4.0714285714286 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.07

Liverpool: la città dei Beatles, del Titanic e della tratta degli schiavi. Storia ricca e affascinante che racconta alcune delle pagine più oscure dell'umanità. Da scoprire anche con una visita di un giorno come escursione da Londra.

Liverpool

Dagli anni ‘60 ad oggi Liverpool è stata il simbolo della rivoluzione musicale avendo visto la nascita di quel fenomeno senza tempo chiamato Beatles, la band più famosa del XX secolo, diventando destinazione turistica preferita per le migliaia di fans dei 4 scarafaggi che ogni anno visitano la città per rivivere la storia e calarsi nelle atmosfere di quell'epoca.

Tuttavia, la posizione geografica di Liverpool, sull'estuario del fiume Mersey e affacciata sull'oceano Atlantico, è stata la causa che in passato ne determinò l'importanza commerciale e la derivante grandezza.

Città portuale, dai prosperi cantieri navali, nell'800 Liverpool era la seconda città dell'Impero Britannico nonchè la più ricca in assoluto, anche più di Londra! Dal suo porto partivano tutte le rotte commerciali verso i fiorenti mercati delle colonie e il traffico ignobile ma estremamente lucrativo degli schiavi africani, fu concepito e partì proprio da qui.


Il Centro Storico di Liverpool

Se arrivate in treno, uscendo dalla stazione ferroviaria di Lime Street, la prima al mondo destinata al traffico passeggeri, potrete ammirare una serie di imponenti edifici pubblici in stile neoclassico tra cui la St George Hall, la Liverpool Public Library e la William Brown Library and Museum.

Centro storico Liverpool

Attraverso le stradine del centro, quasi tutte pedonali, si arriva al distretto gay di Liverpool, il cosiddetto Stanley Street Quarter, il primo quartiere riconosciuto ufficialmente come dedicato alla comunità LGBT; esso comprende una zona residenziale, hotel, bar, night-club e altre attività commerciali per lo più gestite dai membri della comunità.

Da Stanley Street parte Mathew Street che con le stradine circostanti è conosciuta anche come The Cavern Quarter, dal nome del famoso locale dove si esibivano i Beatles e dove hanno suonato tutti i gruppi musicali più famosi del mondo.


Waterfront

La zona portuale di Liverpool lungo le rive del fiume Mersey, è una teoria di bacini che un tempo ospitavano approdi e cantieri navali. Oggi, dopo un periodo di decadenza e abbandono negli anni ‘70, l'area è stata completamente trasformata e riqualificata, e in particolare il complesso architettonico dell'Albert Dock che ospita il polo museale della città è diventato Patrimonio dell'Unesco. Musei famosi come Tate Liverpool, The Beatles Story, International Slavery Museum, Museum of Liverpool, Merseyside Maritime Museum offrono ogni giorno ai visitatori la possibilità di investigare e scoprire particolari poco conosciuti ad esempio sulla tratta degli schiavi o sull'affondamento del Titanic e del Lusitania, per non parlare della storia, sin dall'adolescenza, dei famosi "scarafaggi di Liverpool".

Museo dei Beatles Liverpool



Liverpool FC

Liverpool vanta una lunga tradizione calcistica e la squadra della città è una delle più titolate del mondo. Lo stadio, situato nel quartiere di Anfield, è il settimo per grandezza nel Regno Unito e può ospitare fino a 45 mila spettatori. Il tifo in città è molto sentito e gli shop ufficiali che vendono il merchandise con i colori della squadra si trovano nei punti più frequentati della città. Non è improbabile vedere giovani e anche meno giovani indossare magliette rosse e gialle.


La Liverpool dei Beatles

L'itinerario sulle tracce dei Beatles parte da Mathew Street dove si trovano tutti i luochi simbolo che i famosi 4 ragazzi di Liverpool frequentavano da giovani quando ancora sconosciuti si chiamavano The Quarrymen. La strada è letteralmente disseminata di statue e locali dedicati alla band. Da tutte le attività che si affacciano sulla via pedonale escono arie famose e, a qualsiasi ora, musicisti di strada suonano le canzoni evergreen. Famoso il Liverpool International Music Festival che si tiene ogni anno in estate. Al Festival con palcoscenici nei vari punti della città, partecipano gruppi musicali da tutto il mondo e i concerti della giornata registrano la presenza di migliaia di spettatori.

Da Londra a Liverpool

La storia del gruppo è raccontata per esteso nel museo dei Beatles che si trova in un seminterrato dell'Albert Dock. The Beatles Story è un vero e proprio viaggio nella vita e il lavoro dei baronetti, ma anche un tuffo nella storia degli anni ‘60 con le tensioni sociali e le nuove mode musicali di cui furono protagonisti.

Un'altra tappa da non mancare è il Fab4 Cafe sul Pier Head, nello stesso edificio della biglietteria per i traghetti che navigano sul River Mersey. Oltre alla caffetteria al primo piano si trova una sala cinematografica dove viene proiettato un simpatico cartone in 4D e un percorso storico sulla cosiddetta British Invasion: l'arrivo e l'impatto deflagrante della musica dei Beatles negli USA, con il loro sbarco sul suolo americano nel febbraio nel 1964.

contentmap_plugin