1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

La mostra alla Barbican Art Gallery, esplora un concetto difficile da definire, quello di 'Volgarità', spesso demonizzato e guardato con diffidenza dalla critica e dall'opinione pubblica. fino al 5 Febbraio 2017

Mostra The Vulgar a Londra

The Vulgar: Fashion Redefined Installation view Barbican Art Gallery, London 13 October 2016 – 5 February 2017 © Michael Bowles / Getty Images

'The Vulgar' è la prima mostra in assoluto che intende indagare il territorio impegnativo e labile della 'Volgarità', partendo dalle controverse ed affascianti definizioni letterarie che ne sono state date nel tempo. Potente, provocatorio e talvolta scioccante, il concetto di 'Volgare' evoca in tutti noi immagini forti, idee e sentimenti contrastanti e non sempre chiari.



I curatori Judith Clark e Adam Phillips (psicoanalista), invitano il pubblico a cogliere aspetti ancora inesplorati di questa categoria critica attraverso un'accurata analisi delle diverse sfumature della vita e dello stile moderno e contemporaneo, suddivisa per sezioni monografiche e tematiche: 'Classic Copies', 'The Unique', 'Too Much 18th Century and Ceaseless Century', 'Showing Off', 'Too Big', 'Puritain', 'Too Popular', 'The Vernacular', 'Impossible Ambition', 'Oes and Spangles', 'More Bling', 'The Vulgar Now'.

Ci si interroga sul concetto di 'Gusto' applicato in particolar modo al mondo della Moda, dal Rinascimento fino ai nostri giorni, esaminando l'idea in continua evoluzione di volgarità che spesso contraddistingue il disegno e il confezionamento degli abiti e degli accessori. La moda infatti ha sempre utilizzato gli 'eccessi' per distinguersi dall'abbigliamento convenzionale e la volgarità è stata a lungo uno strumento di rivoluzione, protesta e di autoaffermazione.

Sono esposti oltre 120 reperti di incredibile valore provenienti da importanti collezioni pubbliche e private di tutto il mondo, che coprono un arco temporale di oltre 500 anni: dalle opere storiche delle corti rinascimentali fino alle novità delle passerelle dei nostri giorni. Si possono ammirare abiti e costumi d'epoca, capi d'alta moda o prêt-à-porter, stoffe preziose, ricami, manoscritti, libri, fotografie, video, disegni e schizzi preparatori. Qualsiasi oggetto esposto è un documento storico che testimonia la labilità e la transitorietà del concetto di gusto nel tempo: quello che una volta era associato alla volgarità e al cattivo gusto viene spesso riesumato e riproposto in seguito come esempio di buon gusto e di stile. 

The Vulgar. Fashion Redefined

The Vulgar: Fashion Redefined Installation view Barbican Art Gallery, London 13 October 2016 – 5 February 2017 © Michael Bowles / Getty Images

Tra i reperti esposti troviamo importanti modelli realizzati da stilisti e designer internazionali del calibro di Yves Saint Laurent, Christian Dior, Galliano, McQueen, Gautier, Chalaian, Lagerfeld, Walter van Beirendonck, Chloé, Pam Hogg, Charles James, Lacroix, Lanvin, Moschino, Miuccia Prada, Elsa Schiaparelli, Philip Treacy, Viktor & Rolf, Louis Vuitton e Vivienne Westwood. Ritrovimo anche alcuni episodi artistici che portano la firma di Dalí, Warhol, Haring, Murakami, Hirst, Fabre e Vezzoli.

I curatori della mostra The Vulgar hanno voluto, o almeno cercato, di rielaborare il concetto di 'Volgare' allontanandosi da letture semplicistiche e superficiali (che da sempre lo associano al cattivo gusto e al kitsch) rimodulandolo in una prospettiva inedita, rivista con un'accezione positiva. Gli artisti e gli stilisti scelti per la mostra hanno interpretato il proprio lavoro lanciando una sfida al buon gusto, al perbenismo estetico, al conformismo puritano: hanno violato convenzioni e regole, ricercando nelle proprie opere un effetto di sorpresa, di choc ma anche di tensione spiritualistica.

In ultima analisi la mostra propone il 'Volgare' ed il 'Buon Gusto', come due facce della stessa medaglia, qualcosa da interpretare e giudicare in prospettiva, di cui temere e godere al tempo stesso.

Mostra volgarità a Londra

The Vulgar: Fashion Redefined Installation view Barbican Art Gallery, London 13 October 2016 – 5 February 2017 © Michael Bowles / Getty Images

The Vulgar. Fashion Redefined

Fino al 5 Febbraio 2017

Apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (Giovedì e Venerdì fino alle 21.00)

Biglietto adulti £ 14.50

BARBICAN Art Gallery

Silk St, London EC2Y 8DS

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto