love Paintings' realizzati tra il 1960 e il 1961, con i quali sovvertì il linguaggio dell'Espressionismo Astratto trasformandolo in una sorta di autobiografia omoerotica. Si prosegue con i dipinti iconici degli anni Sessanta e Settanta che comprendono ritratti di familiari, amici e autoritratti, (Self Portrait with Blue del 1977), così come le famosissime immagini delle piscine di Los Angeles che comprendono capolavori come 'A Bigger Splash' (1967) e 'Portrait of an Artist - Pool with Two Figures' del 1972. Sono esposti ancora i celebri paesaggi dello Yorkshire dipinti intorno al 2000 e i lavori più recenti realizzati dopo il suo rientro in California nel 2013.

Un'occasione unica nella vita per ammirare tutti insieme alcuni dei capolavori più straordinari di David Hockney: artista intelligente, acuto e profondo che, usando la parodia e l'auto-riflessione e giocando con la rappresentazione del reale e con l'artificio, ha messo più volte in discussione la natura stessa delle immagini rappresentate. La sua arte, ricca di originalità e innovazione, rappresenta uno dei punti di riferimento più solidi del post-modernismo occidentale.

David Hockney

Fino al 29 Maggio 2017

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Biglietto adulti £ 19.50 (£17.70 senza donazione)

TATE BRITAIN

Millbank, London SW1P 4RG

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto