4.0714285714286 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.07

Eccoci tornati ad un nuovo e divertente episodio di Italianers - La prima web series sugli Italiani a Londra. Logline della serie: Leave the 'Bel Paese' to follow your dreams. Sembrerebbe un invito a cui già moltissimi italiani hanno risposto, indirettamente s'intende. E perchè non vedere più da vicino, tramite questa dramedy (drama + comedy), la realtà che vivono questi giovani italiani immigrati nella capitale inglese?

La serie segue la storia del giovane Eduardo Giuliani (interpretato da Andrea De Santis), arrivato a Londra con la convinzione di riuscire, in maniera facile, a realizzare il suo sogno di diventare uno scrittore. Non facendo però i conti con la realtà. Imparerà presto come darsi da fare per integrarsi e vivere a pieno la Città.

In questo episodio, Eduardo sarà alle prese con la ricerca di una stanza (cosa non facile da queste parti) e conoscerà un personaggio piuttosto particolare che gli darà il benvenuto. Le riprese sono state fatte lo scorso autunno e questo episodio in particolare è stato girato in una sola giornata, dovendo fare ricorso a tutte le energie e talento del team di Italianers. Dopo il precedente video pilota si sono uniti al cast nuovi attori come Fabio Brandellero, Alessandra Armenise, Lucas Maschi e Andrei Satalov ed inoltre al reparto tecnico professionisti come il DOP Giuseppe Pignone ed il sound recordist Emanuele Correani. Alle musiche confermato il talentuoso musicista Stefano Caiazzo e ovviamente le menti dietro il progetto Samuele Grignoli e Adolfo Vico.

Potete avere continui aggiornamenti sulla loro pagina Facebook o Twitter

Credits

Cast: Andrea De Santis, Fabio Brandellero, Alessandra Armenise, Lucas Maschi, Rosa Diaz, Flavio G. Romano

Written by: Samuele Grignoli e Adolfo Vico
Cinematographer: Giuseppe Pignone
Sound recordist: Emanuele Correani
Camera assistant: Sara Roque
Set designer: Veronica Vico
Music by: Stefano Caiazzo
Edited and directed by: Adolfo Vico



Italianers, il primo episodio della web series sugli Italiani a Londra