1 1 1 1 1 Rating 5.00

Questa interessante mostra gratuita, in corso al Sir John Soane's Museum, è dedicata ai progetti e alle ricostruzioni avveniristiche del Mamou-Mani architects, uno dei più importanti studi di progettazione contemporanei al mondo. Fino al 3 Febbraio 2018.

Polibot Mamou-Mani

The Polibot in the Soane photo Tom Ryley

Come recita il titolo dell'esibizione, Code Builder. A Robotic Choreography by Mamou-Mani, si tratta di una vera e propria coreografia robotica, un'installazione live di un prototipo di robot per la costruzione di cavi, chiamato Polibot, inventato e costruito dal Mamou-Mani architects, uno studio internazionale inglese, parte del RIBA (Royal Institute of British Architects) con sede a Londra, che fornisce servizi di progettazione architettonica e computazionale. Mamou-Mani aiuta persone e aziende a creare spazi, prodotti, immagini e siti web innovativi; possiede una struttura di produzione chiamata FabPub ed ha una forte esperienza nel campo delle tecnologie digitali. Gli affiliati dello studio, oltre alla progettazione architettonica, forniscono svariati servizi: organizzazione di workshop, classi di software, modellazione digitale e fisica (taglio laser, stampa 3D, fresatura CNC) e progettazione di siti Web.

Polibot Sir John Soane's Museum

The Polibot in the Soane photo Tom Ryley

Il Polibot è un prototipo di robot da costruzione, progettato basandosi sulle spider-Cam degli stadi sportivi e sulla tecnologia pick-and-place, installato all'interno del John Soane's Museum ed offre ai visitatori uno sguardo sull'emozionante futuro della costruzione di edifici. Il Polibot costruirà, scomporrà e quindi smonterà alcuni dei più importanti progetti di Sir John Soane della fine del XVIII secolo, tra cui spicca certamente quello per la cupola dalla Banca d'Inghilterra, per il quale l'architetto utilizzò un modello di cupola ribassata di forma circolare di ventisette metri di diametro, desunta dall'architettura romana.

Il Polibot può assemblare o 'disassemblare' autonomamente strutture modulari prelevando e posizionando componenti, seguendo un progetto digitale. Un sensore Kinect aiuta il robot a distinguere i moduli e un flusso costante di informazioni tra la macchina mentre un computer assicura che ogni pezzo sia collocato esattamente dove dovrebbe essere.

A Robotic Choreography by Mamou-Mani

The Polibot in the Soane photo Tom Ryley

Questa avveniristica installazione è supportata da una mostra nelle gallerie espositive del John Soane's Museum che esplora da una parte lo sviluppo e le potenzialità del progetto Polibot, dall'altra la sperimentazione progettuale di John Soane che già nel XVIII secolo ricercava ed proponeva tecnologie moderne e innovative.

Code Builder
A Robotic Choreography by Mamou-Mani

Fino al 3 Febbraio 2019

Aperto dal Martedì al Sabato dalle 10.00 alle 17.00
Chiuso la Domenica e il Lunedì

Ingresso gratuito

Sir John Soane's Museum

13 Lincoln's Inn Fields,
London WC2A 3BP

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto