Beautiful Books: la mostra di Natale al Dickens Museum di Londra

VS Updated

Si respira aria di natale al Charles Dickens Museum di Londra dove, fino al 19 Aprile 2020, è in programma la mostra Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas.

Mostra Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas

Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas

Charles John Huffam Dickens (1812–1870) è stato uno scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico. Noto tanto per le opere umoristiche (Il circolo Pickwick) quanto per i romanzi sociali (Oliver Twist, David Copperfield, Tempi difficili, Grandi speranze, Canto di Natale), è considerato uno dei più importanti romanzieri di tutti i tempi, nonché uno dei più popolari ed amati autori britannici. Il suo nome è indissolubilmente lagato a capolavori e a classici della letteratura come Oliver Twist o David Copperfield; tuttavia Charles Dickens ha sempre avuto un rapporto speciale con il Natale, scrivendo ed ambientando molti suoi racconti in questo periodo e contribuendo alla nascita delle festività natalizie così come le conosciamo e le viviamo oggi.

Dickens scrisse A Christmas Carol (Canto di Natale) in sole sei settimane durante il periodo che precedette il Natale del 1843. Grazie alla rapidità nella scrittura e ai progressi tecnologici che accelerarono il processo di stampa, la fiaba, che con il tempo divenne un classico natalizio, fu pubblicata giusto in tempo per la stagione dei regali, un fenomeno relativamente nuovo per quei tempi, causato dall'aumento del potere di spesa delle classi medie. Il volume, nelle prime edizioni, era rilegato in pelle color salmone, con incisioni e testi in oro, ed era più economico degli annuali o dei grandi tomi presenti nelle vetrine delle librerie: un libro compatto, piacevole e non troppo caro, ideato e creato come un perfetto regalo di Natale. E proprio dal 1843 Dickens diede il via a una tradizione annuale (con sole due eccezioni), quella di pubblicare libri e storie speciali natalizie per i suoi lettori fino alla sua morte (per i successivi 24 anni).

La mostra, organizzata dal Charles Dickens Museum, copre gli ultimi 27 anni di vita dello scrittore e le opere da lui scritte in occasione delle festività natalizie dal 1843 fino al 1870 ed è composta da ben 100 reperti, tra testi inediti, schizzi, disegni, prime versioni dei volumi, illustrazioni fotografie, e documenti di grande valore. I curatori hanno cercato inoltre di indagare l'enorme impatto che Dickens ha avuto sulla commercializzazione delle festività natalizie e sulle tradizioni stesse del Natale in Gran Bretagna, che hanno avuto inizio proprio dalla pubblicazione dei suoi racconti.  

Tra le opere più interessanti in mostra ricordiamo la prima versione (di prova) di A Christmas Carol, nonché la prima edizione scritta a mano da Dickens per il suo amico William Macready nel giorno di capodanno del 1844. I visitatori possono inoltre ammirare i primi schizzi e le illustrazioni che rappresentano i personaggi più celebri dei suoi libri come Scrooge, Fezziwig e i Christmas ghosts (i fantasmi di Natale) realizzati da John Leech, che decorarono la prima edizione dell'opera. Di notevole interesse sono anche i rarissimi manufatti letterari delle prime opere di Dickens, acquistati dai rivenditori antiquari di libri antichi Maggs Bros Ltd. E' esposta anche la prima cartolina di auguri di Natale mai stampata al mondo, prodotta proprio nel 1843, anno in cui fu pubblicata la novella A Christmas Carol. Una sezione della mostra è dedicata ai progressi tecnologici dell'illuminazione che hanno cambiato nel XIX secolo l'esperienza della lettura, dalle candele alle prime lampade ad olio e gas.

Non va dimenticato, inoltre, per tutti gli amanti ed ammiratori di Dickens che il museo stesso che ospita la mostra rappresenta un luogo importantissimo nella vita dello scrittore, poiché egli visse qui per due anni, dal 1837 al 1839 con la sua famiglia. Gli anni trascorsi in questa casa furono per Dickens tra i più prolifici dal punto di vista letterario e compositivo: qui completò Il Circolo Pickwick (1836), iniziò Barnaby Rudge e furono scritti interamente Oliver Twist (1838) e Nicholas Nickleby (1838–39).

Informazioni Evento

Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas
Dal
20 Novembre 2019
Fino al
19 Aprile 2020
Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00
L’ingresso alla mostra è incluso nel costo del biglietto di ingresso al museo: adulti £ 9.50; bambini fono al 16 anni £ 4.50
Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto

Immagini

Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas G9A9638
The Sketchbook, Irving, 1897. Credit Maggs Bros Ltd (2)
The Cricket on the Hearth - first edition frontispiece
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas: Publishers Circular-6
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas: Publishers Circular-5
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas Publishers Circular-2
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas Publishers Circular-3
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas Publishers Circular-4
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas 5 tiny books
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas E267 The world's first printed Christmas Card, designed by Henry Cole. Credit  The Brick Row Book Shop, San Francisco, California
Beautiful Books selection
A Christmas Carol - First edition illustration by John Leech (3)
Beautiful Books selection (2)
A Christmas Carol - First edition illustration by John Leech
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas[lib]5999.3_Q1  Dickens calendar 1908
A Christmas Carol - First edition illustration by John Leech (2)
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas -[lib]5999.8_Q1 Dickens calendar 1911
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas[lib]981_Q2 Ephemeris in Jest & Earnest Comic Almanacks for 1835-38
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas[lib]1458_Q1 What Christmas is, as We Grow Older
Beautiful Books: Dickens and the Business of Christmas [lib]981_Q1 Ephemeris in Jest & Earnest Comic Almanacks for 1835-38