British Surrealism: la mostra alla Dulwich Picture Gallery

VS Vincenzo Sebastiano Updated

Per celebrare i 100 anni dalla nascita del Surrealismo, la Dulwich Picture Gallery di Londra presenta un'interessante retrospettiva dedicata agli artisti britannici che hanno fatto parte di questo movimento. Fino al 17 Maggio 2020.

Mostra British Surrealism Londra

Sam Haile, Woman and Suspended Man, 1939, © Manchester Art Gallery / Bridgeman Images

Il Surrealismo può senza ombra di dubbio essere considerato un movimento artistico bizzarro, trasgressivo, visionario ed innovativo che coinvolse la pittura ma anche la letteratura, la poesia, il teatro e il cinema. Nato subito dopo la fine della Prima Guerra Mondiale, sulle ceneri di un'Europa ancora ferita dalle devastazioni e dalla morte, il Surrealismo riscosse subito un notevole successo non solo tra gli intellettuali del vecchio continente ma anche tra quelli americani. I Surrealisti affermavano la centralità dell'inconscio dell'uomo seguendo le teorie di Sigmund Freud, fondatore della psicoanalisi. Essi hanno dato valore a tutto ciò che appare incomprensibile, 'sur-reale' appunto, rispetto alla 'realtà oggettiva'. L'arte deve valorizzare il sogno, la visione, l'allucinazione e la memoria, viste come realtà parallele a quella 'ordinaria' e quotidiana. I Surrealisti sperimentano tecniche inedite di rappresentazione creando forme inconsuete, accostando oggetti conosciuti ma incompatibili tra loro ed inserendo elementi in ambienti ad essi estranei.

I curatori della mostra British Surrealism, nel celebrare i 100 anni dalla nascita del movimento, intendono ricordare e sostenere gli artisti britannici, a volte meno noti rispetto a colleghi surrealisti più blasonati come Dalì, Mirò o Magritte, ma che comunque hanno contribuito in maniera determinante alla causa del movimento. I visitatori della mostra alla Dulwich Picture Gallery sono virtualmente accompagnati in un viaggio nell'inconscio, nell'inaspettato, in ambienti allestiti appositamente per l'evento con un design innovativo e ambiguo che a volte produce sensazioni di inquietudine, attraverso stanze che rifiutano l'ordine e la cronologia per evocare il lato giocoso, provocatorio ed ironico della vita. I lavori esposti esplorano i temi del sogno e del subconscio, dell'irrazionale e del razionale, del possibile e dell'impossibile, ma anche della politica, del sesso e del desiderio.

La mostra, organizzata dalla Dulwich Picture Gallery e curata dal Dr David Boyd Haycock, si sviluppa attraverso un percorso espositivo che copre un arco temporale di oltre 30 anni, dalla fondazione negli anni Venti fino allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, quando il gruppo surrealista fu costretto a fuggire a New York dove continuò l'attività attraverso riviste e mostre, apportando novità e spunti di notevole importanza per gli sviluppi dell'arte americana. La mostra è composta da oltre 70 reperti tra tele, dipinti, sculture, disegni, schizzi, documenti, libri (molti dei quali esposti per la prima volta in UK), accuratamente selezionati dai curatori, provenienti da collezioni pubbliche e private in tutto il mondo. E' suddivisa in varie sezioni che seguono l'evoluzione e l'innovazione del movimento, attraverso noti artsiti britannici che vi presero parte come Francis Bacon, Henry Moore e Paul Nash, ma conivolgendo anche figure meno conosciute come Marion Adnams, Conroy Maddox, Reuben Mednikoff e Grace Pailthorpe.

Tra le opere più importanti in esposizione ricordiamo Dancing Skeletons di Edward Burra (1934), Heaviness of Sleep di John Armstrong (1938) e The Lesson (1938) di Conroy Maddox. La mostra presenta anche libri e oggetti rari, tra cui opere letterarie e manoscritti di William Blake, Henri Fuseli e Lewis Carroll.

Informazioni Evento

British Surrealism
Dal
26 Febbraio 2020
Fino al
17 Mag 2020
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00
(Domenica dall 11.00 fino alle 17.00)
Chiuso il Lunedì

Biglietto adulti £ 16.50

Dulwich Picture Gallery

Gallery Road, London SE21 7AD

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto

Immagini

Sam Haile, Woman and Suspended Man, 1939, © Manchester Art Gallery / Bridgeman Images
Marion Adnams, Aftermath, 1946, Photo: 2006 Christie’s Images Limited, © The Estate of Marion Adnams
BritMarion Adnams, L'infante égarée, 1944. Photo: Manchester Art Gallery / Bridgeman Images
Ithell Colquhoun, The Pine Family, 1940, Photo: The Israel Museum, Jerusalem, © Samaritans, Spire Healthcare, and by kind permission of the Noise of Abatement Society
British Surrealism Leonora Carrington, The Pomps of the Subsoil, 1947, © Estate of Leonora Carrington / ARS, NY and DACS, London 2019, UEA 28. Sainsbury Centre for Visual Arts, University of East Anglia. Photographer: James Austin
Leonora Carrington, The Old Maids, 1947, © Estate of Leonora Carrington / ARS, NY and DACS, London 2019, UEA 27. Sainsbury Centre for Visual Arts, University of East Anglia. Photographer: James Austin
John Bigge, Composition, 1936, Photo: Ferens Art Gallery: Hull Museums, © The Estate of John Bigge
Henry Fuseli, The Weird Sisters, Macbeth, by Henry Fuseli, c.1783, RSC Theatre
Conroy Maddox, The Lesson, 1938/1970, © Christie’s Images Limited, Given with the kind permission of the artist’s daughter
Edward Burra, Dancing Skeletons, 1934, (1905-1976). Photo © Tate, Copyright: © Tate
Edith Rimmington, Family Tree, 1938, The Murray Family Collection (UK & USA) © Estate of Edith Rimmington
Conroy Maddox, Onanistic Typewriter I, 1940, Photo credit: The Murray Family Collection (UK & USA). Given with the kind permission of the artist’s daughter.

Altre mostre in corso a Londra

Léon Spilliaert
La Royal Academy of Arts di Londra presenta la prima grande retrospettiva dedicata al lavoro di uno dei più importanti artisti simbolisti belgi della fine dell'Ottocento: Léon Spilliaert. Fino a...
Nicolaes Maes: Dutch Master of the Golden Age
La National Gallery di Londra presenta un'imperdibile mostra gratuita dedicata al lavoro del pittore olandese Nicolaes Maes, tra i più rappresentativi interpreti della pittura di genere olandese...
Masculinities: la mostra alla Barbican Art Gallery di Londra
Un'interessante indagine socio-culturale che riunisce gli scatti dei più importanti fotografi contemporanei impegnati a definire il tema della 'Mascolinità'. Fino al 23 agosto 2020 alla Barbican ...
Gauguin e gli Impressionisti in mostra alla Royal Academy of Arts
Alcune importanti opere di pittori Impressionisti provenienti dalla collezione privata danese Ordrupgaard sono esposte per la prima volta in UK grazie alla mostra "Gauguin and the Impressionists. ...

Mostre ed Esposizioni in video