5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Per la prima volta in UK una grande retrospettiva interamente dedicata alla nascita e allo sviluppo dell'Impressionismo in Australia. Alla National Gallery di Londra fino al 26 Marzo 2017.

Mostra Australia's Impressionists a Londra

Winter Morning after Rain, Gardiner's Creek, Tom Roberts 1885 © Art Gallery of South Australia, Adelaide

Un percorso complesso ed intrigante composto da oltre 41 dipinti, grazie ai quali i visitatori potranno conoscere e comprendere un'importante fase dell'arte e della pittura in Australia, profondamente ispirata dai maestri dell'Impressionismo europeo (soprattutto tra il 1880 e il 1890) pur mantendendo uno stile e un fascino decisamente autoctono.

La mostra è incentrata in particolar modo sulla figura di quattro grandi impressionisti australiani: Tom Roberts (1856-1931), Arthur Streeton (1867-1943), Charles Conder (1868-1909), e John Russell (1858-1930). I curatori hanno voluto evidenziare come il lavoro dei pittori impressionisti in Australia abbia contribuito in maniera preponderante al senso di identità nazionale e all'indipendenza del continente avvenuta nel 1901. Le opere provengono dalle più importanti gallerie pubbliche in Australia, ma anche da ricche collezioni private sia australiane che inglesi.



Tutti gli artisti presenti in mostra trascorsero alcuni anni studiando o lavorando in Europa in diverse fasi della loro carriera. Ispirati dai più noti artisti europei, come Monet, Renoir e Whistler, anche gli Impressionisti Australiani dipingevano en plein air, utilizzando tecniche audaci e sperimentali; le loro opere mostrano un notevole interesse per gli effetti della luce e del colore; volevano infatti riprodurre il paesaggio naturale o urbano così come definito dalla luce e come appare al nostro sguardo; è la luce infatti a trasmettere i colori: essa, incontrando gli oggetti, li scompone nelle sfumature dell'iride. Così i colori devono essere accostati alla tela puri, a macchie: sarà chi osserva il quadro, a percepirne l'effetto di insieme.

La mostra alla National Gallery è organizzata in tre sezioni, ciascuna delle quali esplora lo stile personale e i rapporti di lavoro degli artisti, così come la vicinanza o la distanza di ciascuno di essi dalla tradizione impressionista europea.

La prima sezione, Urban Australia and the9 by 5 Impression Exhibition, prende come punto di riferimento la mostra 9 by 5 Impression tenutasi nel 1889 a Melbourne. Organizzata ed allestita dalle tre principali figure della cosiddetta 'Heidelberg School' (preludio all'Impressionismo Australiano), Tom Roberts, Charles Conder, e Arthur Streeton, è considerata come una delle mostre d'arte più significative ed importanti mai organizzate in Australia. L'esibizione introdusse per la prima volta il tema dell'Impressionismo nel paese e fu allestita con piccoli quadri ad olio, dipinti sui coperchi delle scatole di sigari che misuravano 9x5 pollici (da cui il titolo). Questa sezione della mostra presenta anche una serie di bellissimi paesaggi urbani che mostrano la rapida evoluzione di città come Mebourne e Sydney alla fine del XIX secolo.

Mostra Australia's Impressionists a Londra

The Camp, Sirius Cove, Tom Roberts 1899 © Art Gallery of New South Wales

L'Impressionismo giunse in Australia intorno al 1888, in concomitanza con il centenario della colonizzazione europea del continente. Nella seconda sezione dal titolo National Landscape sono esposte molte opere che, mosse dal crescente senso di identità nazionale, rappresentano la genuinità e la commovente bellezza degli infiniti paesaggi australiani, mettendone in risalto in particolar modo la luce. La pratica della pittura en plein air, che Roberts aveva abbracciato durante un viaggio in Europa nei primi anni 1880, fornì infatti le basi per questa nuova scuola di pittura. Un dipinto importantissimo in questa sezione è Fire's On di Streeton del 1891, che mostra la costruzione del Lapstone Tunnel nei pressi delle montagne blu vicino a Sydney,

L'ultima sezione è dedicata alle opere di John Russell, noto pittore australiano nato a Sydney, che trascorse ben 40 anni in Europa, lavorando a stretto contatto con le Avanguardie artistiche locali. Russell studiò a Londra e a Parigi dove collaborò con artisti del calibro di Toulouse-Lautrec e Van Gogh. Ha viaggiato in Spagna con Roberts nel 1883, ma si trasferì ben presto, sull'isola di Belle-Ile-en-Mer, al largo delle coste della Bretagna, dove conobbe la pittura di Monet e incontrò l'allora giovane Matisse.

Australia's Impressionists

Fino al 26 Marzo 2017

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00
(Venerdì fino alle 21.00)

Biglietto adulti £ 18.00 (£ 16.00 senza donazione)

National Gallery, Sunley Room

Trafalgar Square, London, WC2N 5DN

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto