5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

L'impressionante colpo d'occhio degli 888.246 papaveri di ceramica piantati lungo il perimetro esterno della Torre di Londra verrà smantellato a partire dall'11 Novembre. Nel Remembrance Day, così si chiama il giorno in cui ricorre il centenario dall'inizio della Prima Guerra Mondiale, dopo le commemorazioni ufficiali, l'installazione verrà chiusa.

Papaveri Torre di Londra

Ciascun papavero sarà spedito ai rispettivi proprietari, che nei mesi scorsi hanno acquistato, per la ragionevole somma di £25, ciascuno dei fiori che simboleggia un soldato Britannico caduto in guerra. Con questa grande operazione di solidarietà sono stati raccolti diversi milioni di sterline che saranno devoluti a 6 charity di ex-combattenti. Ma non si ferma qui. Il grande successo dell'iniziativa e le migliaia di richieste di "red poppies" rimaste inevase per esaurimento scorte, lasciano intravedere la possibilità di una produzione su più larga scala dei papaveri di Paul Cummins, il ceramista che ha realizzato l'imponente installazione alla Torre di Londra.



Sin dall'inizio di Novembre, la camminata sopraelevata dalla quale si ha la visione d'insieme del mare di papaveri, è affollata all'inverosimile, tanto che la BBC, la TFL e altri canali informativi, continuano a trasmettere dispacci, consigliando visite mattutine ed evitando la fermata della Metro Tower Hill, letteralmente presa d'assalto durante le vacanze scolastiche di half term, tanto da determinarne la chiusura per evitare incidenti.

Attenzione, dunque, se nei prossimi giorni vi troverete da quelle parti.

Antonella SciortinoTesto di Antonella Sciortino
Immagini di Travelling_Dave

#Londradaybyday